SANREMO 2019, PAGELLE FINALE/ Vince la musica? Podio di Mahmood, Ultimo e Il Volo

Pagelle Sanremo 2019: Mahmood primo, Il Volo terzo e Ultimo secondo (non è un ossimoro). La finale del 69° Festival accontenta tutti e nessuno.

10.02.2019 - Rossella Pastore
Mahmood, vincitore del 69° Festival di Sanremo
Mahmood, vincitore del 69° Festival di Sanremo

Pagelle Sanremo 2019: sul podio generi “uguali e diversi”

L’Italia è quel Paese che non sa mettersi d’accordo. E non sa scegliere chi mette tutti d’accordo. La domanda – in Parlamento come a Sanremo – è sempre una: chi li ha votati? E com’è possibile che in aula e in sala si abbia sempre da ridire (fischiare)? Mahmood, in fondo, non è per niente male. La somiglianza con Ghali è evidente, a partire dal produttore – Charlie Charles – che non ne sbaglia una. Voto: 8. “Pop” e “popolare” sono due cose uguali e diverse. “Pop” è Mahmood; “popolare” è Ultimo. Il Volo, invece, è più nazional-popolare. L’abbiamo detto prima: l’Italia premia tutti e tre i generi, dato che non sa decidere. Ben venga, dunque, il podio de Il Volo, ma solo se al primo posto resta Mahmood. Voto: 6. Ultimo non va oltre l’insufficienza. Sarà che Fabrizio Moro ha già vinto l’anno scorso… magari ha un po’ stufato…

Premi e stati d’animo dopo la finale del Festival di Sanremo 2019

Doveroso un accenno a Loredana Bertè, rabbonita e raddolcita dal calore del pubblico. Così simpatica e sorridente non l’avevamo mai vista. E chissà se è rimasta tale anche nel dietro le quinte, quando hanno annunciato il suo quarto posto… difficile crederlo. Per il resto, è la Bertè di sempre. Solo che ha una bella canzone, con nessuna pretesa se non quella di piacere. Voto: 7. Daniele Silvestri e Rancore fanno incetta di targhe. Loro il premio della Critica, quello Sala Stampa e il premio Miglior Testo. Argentovivo è un brano minacciosamente rassegnato. Nella musica c’è la minaccia; nel testo, la rassegnazione. I premi? Prevedibili. Voto: 6. Simone Cristicchi incassa il premio Sergio Endrigo con la sua prova quasi attoriale. Meritato: mentre canta rasenta le lacrime. Voto: 7. Una che piange davvero è la povera Arisa: sul palco intona Mi sento bene, ma la verità è che ha la febbre alta. L’influenza le costa più di qualche stonatura e un ottavo posto finale. Meglio non infierire…



© RIPRODUZIONE RISERVATA