I Ferragnez nella Treccani/ Nuovo neologismo, il web insorge : “ridatemi Dante”

I Ferragnez nella Treccani: la parola usata dai fan per Chiara Ferragni e Fedez diventa un nuovo neologismo. Il web insorge: “ridatemi Dante”.

13.02.2019 - Stella Dibenedetto
Fedez e Chiara Ferragni

I Ferragnez finiscono nell’enciclopedia Treccani. Come ogni anno, la presentazione de “Il Libro dell’anno”, il volume che presenta le nuove tendenze e i neologismi dell’ultimo anno, ha scatenato polemiche. Quest’anno, a far insorgere il popolo del web è l’inserimento della parola Ferragnez, il nomignolo utilizzato dai fan per identificare Chiara Ferragni e Fedez. L’influencer e il rapper, hanno usato il neologismo “Ferragnez” anche per gli inviti al matrimonio. Una parola che fa ormai parte delle tendenze linguistiche italiane che la Treccani ha deciso di non ignorare. La parola è stata usata per il successo della Ferragni e di Fedez che sono sempre più seguiti sui social dai fans. Il matrimonio dei Ferragnez è stato l’evento dell’anno con migliaia di twett, like e condivisioni. La decisione della Treccani d’inserire la parola nel libro dell’anno ha scatenato la reazione del web.

FERRAGNEZ NELLA TRECCANI, DURA PROTESTA DEL WEB

La decisione della Treccani d’inserire nel “Libro dell’anno” la parola Ferragnez, ha scatenato la dura protesta del web. Sono tanti i tweet degli utenti contro la decisione dell’illustre enciclopedia italiana di dare risalto ad una delle parole più usate del 2018. “La parola Ferragnez entra ufficialmente nella Treccani. Io voglio uscire ufficialmente dal pianeta”, ccinguetta un utente su Twitter mentre un altro utente aggiunge – “E noi che ci lamentavamo di ‘esci il cane’ della Crusca”, è il tweet di Matteo. “Uscitemi Dante e il Dolce Stil Novo”, aggiunge un’altra signora. “Alla treccani evidentemente fanno abuso di Rolls Royce. Aridatece petaoloso”, conclude un altro. Non si sa se la parola Ferragnez farà parte della Treccani anche nel 2019. Tutto dipenderà dal successo che continueranno ad avere Chiara Ferragni e Fedez.



© RIPRODUZIONE RISERVATA