SILVIA PROVVEDI/ Dopo Corona, innamorata di Giorgio Malefix del clan De Stefano. “Fedez? Tutto falso”

- Hedda Hopper

Il boss Paolino De Stefano è il padre di Giorgio alias Malefix? Ecco i dettagli sulla vita e sul passato del neo fidanzato di Silvia Provvedi

silvia provvedi malefix foto
Silvia Provvedi e Malefix
Pubblicità

Silvia Provvedi e Fedez hanno avuto davvero una storia? A scatenare i rumors è stato Fabrizio Corona che, ai microfoni di Verissimo, ha lasciato intendere che Silvia l’abbia tradito con Fedez. A smentire subito il tutto è stata proprio la Provvedi che, su Instagram, ha chi le ha chiesto se fosse vero, ha risposto: “ma ti pare?”. Oggi, la fidanzata di Giorgio De Stefano torna sull’argomento e, con una dichiarazione rilasciata a Novella 2000, smentisce tutto. “Non è vero niente, Fabrizio mi ha del tutto delusa, non leggerò il suo libro e non voglio più sentirlo“. Fedez, invece, a Valerio Staffelli, ha spiegato così la situazione: “Silvia la vedevo 4-5 anni fa, quando non conoscevo ancora Chiara. Ma è una cosa che si sapeva già. Non ho avuto una relazione, mi sono conosciuto, diciamo, molti anni fa. Preferisco non esasperare e non mettere in piazza queste cose. Aspetterò di scrivere un libro anche io“. Versione, quella del rapper, confermata anche da Corona a Novella 2000: “Fedez si era appena lasciato da Giulia Valentina, erano i primi mesi dopo quella storia, febbraio del 2016” (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Pubblicità

SILVIA PROVVEDI INNAMORATA DI GIORGIO, EREDE DEL CLAN DE STEFANO

Forse era meglio quando tutti lo conoscevano come Malefix e per i suoi occhi azzurri come il mare, adesso il neo fidanzato di Silvia Provvedi, colui di cui si parlava nella casa del Grande Fratello Vip ha un nome e, soprattutto, un marchio che pesa nonostante i pochi legami che il giovane ha con la sua famiglia. Secondo milano.corriere.it ormai è noto che il famoso Malefix altri non è che Giorgio Condello Sibio, figlio illegittimo del boss De Stefano. Il 37enne è noto in quel di Milano soprattutto per via della sua vita notturna nei locali e per il suo lavoro, ma è noto anche alle cronache come “erede” del boss reggino Paolino De Stefano ucciso nel 1985. Questo non significa poi molto soprattutto quando non sei “della famiglia” e non hai vissuto all’ombra di un boss ai vertici della cupola, o almeno lo si spera visto che il cognome poco importa e il riscatto è sempre alla portata di tutti. Rimane il fatto che chi ha seguito le vicende personali e il gossip legato a Silvia Provvedi avrebbe preferito vederla al fianco di una persona dal nome e dal passato più tranquillo dopo Fabrizio Corona.

Pubblicità

LE ORIGINI DI GIORGIO ALIAS MALEFIX

Il milano.corriere.it (Qui l’articolo integrale) racconta anche alcuni degli affari legati al clan De Stefano, la famiglia del quartiere Archi di Reggio Calabria che ha allungato i tentacoli in molte città italiane, Milano compresa, e del mondo. Secondo quarto riporta il sito sembra che proprio in questi ultimi anni, Giorgio Condello Sibio abbia deciso di lasciare il cognome della madre Carmelina, amante del boss, per tornare ad essere un De Stefano. Lo stesso motivo, in giovane età, lo ha portato ad iniziare una spola tra Milano e la Calabria dove vive il resto della famiglia del boss legato alla famosa guerra di ‘ndragheta che agli inizi degli anni ’80 ha fatto centinaia di morti in tutta Italia. Questo non significa che il giovane dagli occhi come il mare abbia qualcosa a che fare con gli affari della famiglia e nemmeno con la malavita ma sicuramente anche il suo fardello non sarà facile da portare e da condividere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità