ALESSIO BONI E’ LUCA MARIONI/ “Magari avere un insegnante di questo tipo in classe” (La compagnia del cigno)

Alessio Boni interpreta il ruolo di Luca Marioni ne “La compagnia del cigno”, in onda da stasera sulla rete ammiraglia di Casa Rai, ecco il suo personaggio.

07.01.2019, agg. alle 23:42 - Valentina Gambino
Alessio Boni, La compagnia del cigno

Alessio Boni torna in tv nella fiction “La compagnia del cigno”. L’attore presta il volto all’austero e intransigente Maestro Luca Marioni chiamato “il bastardo” dagli allievi. Un ruolo difficile, ma che assumerà un valore importantissimo nella storia dei sette allievi della compagnia. “Ho interpretato questo Direttore d’orchestra perchè dirige 60 elementi veramente. Li sentivo suonare e devo ringraziare tantissimo Roberto De Maio che è un Direttore d’Orchestra che mi insegna il solfeggio, come tenere la bacchetta e tanto altro. E’ stata una fatica disumana, soprattutto per me che non conosco la musica, che non ho avuto la fortuna di studiarla. Crede come credo io, che è vero l’opera d’arte non nasce se non c’è talento, ma il talento è nullo se non si lavora, cade. La musica è l’opera d’arte d’eccellenza e crede fortemente nel lavoro del singolo che poi dopo, coeso in 60 elementi sul palcoscenico, diventa musica sublime. E’ un messaggio bellissimo, non è un austero, i ragazzi a 15,16, 17 anni hanno bisogno dei no, non solo delle pacche sulla schiena e dire “non preoccuparti ci pensa papà”. Così non fai il suo bene, ma te ne lavi le mani e la coscienza lasciandolo allo sbaraglio della vita. Magari avere in una classe un insegnante di questo tipo perchè ti fa del bene in assoluto” ha detto l’attore a RaiPlay. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Alessio Boni ne La compagnia del cigno

Alessio Boni sarà tra i protagonisti della fiction TV in onda questa sera, sulla rete ammiraglia di Casa Rai. “La compagnia del cigno”, prenderà il via a partire dalle 21.10 circa e l’attore bergamasco interpreterà il ruolo del professore Luca Marioni. Soprannominato “il bastardo”, il suo ruolo in onda, sarà quello di un docente temuto e venerato che insegna al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Sei saranno gli appuntamenti con la serie TV e l’attore, raggiunto dall’Eco di Bergamo, ha parlato del suo personaggio. “Luca Marioni è serio, severo, non concede sconti, è uno che crede molto nella materia che insegna – spiega Alessio Boni alla presentazione milanese della fiction – la musica per lui è un’opera d’arte e l’arte non ammette mediocrità: non puoi arrivare svogliato e suonare il violino con il braccio sinistro perché hai le paturnie o ti sei lasciata con il fidanzato, non puoi dare la metà della metà”. Il prof interpretato da Boni è un uomo che esige tutto e lo pretende al meglio “perché quello che insegna ai ragazzi è che solo così potranno riuscire nella vita reale”.

La compagnia del cigno: Alessio Boni è Luca Marioni

Per Alessio Boni infatti, gli insegnamenti di un professore come Luca Marioni, possono dare un grosso aiuto a ragazzi di 16-17 anni che hanno bisogno anche di ricevere alcuni “no”. I giovani infatti, non hanno solo bisogno delle pacche sulle spalle e dei “poverino”: “chi ti dà una pacca sulla spalla se ne lava le mani, non ti aiuta, non ti dice la verità, non fa il tuo bene, perché fuori la vita è mille volte più spietata”. L’impegno con “La compagnia del cigno” è stato un duro lavoro per l’attore bergamasco: “Raramente mi sento così contagiato in progetti e personaggi: la musica, la dedizione e il talento sono una cosa rara e non è vero che i giovani non hanno voglia, se tenuti nelle mani di un grande maestro tengono duro, non mollano, ti contagiano con la loro energia”. Pure con i giovanissimi colleghi si è trovato molto bene anche perché si sono dati anima e corpo per il progetto. Successivamente l’attore, ha voluto dare un consiglio ai più giovani: “Amate l’arte perché è tra le menzogne quella che mente di meno”.

La fiction e gli altri personaggi

Alessio Boni, nonostante la scintillante carriera, nel corso della sua vita ha ricevuto anche porte in faccia ed alcuni “no”. “Adoro tutti i personaggi che ho scelto e interpretato, perché in una carriera sono più i no che i sì e se li ho scelti è perché li ho adorati”, racconta. Tra i tanti ruoli interpretati tra cinema, teatro e televisione, uno lo ricorda con più amore rispetto agli altri: Matteo Carati di “La meglio gioventù”. Proprio grazie a questo ruolo, Boni nel 2004 ha vinto il Nastro d’argento come miglior attore. Dopo il nuovo impegno su Rai1, attende la nuova sfida con Don Chisciotte da gennaio. In attesa di vederlo a teatro proprio da oggi, lunedì 7 gennaio, stasera sarà anche il protagonista della fiction scritta e diretta da Ivan Cotroneo. Tanti gli allievi che faranno da cornice a questo interessante quadro: Matteo che viene da Amatrice, Barbara che deve portare avanti liceo classico e conservatorio per non scontentare la mamma, Sofia che deve fare pace con i suoi chili di troppo, Robbo che ha visto la madre baciare un altro, e tanti altri giovanissimi che vi racconteranno le loro storie a partire da questa sera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA