ORIETTA BERTI/ “Donatella Rettore? Una persona che vuole denigrare gli altri gratuitamente” (Ora o mai più 2)

Orietta Berti è una delle coach più amate di Ora o mai più 2, la seconda edizione del programma musicale condotto da Amadeus in prima serata su Rai1

02.02.2019 - Emanuele Ambrosio
Orietta Berti
Orietta Berti a Ora o mai più 2019

Orietta Berti si conferma una delle coach più amate di Ora o mai più 2, il programma musicale condotto per il secondo anno da Amadeus su Rai1. La cantante di “Finché la barca va” quest’anno è chiamata a seguire Barbara Cola che molti ricorderanno per aver partecipato al Festival di Sanremo nel 1996 in coppia con Gianni Morandi nel brano “Ti supererò”. Un’interprete dotata di una voce straordinaria su cui la Berti sta lavorando con grandissimo entusiasmo. Durante la puntata del debutto, infatti, la Berti ha scelto una bellissima canzone “Quando l’amore diventa poesia” presentata a Sanremo con Massimo Ranieri. La canzone ha messo in luce la potenza vocale di Barbara Cola, che ha conquistato il quarto posto nella classifica generale. Tutto ciò non è bastato visto che Donatella Rettore ha zittito le due cantanti con un commento al vetriolo: “Questo è tutto ciò che odio della musica italiana”.

Orietta Berti scontro con Donatella Rettore

Le parole di Donatella Rettore hanno innescato l’ennesima polemica, ma a favore di Orietta Berti si sono schierati prima Ornella Vanoni: “Vuol dire che odi Orietta Berti, che è questa, con questo tipo di canzone, estremamente popolare, è lei”, Fausto Leali che ha giudicato “straordinaria” la scelta del brano e infine Red Canzian “Che io sia follemente innamorato di Orietta lo sanno tutti già dall’altra edizione”. Polemiche a parte, Orietta Berti si è ripresa la sua rivincita durante la seconda puntata quando con la sua allieva ha cantata “Il nostro concerto”. Una performance straordinaria che ha emozionato tutto il pubblico in studio e gli stessi coach. A cominciare da Toto Cutugno che ha dato 10, mentre voce fuori dal coro ancora una volta la Rettore che ha dato 7 sottolineando come la voce di Barbara Cola non regga il confronto con quella di Orietta Berti. Poco dopo è la Berti a prendere parola: “Io non sono una vipera come la Rettore” che ha replicato dicendo: “Vipera? No, un cobra” parafrasando il titolo di una sua hit.

Orietta Berti: “Non capisco le critiche di Donatella Rettore”

Le polemiche si sa sono parte integrante del gioco e di trasmissioni di questo tipo, anche se Orietta Berti durante un’intervista rilasciata a UltimeNotizieFlash ha voluto precisare una serie di cose parlando proprio della collega Donatella Rettore. “Non riesco proprio a capire le sue critiche” – sottolinea la Berti – “in primis perchè non ci siamo mai incontrate in 40 anni, non so che cosa abbia contro di me o contro Barbara. Penso proprio che sia una questione di gusto personale ma in questo caso le critiche non sono costruttive perchè sono frecciate, cattiverie gratuite”. Schietta e sincera come sempre Orietta non giudica la Rettore una coach obiettiva, ma semplicemente “una persona che vuole denigrare gli altri gratuitamente e non riesco a capire perchè lo faccia. Forse per attrarre attenzione su di se, ma qui l’attenzione deve essere data ai concorrenti, sono loro in gara. Io non ho mai avuto nulla con lei ma quando ho sentito che ha dato della lavandaia a Mina, mi sono resa conto di che genere di “critiche” possano essere le sue”. Orietta Berti non ci sta e più di tutto pretende rispetto: “bisogna avere sempre rispetto di ognuno degli artisti che si esibisce su quel palco”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA