MICHELE CANNISTRARO/ Video: “Non so fare le torte!” (Masterchef All Stars Italia)

Michele Cannistraro questa sera a Masterchef All Stars Italia potrà contare su un vantaggio considerevole: sarà lui il capo brigata.

03.01.2019 - Francesco Agostini
Michele Cannistraro
Michele Cannistraro a MasterChef All Stars

Nella terza puntata di Masterchef All Stars Italia siamo pronti a vederne davvero delle belle. I concorrenti in gara sono pronti per dare il meglio di sé e tra quelli che hanno ricevuto maggiori apprezzamenti c’è sicuramente Michele Cannistraro, il classico duro dal cuore d’oro. A vederlo così, con i tatuaggi, il pizzetto e i capelli rasati non ci aspetteremmo di certo uno chef dalle manine delicate e dai sapori ricercati e invece è proprio così. Nella puntata scorsa Michele Cannistraro è risultato essere infatti uno dei migliori, ricevendo come premio quello di essere il capo brigata della prossima prova in esterna. Detta in questo modo non sembrerebbe una gran cosa ma in realtà ha il suo peso specifico. Chi conosce bene Masterchef, infatti, sa alla perfezione che chi ha questo privilegio ha la facoltà di scegliere personalmente il suo team di cuochi con cui gareggiare in squadra. Ad essere premiato è stato il suo panino gourmet ‘125’, definito particolarmente ricercato e ricco di sapori.

MICHELE CANNISTRARO, DA CAPOCANTIERE A CUOCO

Michele Cannistraro è forse uno dei concorrenti meno appariscenti di Masterchef All Stars Italia. Bastianich e soci hanno però affermato in più di un’occasione che in questa particolare edizione c’è spazio più per i cuochi che per i personaggi televisivi. Della serie: conta più la sostanza che l’apparenza e in questo particolare ambito Michele Cannistraro ci sta come un pesce dentro l’acqua. Eppure la sua vita personale lo aveva incanalato per una professione molto diversa da quella inerente ai fornelli e alla cucina. Michele Cannistraro, infatti, ha lavorato fin da ragazzo nei cantieri fino a fare carriera e a diventare addirittura capocantiere.l’amore per i prodotti genuini della terra e per la cucina, però, lo ha portato a mettersi in gioco a Masterchef, con i (buoni) risultati che tutti adesso conosciamo. Cannistraro è stato infatti uno degli chef più apprezzati delle varie stagioni e adesso conduce dei corsi di cucina per amatori presso la scuola di Zodio.

“NON SO FARE LE TORTE”

Nonostante Michele Cannistraro sia un cuoco oramai esperto, anche lui presenta dei punti deboli. Questo dimostra quanto in ogni mestiere (ma più in generale in ogni ambito della vita) si debba sempre lavorare per migliorare e per affinare le propri abilità. La macchia più grande del concorrente di Masterchef All Stars Italia è quella di non essere particolarmente dotato come pasticciere. Anzi, diciamolo tranquillamente: con i dolci il nostro ‘Cannibale di Rozzano’ non sa proprio dove mettere le mani. E’ stato lui stesso ad ammetterlo in un’intervista rilasciata a Sky: “Il mio unico neo come cuoco è quello di non saper proprio fare le torte. Mi spiace ma è così: come pasticcere valgo davvero poco! Per il resto devo dire che da quando ho partecipato a Masterchef mi sento notevolmente migliorato. Parteciparvi è stata un’opportunità incredibile che, è chiaro, devi essere bravo a saperla sfruttare. Per me le cose sono andate bene e mi posso ritenere più che soddisfatto.”



© RIPRODUZIONE RISERVATA