ANTONELLO VENDITTI OSPITE A SANREMO 2019/ L’annuncio al Tg1: dopo tanti “no” il ritorno al Festival

- Paolo Vites

Antonello Venditti ospite a Sanremo 2019: c’è la conferma. L’annuncio al Tg1: dopo tanti “no” il ritorno al Festival

antonello-venditti_R400
Antonello Venditti

Antonello Venditti superospite del Festival di Sanremo 2019. Proprio nella recente intervista di cui vi abbiamo parlato oggi il cantante aveva aperto alla possibilità di salire sul palco dell’Ariston. Ora arriva la conferma. Ci ha pensato il Tg1 nel servizio firmato da Vincenzo Mollica. Ai già annunciati Andrea Bocelli, Giorgia ed Lisa si aggiunge dunque Antonello Venditti. All’Ariston dunque il cantautore avrà modo di celebrare i 40 anni del disco Sotto il segno dei pesci. E come riportato dall’Ansa, sono stati ufficializzati anche altri duetti per quanto riguarda la serata del venerdì del Festival di Sanremo: i Negrita con Enrico Ruggeri (quest’ultimo reduce da uno spaventoso incidente stradale che per fortuna non ha avuto gravi conseguenze per lui) e Roy Paci, gli Ex Otago con Jack Savoretti, Irama con Noemi e Caterina Guzzanti, Patty Pravo e Briga duetto con Giovanni Caccamo, Motta con Nada, Arisa con Tony Hadley. (agg. di Silvana Palazzo)

ANTONELLO VENDITTI A SANREMO?

Antonello Venditti sta festeggiando ancora i 40 anni del disco Sotto il segno dei pesci, uscito nel 1978, anche se siamo nel 2019. Uno dei suoi massimi successi commerciali e uno dei più riusciti. Per l’occasione si è esibito a dicembre a Roma insieme all’amico Francesco De Gregori con il quale iniziò la carriera.  Oggi si è concesso in una diretta Facebook dalla redazione de Il Giorno per incontrare i suoi fan e farsi intervistare. Di questo tour e di quel disco dice che avviene sul palco un fatto magico, un collegamento sul filo della memoria tra quello che ero quello che sono e quel che sarò. Fra poco si esibirà a Milano, ma in tale occasione spiega che non ha invitato nessun ospite speciale, anche se non si può mai sapere: “La partecipazione del pubblico è totale. La relazione tra generazioni diverse, poi, è fantastica. Riascoltare ‘Sara’, ‘Sotto il segno dei pesci’, ‘Chen il cinese’, ‘Giulia’, ritrovi tante cose dell’oggi. Basta pensare a ‘Il telegiornale’, che incisi quando esistevano solo Tg1 e Tg2 cantando già del Tg3, Tg4 o Tg5. Immaginavo già che l’informazione sarebbe stata lo spettacolo degli anni a venire”.

“NEGLI ULTIMI ANNI HO SEMPRE DETTO NO…”

Del disco dice di essere legato in modo particolare a tre canzoni: Francesco, dedicata a De Gregori. Cantarla davanti a lui, dice, è stata una emozione come se un innamorato ritrovando una vecchia lettera d’amore, avesse davanti l’innamorato. L’altra è Chen il cinese e poi Giulia, “una delle più belle canzoni d’amore che ho scritto, una delle prime su omosessualità femminile e femminismo”. Intanto Antonello Venditti lavora, ma senza fretta dice, al prossimo disco di canzoni nuove mentre del festival di Sanremo dice che “Ho partecipato solo una volta, nel 2000 come super ospite con Jovanotti e Bono per sostenere l’iniziativa Cancella il Debito. Negli ultimi anni ho detto sempre di no, ma stavolta magari un pensierino lo faccio. Se l’altra volta avevo una ragione forte, l’avrei pure questa; regalare con ‘Sotto il segno dei pesci’ al pubblico un pezzo importante della mia storia. D’altronde credo nei miracoli e quindi pure nei cambiamenti radical”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA