MICHELE ZARRILLO/ Video, insieme a Paolo Vallesi canta ‘Cinque giorni che ti ho perso’ (Ora o mai più 2)

- Emanuele Ambrosio

Michele Zarrillo è tra le guest star della seconda puntata di “Ora o mai più”, il programma di successo condotto da Amadeus su Rai1

michele-zarrillo
Michele Zarrillo (Web)

Michele Zarrillo ospite a Ora o Mai Più 2, dopo essere stato uno dei maestri nella scorsa edizione, canta insieme a Paolo Vallesi il brano ‘Cinque giorni che ti ho perso’. Amadeus ricorda il codice (04) di Vallesi e invita i giurati ad esprimersi sulla sua performance appena andata in scena. I Ricchi e Poveri gli danno un bel 9. Marcella Bella 8, mentre Cutugno esalta Zarrillo: “Canzoni come queste non se ne sentono più. Voto 8”. La Vanoni lo bacchetta: “Ti sei impegnato più con lui che con me”. Red Canzian da 8, Orietta Berti pure: “Vallesi canta meglio Michele Zarrillo che Ornella Vanoni”. Paolo Vallesi è soddisfatto: “La presenza di Ornella forse mi imbarazza perchè è una grande”. Leali alza l’asticella a 9, la Rettore gli dà 10. E il totale dei maestri è 121.

Il ritorno a Ora o Mai Piu’

Michele Zarrillo torna protagonista a “Ora o mai più 2“, il programma condotto da Amadeus in prima serata su Rai1. Durante la puntata di sabato 26 gennaio 2019, infatti, il cantatore romano sarà Guest star in compagnia di altri grandi nomi della musica italiana: Rita Pavone, Don Backy, Scialpi, Amedeo Minghi, Fiordaliso, I Camaleonti e Marco Ferradini. Ognuno di loro dovrà duettare con gli otto concorrenti alla ricerca di una seconda possibilità nel districato panorama della musica italiana. Per Zarrillo si tratta di un graditissimo ritorno nello show che lo scorso anno l’ha visto nelle vesti di “maestro” guidare verso la finalissima il duo musicale dei Jalisse.

Michele Zarrillo: “ora ci prendiamo una meritata pausa”

Michele Zarrillo ha vissuto un anno davvero straordinario dal punto di vista professionale. Lo scorso dicembre, infatti, ha concluso con più di due ore di concerto un tour da tutto esaurito terminato presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Un concerto emozionante che ha visto il cantautore portare sul palco tutti i suoi più grandi successi: da “Una rosa blu” a “L’elefante e la farfalla”, da “Cinque giorni” a “La notte dei pensieri” e non solo. In scaletta anche molti brani estratti dall’ultimo album di dal titolo “Passioni”. A Corriere il cantante ha raccontato la sua rinascita dopo un periodo davvero difficile della sua vita: “L’esperienza dello scorso anno al Festival di Sanremo ha aperto un periodo fortunato e inaspettato. Dopo l’incidente di salute del 2013, veder ripartire la macchina con risultati anche migliori che in passato, mi ha rigenerato e dato tanta voglia di fare musica e di cantare”.

Michele Zarrillo: “il pubblico mi emoziona sempre”

Un lungo tour quello di “Vivere e rinascere tour” che ha visto Michele Zarrillo toccare tutte le più importanti città italiane. Una serie di concerti che ha permesso al cantautore romano di tornare in contatto con il suo pubblico e i suoi fan. Un affetto che non è mai scemato nel tempo come ha raccontato a Corriere: “sentire la vicinanza del pubblico in questi momenti è davvero emozionante. Nonostante la forte pressione della nostra società per l’usa e getta, cerco di resistere insieme ad un pubblico che ha voglia di resistere con me”. Il cantante di “Cinque giorni” però ha dichiarato che dopo questa lunghissima esperienza live ha bisogno di un pò di riposo, di tempo per mettere a posto le idee e tornare anche a fare musica. “Proprio perché non siamo così veloci come i tempi che corrono, ora ci prendiamo una meritata pausa” ha rivelato a Corriere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA