CASIMIRO LIETO, AUTORE DELLA ISOARDI SILURATO DA SALVINI?/ I rumours dietro le quinte: “E’ stato affossato…”

- Dario D'Angelo

Casimiro Lieto, autore di Elisa Isoardi a La prova del cuoco, sollevato dall’incarico di capo progetto. Sembrava destinato a La vita in diretta, poi un vicepremier…

casimiro lieto 2019 twitter
Casimiro Lieto ed Elisa Isoardi (foto da Twitter)

Si sta sviluppando un vero e proprio caso attorno a Casimiro Lieto, l’autore di Elisa Isoardi che dopo aver abbandonato a metà stagione La prova del cuoco sembrerebbe essere stato letteralmente “silurato” dai vertici Rai, niente di meno che per volere di Matteo Salvini in persona. A rivelare la clamorosa indiscrezione è Lucignolo per www.cinquequotidiano.it, secondo cui in un primo momento si era sparsa la voce che Lieto fosse stato trasferito dietro le quinte de La vita in diretta per correggere in corsa la direzione di Tiberio Timperi e di Francesca Fialdini, aiutandoli a non affondare sotto i colpi debordanti di Barbara D’Urso su Canale 5. Una sorta di “Mission Impossible” che aveva portato la dirigenza a sollevarlo dall’incarico di capo progetto della Prova del Cuoco proprio per consentirgli di concentrarsi sul nuovo impegno. O almeno, così era parso…

CASIMIRO LIETO SILURATO DA SALVINI?

Il condizionale in questa vicenda è d’obbligo, ma sembra proprio che Casimiro Lieto sia stato sollevato dall’incarico a La Prova del Cuoco, a metà stagione e senza nessuna spiegazione ufficiale, praticamente in cambio di…nulla! Sì, perché anche il nuovo ruolo a La vita in diretta sembra ora sfumato ed è chiaro, trattandosi di un autore di fama, che si stia creando adesso una sorta di vero e proprio mistero rispetto a questa possibile “epurazione”. Le solite voci di corridoio di cui dà conto Lucignolo segnalano che per Casimiro Lieto “in gioco ci sia una vecchia amicizia, oramai rugginosa, con un vice premier che prima lo avrebbe innalzato sugli altari della dirigenza di Raiuno e poi affossato”. Il riferimento, neanche troppo velato, sembra essere a Matteo Salvini: “Vogliamo credere che si tratti un’opzione da escludere – scrive Lucignolo – un ministro ha di sicuro problemi ben più seri della sistemazione di un autore Rai, o quanto meno buon senso così vorrebbe…”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA