ADRIAN, ADRIANO CELENTANO/ Anticipazioni e diretta puntata 22 gennaio: la taglia sull’orologiaio

Adrian, la seconda puntata del cartoon è cominciata. Adriano Celentano ha fatto la sua fugace apparizione sul palco del Camploy

22.01.2019, agg. alle 23:27 - Morgan K. Barraco
Adrian
Adrian, la serie di Adriano Celentano disegnata da Milo Manara

ADRIAN, DIRETTA PUNTATA 22 GENNAIO

Dopo aver sentito le note della canzone “Viola”, vediamo che Gilda si reca in un supermercato e infila una mela imperfetta in mezzo ad altre che sono tutte rosse rosse e uguali fra loro. Cosa che crea un certo scompiglio tra i consumatori. Anche i tg ne parlano. Luisa, intanto, fa conoscere attraverso un giornale la verità sulla volpe, che ringrazia per averla salvata. La scena si sposta a Ginevra dove sembra esserci un’azienda di orologi in cerca di un testimonial della puntualità e la scelta ricade sull’orologiaio. Per poterlo trovare l’idea è quella di far partire una caccia all’uomo da un milione di euro. Dopo una massiccia campagna pubblicitaria c’è anche chi organizza un gruppetto per trovare l’orologiaio e spartirsi il milione di euro in palio. Adrian viene intanto portato, dalle sue due amiche anziane, nella Milano sotterranea, fatta di navigli navigabili, dove vivono reietti ed emarginati. Uno di loro ottiene il permesso di soggiorno e riemerge in superficie, dove però, scambiato per l’orologiaio, viene assalito da chi vuole ottenere la taglia. L’intervento della volpe salva però l’uomo. La sigla finale della puntata è “Io sono un uomo libero”. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

ADRIAN È LA VOLPE

Gilda vuole accompagnare Adrian all’incontro organizzato da quelli che si fanno chiamare gli amici dell’orologiaio, ma l’uomo desidera che la donna non corra rischi. All’incontro si fa notare un certo Ruben, convinto che l’orologiaio inviti di fatto a ricordarsi dell’importanza della libertà che viene negata dal potere. Mentre torna a casa, indossando una maschera che gli ha dato Gilda, Adrian salva due donne da quattro ceffi che vorrebbero violentarle. Ruben viene invece arrestato e interrogato da Orso e Carbone. Vengono intanto ritrovati i quattro ragazzi a cui Adrian ha dato una sonora lezione. Uno di loro dice alla polizia che l’aggressore ha detto di essere una volpe. I giornali cominciano a dipingere questa volpe come un criminale e la cosa non va giù a Luisa, una delle ragazze salvate da Adrian. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

LA CACCIA ALL’OROLOGIAIO

Giovanni Storti torna in scena e interagisce con Balasso. I due danno vita a uno sketch sulla sicurezza, le condizioni dei carcerati. Vengono però interrotti da due ballerini che danzano senza musica. Arriva quindi sul palco Adriano Celentano. Il pubblico in delirio si alza in piedi e acclama il proprio idolo. Balasso fa un battuta sui lunghi silenzi di Celentano, dicendo che avendo scritto lui una lunga pausa, la esegue prendendo quindi un sacco di diritti Siae. Dopo aver fatto una risata e avere saluto il pubblico, Celentano esce di scena. Ha inizio quindi Adrian. Orso e Carbone cercano ancora l’orologiaio. In città si diffondono intanto dei volantini che invitano gli amici dell’orologiaio a incontrarsi. Parte quindi la canzone “I passi che facciamo”. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

CELENTANO NEL CONFESSIONALE

Storti parla dei porti italiani chiusi, poi i due frati riprendono i loro “colloqui” con gli aspiranti passeggeri dell’arca. Tra di loro anche un francese, con cui comincia un siparietto basato, ovviamente, anche sulla lingua straniera. All’improvviso Frassica viene chiamato in confessionale, dove c’è Celentano a confessarsi. Il Molleggiato dice di aver peccato perché ha fatto pensare a Canale 5 che sarebbe stato presente allo show, ma lui non poteva farlo perché doveva seguire Adrian, la sua anima. Nelle sue parole Celentano critica anche Rai e Mediaset, che fanno programmi uguali tra loro. Dopo uno stacco pubblicitario in scena ritroviamo Balasso che ancora fa battute sul pubblico, dicendo per esempio che non ha senso andare in palestra, pagando, per volere poi le auto con i finestrini elettrici anziché con la manovella. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

GIOVANNI STORTI SUL PALCO

Su Canale 5 è iniziata la seconda puntata di Adrian, lo show con cartone animato di Adriano Celentano. Sul palco del Camploy troviamo Natalino Balasso, ancora nei panni di un clochard, che legge il Financial Times e riceve una chiamata sul cellulare con cui accetta di sottoscrivere un contratto di telefonia fissa. Al pubblico confessa però di non avere neanche una casa. Dopo uno stacco un pubblicitario, come ieri vediamo dei ballerini di rock acrobatico sul palco e Nino Frassica e Francesco Scali nei panni dei frati impegnati nel selezionare chi far salire sull’arca. La parola la prende però Giovanni Storti, nei panni di un anziano che gioca a carte al “Bar Chiesa”. Comincia a parlare con i compagni di gioco di Celentano e della sua performance del giorno precedente. A un certo punto si alza e comincia a interagire con Frassica e Scali. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

LE ACCUSE DI RAZZISMO

L’esordio di Adrian ha lasciato molte perplessità e polemiche che arrivano soprattutto da Napoli. Molti cittadini del capoluogo partenopeo, sono stati colpiti nell’orgoglio nel vedere disegnata la Napoli del 2068. Una città dove campeggio un alto grattacielo con la scritta “Mafia International”, mentre le strade sono ricoperte da immondizia. Sui social sono comparsi tantissimi commenti dai toni forti come: “Mi piacerebbe di chiedere a Celentano che cosa vuol dire far vedere Napoli nel 2068 e poi la scritta Mafia International, perché come sempre pensi che a Napoli siamo tutti mafiosi?” “Napoli associata alla Mafia, assurdo meglio che canti punto..se ti riesce ancora”. Reazione naturale per una scena che sembra voler calcare la mano verso una città ricca di storia e fascino. Viste le premesse la puntata di stasera potrebbe regalare altre forti polemiche. (Aggiornamento di Anna Montesano)

“Un prodotto di grande qualità”

Riguardo gli ascolti non entusiasmanti del primo appuntamento di Adrian, Mediaset, attraverso un comunicato, ha espresso la sua posizione con un comunicato dove Giancarlo Scheri esprime grande soddisfazione per l’esordio: “Grandi ascolti per Adriano Celentano. “Adriano Celentano è un monumento dello spettacolo italiano: da sempre grande innovatore e anticipatore di linguaggi e temi importanti. Ieri sera ha regalato ai telespettatori una serata indimenticabile che, ne sono certo, resterà a lungo nella memoria. E siamo solo all’inizio”. Il comunicato si conclude con l’esaltare un prodotto definito “di grande qualità: “Lo show dal teatro Camploy di Verona e la serie evento Adrian hanno regalato a Canale 5 un prodotto di grandissima qualità, che ha avuto un seguito eccezionale. Adriano si conferma, ancora una volta, un artista capace di intercettare i gusti, le mode i pensieri di tutte le generazioni. L’appuntamento è per stasera con il secondo episodio di Adrian”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

È bufera sugli ascolti e non solo

Polemiche, rivelazioni e commenti negativi, oggi tutti gli occhi sono puntati su Adrian e non c’è modo di fare o dire altro. La missione del clan Celentano è riuscita nuovamente e, volenti o nolenti, il programma andato in onda ieri sera e che replicherà questa sera, senza che nessuno abbia ben capito di cosa si tratti, ha fatto parlare di sé per tutto il tempo sin dagli esordi del primo promo (per via del volume) e finendo alla prima puntata. Le polemiche non mancano e non solo da parte del pubblico dei social che continua a criticare quello che ha visto ieri sera ma, soprattutto, per coloro che erano presenti allo spettacolo dal vivo e che non hanno gradito questa sorta di esperimento e nemmeno il fatto che Adriano Celentano sia apparso pochi minuti per poi dileguarsi. Fatto sta che anche gli ascolti non sono stati al top, almeno non come tutti si aspettavano in seguito a queste premesse e tanti misteri, e la prima puntata di Adrian si è fermato ad una media del 19.08% di share mentre la risposta di Rai1 è stata di uno share del 21,36% con La Compagnia del Cigno, le cose miglioreranno questa sera?  (Hedda Hopper)

Le premesse

Si balla a ritmo di Rock nella prima parte di Adrian, la serie evento che Canale 5 ci ha regalato nella prima serata di ieri. La prima parte è affidata al teatro, sotto la guida di Nino Frassica e l’immancabile Francesco Scali. Nelle vesti di due sedicenti frati, i due selezionano le persone che potranno accedere all’Arca. Dopo le prime gag un po’ sottotono, Natalino Balasso ruba la scena con uno dei suoi nuovi personaggi e si lancia in un dibattito fra politica, sicurezza e qualche frecciata al mondo della televisione, con le sue contraddizioni e assurdità. Il monologo regala un’aria frizzante in attesa della grande entrata di Adriano Celentano, che strappa applausi e standing ovation. L’arrivo del cantautore conclude la presentazione con pochi elementi vincenti, fra cui il richiamo all’acqua che ha fatto da contorno al suo più celebre Rockpolitik.

Il concerto di Adrian

Adrian – La serie evento ci introduce con la sua animazione futuristica un riassunto pieno d’azione che ci spiega la rivoluzione del nuovo mondo. Al centro consumismo e potere, che semina morte, distruzione e indifferenza. Con un grande salto temporale, scopriamo la nuova civiltà del 2068 e cosa potrebbe accadere nei sobborghi di una futuristica Milano, dove un unico poeta sovversivo e pericoloso cerca di mettere in guardia l’umanità dalla prossima minaccia. Al fianco dell’eroe la seducente e voluttuosa Gilda, compagna di vita che introduce il personaggio di Claudia Mori. Poco dopo, Adrian assiste a un raid delle forze speciali che con la scusa di misure di sicurezza contro il terrorismo deportano un’intera famiglia. L’orologiaio dubita così della versione che verrà data dai piani alti in merito a quanto accaduto. Un losco potente nel frattempo organizza una nuova operazione in occasione del concerto di fine anno, mentre Gilda seduce ancora una volta Adrian. Durante il live di Johnny Silver, sulle note di “Tutto scorre” dei Negramaro, la situazione degenera e una donna viene presa di mira da alcuni malintenzionati. Alo scoppio di una rissa fra i presenti, le forze speciali intervengono per disperdere i facinorosi. Adrian invece viene invitato dalla star a salire sul palco, dove si esibisce con la sua “Vorrei sapere”. Il successo ottenuto supera quello dello stesso Silver, ma attira anche gli occhi dei potenti sull’orologiaio. Dopo un’inutile ricerca delle autorità, il Consiglio dei Saggi decide di avvisare la Mafia International di Napoli dell’esistenza del sovversivo. A capo dell’organizzazione, il Dissanguatore dimostra di essere senza scrupoli facendo picchiare e uccidere un vecchio che contesta la sua autorità. Adrian invece dà dei preziosi consigli ad un giovane innamorato, riuscendo a permettergli di conquistare la ragazza che ama con una delle sue poesie fatali.

Adrian, anticipazioni puntata 22 gennaio

Gli sforzi dei federali e delle autorità continueranno a essere sempre più intensi: dove si nasconde l’orologiaio? Adrian per ora non teme nulla e ha preferito non nascondersi come un criminale, ma di rimanere nell’unico posto sicuro: alla luce del sole. La musica però potrebbe cambiare per il tornitore, soprattutto quando scopriremo chi sono i famosi amici che lo stanno cercando. L’esibizione di Adrian e le sue parole durante il concerto infatti sembrano aver colpito un gruppo di cittadini, pronti a schierarsi dalla sua parte. Si sono esposti però un po’ troppo, visto che i volantini non faranno altro che attirare l’attenzione delle forze speciali. Adrian può anche mettere a rischio la sua vita, ma cosa farà quando scoprirà che altri dovranno pagare per la sua fuga? Nel frattempo, il Consiglio dei Saggi diventa sempre più preoccupato: l’orologiaio non è l’unico pericolo in circolazione, visto che un gruppo sovversivo è pronto a sfidare il potere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA