Tina Cipollari, addio a Uomini e Donne?/ Alessandro Cecchi Paone la difende: “ingeneroso prendersela con lei”

Tina Cipollari pronta a lasciare Uomini e donne per le troppo polemiche? Alessandro Cecchi Paone difende la vamp per l’atteggiamento con Gemma Galgani.

07.01.2019 - Stella Dibenedetto
Tina Cipollari a Uomini e Donne

Tina Cipollari lascerà Uomini e Donne per le polemiche che il suo atteggiamento nei confronti di Gemma Galgani continua a scatenare? La bionda opinionista del trono over e classico, da un paio di stagioni televisive, è spesso la protagonista di accesi scontri con Gemma Galgani, rea, secondo il parere di Tina, di essere alla ricerca di popolarità e non del vero amore. Tra le due volano così parole pesanti e, spesso, è stato sfiorato lo scontro fisico. Sui social, gli utenti attaccano la Cipollari considerando il suo atteggiamento un pessimo esempio per il pubblico a casa e chiedendo anche la sua sostituzione. Tina, però, rappresenta un perno della trasmissione di Maria De Filippi. Con i suoi interventi, infatti, riesce a smuovere situazione che, contrariamente, non appassionarebbero il pubblico. Nonostante tutte le polemiche, comunque, c’è chi la difende come Alessandro Cecchi Paone.

ALESSANDRO CECCHI PAONE: “INGENEROSO PRENDERSELA CON TINA CIPOLLARI”

Alessandro Cecchi Paone si schiera accanto a Tina Cipollari. Il giornalista, infatti, considera ingiusto puntare il dito contro l’opinionista di Uomini e Donne dal momento che, in tv, ogni giorno, giornalisti, politici e ospiti si scambiano frasi indecorose. “Trovo ingeneroso prendersela con Tina Cipollari. Se si mandano regolarmente a quel paese, si insultano e si scambiano parolacce i giornalisti e i politici nei talk show considerati seri, perché dovrebbero moderarsi quelli che si confronto su questioni di gelosia e tradimenti?”, ha dichiarato Alessandro Cecchi Paone. “Con l’aria che tira, se si ritirasse la Cipollari al suo posto arriverebbe qualcun altro, probabilmente più aggressivo e sboccato. Se ripensiamo alle parolaccedi Vittorio Sgarbi e Mara Maionchi, con quale criterio è ancora possibile discriminare tra personaggi e trasmissioni più o meno educati?”, ha concluso il giornalista.



© RIPRODUZIONE RISERVATA