Gina Lollobrigida/ “Non è mio figlio Milko che decide, ma gli avvocati”, e sul nipote Dimitri… (Domenica In)

- Fabiola Iuliano

Gina Lollobrigida, ospite a Domenica In. parla della sua infanzia, delle questioni legali con il figlio, Andrea Milko Skofic, e del Natale passato con Andrea Piazzolla

Gina Lollobrigida
Gina Lollobrigida a Domenica in

È un’intervista molto intensa quella concessa da Gina Lollobrigida a Mara Venier. La diva ripercorre infatti a Domenica In alcuni dettagli ancora inediti su suo figlio, Andrea Milko Skofic, che ormai da molto tempo ha scelto di passare la sua vita a farle la guerra. “Da bambino era biondo che sembrava quasi un ‘corno’, perché io ero bruna e mio marito era moro”, svela l’attrice ricordando che per molti, quel bambino così biondo, non poteva che essere frutto di un tradimento. “Mio marito, il papà, lo ha preso con lui, quasi contro di me, già quando era piccolo – continua l’attrice nel salotto di Rai 1 – non c’è stato un riavvicinamento purtroppo, le cose sono un po’ difficili. Purtroppo quando ci sono degli avvocati che non fanno il loro dovere”. Secondo la diva, in particolare, “non è mio figlio che decide, ma sono gli avvocati. È una cosa abbastanza brutta”; e non fa sconti neanche a Dimitri, il nipote che sogna un futuro nel mondo del cinema: “È stato educato nella maniera sbagliata. Vuole fare l’artista? (sorride, ndr) Ci sono delle passioni, ma c’è anche la vita, serve un mestiere: se la carriera da attore non va resta il mestiere. Io sono stata esclusa dalla loro vita”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

“Con Vittorio De Sica ho capito cos’è il cinema”

Gina Lollobrigida, in partenza per Los Angeles, fa tappa a Domenica In per raccontare tutti i dettagli del suo nuovo viaggio. La diva, presidentessa al Festival italiano negli U.S.A. il prossimo 29 gennaio, ricorda i suoi primi anni in California, quando ha cominciato a lavorare come attrice: “Sono arrivata a Los Angeles nel ‘5o e poi ho cominciato a fare cinema in Italia. Ma ho cominciato a conoscere il cinema vero grazie a Vittorio De Sica; con lui ho capito cosa era il cinema, all’inizio ricordavo solo le bombe che avevano distrutto la mia casa”. Nella sua carriera ha lavorato al fianco di attori del calibro di Sean Connery. Ma cosa pensa oggi della loro avventura sul set? “Dovevo accettarlo, perché avevo tutte le approvazioni dei miei contratti. Se l’ho accettato volentieri? Sì. Lui era molto serio, molto gentile, anche se quando mi hanno detto il nome Sean Connery io ho detto ‘Chi?’, poi ci ho lavorato… allora non aveva ancora fatto 007. Come baciava? Con affetto ed eleganza, non come Yul Brynner, con il quale ho lavorato dopo la morte di Tyron Power”. L’attrice ricorda poi il breve flirt con l’attore: “Quando ho cominciato le scene d’amore con Yul Brynner e il regista ci diceva stop, noi continuavamo a baciarci, Se ci siamo frequentati? Sì, ma lui era in un periodo in cui doveva fare un’operazione, aveva dei problemi, invece sul set lo stop del regista non o sentivo né io né lui”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

La diva nel salotto di Mara Venier. E Barbara D’Urso?

Gina Lollobrigida torna a Domenica In dopo le interviste rilasciate nei mesi scorsi nel salotto di Mara Venier. La diva, negli anni scorsi protagonista nel programma domenicale di Barbara D’Urso, di recente ha scelto di disertare le ospitate della sua vecchia amica di Canale 5, preferendole, di fatto, la sua rivale su Rai 1. Oggi pomeriggio, infatti, sarà nuovamente al centro di un’intervista tutta da non perdere, dove parlerà dei suoi trascorsi nel mondo del cinema, ma anche delle storie d’amore che hanno segnato profondamente la sua storia televisiva. Oggi, però, la diva torna in scena reduce da una nuova esperienza, quella sui social, dove ha aperto un account tutto dedicato alla sua straordinaria carriera. Su Instagram, in particolare, condivide quotidianamente scatti che la ritraggono in gioventù o sul set dei suoi film, senza dimenticare le immagini che la immortalano in compagnia dei protagonisti più importanti del cinema, come Ronn Moss e Marilyn Monroe.

Gina Lollobrigida, “Quello che mi aiuta è il lavoro”

Oggi pomeriggio Gina Lollobrigida svelerà a Domenica In dettagli ancora inediti della sua vita da attrice. Ma qual è il segreto per diventare una diva e mantenersi in ottima forma? Il trucco, ha raccontato l’attrice nel corso di una video intervista concessa a Il Tempo.it, consiste tutto nell’avere una sana alimentazione, anche se, conferma ai microfoni del noto giornale, “se ho appetito tutto va bene!”. Per una dieta sana ed equilibrata, conferma la Lollobrigida, è bene assumere frutta e verdura: “io adoro l’insalata e la frutta, quindi se manca quello è terribile”. “Quello che mi aiuta – continua inoltre la diva- è il lavoro, perché se non lavoro non mi sento bene”. Al centro della sua vita c’è infatti la sua professione, alla quale non ha intenzione di rinunciare per alcun motivo: “Adoro talmente il lavoro che per me è vita, quindi continuo a lavorare finché vivo”.

I nuovi progetti della diva

Gina Lollobrigida ha in serbo una serie di progetti che probabilmente vedranno la luce nei prossimi mesi. Raggiunta in una video intervista per il Tempo, la diva ha svelato di avere ancora “parecchie cose in mente” per il suo futuro, che a quanto pare non passa per il cinema, ma dalla pubblicazione di una serie di libri. Il primo progetto riguarda infatti la pubblicazione di una biografia “tutta fotografica”, seguita poco dopo da una biografia tradizionale. Poi, continua la diva nel corso dell’intervista, sarà la volta di un libro divertente: “Siccome ho avuto circa seimila, settemila copertine fino a oggi”, l’idea è quella di realizzare “un libro di queste copertine”, che “è abbastanza insolito e può essere divertente per me e abbastanza curioso per il pubblico. E poi un libro perché ho fatto diversi disegni, ritratti di persone molto popolari che possono essere venduti per beneficenza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA