“Nacho Vidal ha l’Hiv”/ Il Rocco Siffredi spagnolo è sieropositivo? Shock nel porno

- Emanuela Longo

“Nacho Vidal ha l’Hiv”: la notizia choc sul Rocco Siffredi spagnolo, stop per un mese nell’industria del porno europea, ma lui smentisce

Nacho Vidal
Nacho Vidal (Twitter)

La notizia è arrivata come una doccia fredda sconvolgendo il mondo del porno e non solo: il celebre attore hard, Nacho Vidal, avrebbe l’Hiv. Il condizionale in questo caso è d’obbligo più che mai anche se a rilanciare la notizia sarebbero stati molti media spagnoli autorevoli tra cui El Nacional che, come spiega Il Fatto Quotidiano online, a sua volta avrebbe avuto conferma da numerose fonti interne. Vidal avrebbe scoperto di essere sieropositivo in una delle migliori cliniche di Barcellona. La notizia ha chiaramente gettato l’intera industria europea del porno in uno stato di comprendibile agitazione al punto da aver chiuso i battenti per un mese per consentire a tutti gli attori e le attrici che hanno lavorato direttamente e non con lui di sottoporsi agli accertamenti medici del caso. Tutte le attrici che hanno girato film con lui sarebbero già state informate. Vidal è considerato il Rocco Siffredi spagnolo e proprio come lui ha preso parre a numerose trasmissioni tv destinate al grande pubblico tra cui Supervivientes, ovvero l’edizione latina della nostrana Isola dei Famosi. Ora, se la notizia dovesse trovare conferma, potrebbero essere a rischio centinaia di persone.

NACHO VIDAL HA L’HIV? LUI SMENTISCE

Dopo la notizia della presunta sieropositività dell’attore porno Nacho Vidal, il quotidiano El Nacional ha interpellato il diretto interessato che ha smentito di avere l’Hiv: “Non so dove abbiate ottenuto questa informazione ma è di pessimo gusto, non voglio dire nulla. Grazie”. A prendere le sue difese anche la madre che, al medesimo giornale ha riferito: “Non è affatto vero e un’informazione di questo genere lo danneggia come attore”. Tuttavia la notizia ha rappresentato un vero choc nel mondo del porno europeo poichè, a differenza di quanto accade in altre parti del mondo, nel Vecchio Continente i preservativi sono banditi poichè gli spettatori non amano vedere scene di rapporti protetti. La presunta malattia di Nacho però, potrebbe realmente rappresentare un grande scandalo senza precedenti. Dal 1998 (anno in cui fu lanciato da Rocco Siffredi) ad oggi, Vidal ha lavorato in qualità di protagonista in ben 1500 film, in media oltre sei al mese, producendo, dirigendo e prendendo parte in oltre 200 pellicole, tra cui molti titoli destinati ad un pubblico gay.



© RIPRODUZIONE RISERVATA