Paolo Brosio/ “Soleil avvantaggiata”, la Marcuzzi nega ma non convince (Isola)

- Fabiola Iuliano

Paolo Brosio è stato il protagonista di un acceso botta e risposta con Alvin. Tornerà la pace sull’Isola dei Famosi 2019? Ecco tutte le news.

Paolo Brosio
Paolo Brosio all'Isola dei famosi (Twitter, 2019)

Paolo Brosio questa sera nomina Jo Squillo ma ammette che avrebbe voluto fare un’altra nomination qualora fosse stato possibile. Il nome in questione è quello di Soleil Sorge, che questa sera è tra gli “innominabili” dell’Isola dei Famosi. Il tutto per il comportamento già condannato da altri e ritenuto inappropriato, soprattutto se nei panni di leader. Ma è proprio sulla questione leader che Brosio ritiene di dover spendere alcune parole. Il giornalista porta infatti a galla una questione della quale molto si è parlato negli ultimi giorni e, cioè, del fatto che la Sorge sarebbe stata avvantaggiata nel corso della prova del fuoco contro Aaron Nielsen. “Noi che l’abbiamo provata sulla nostra pelle, e l’abbiamo fatta in contemporanea all’altro rivale, non uno prima e uno dopo, abbiamo notato che se le fiamma su Aaron erano subito fortissime, per Soleil sono partite dopo” ammette Brosio, confermando la versione di molti telespettatori da casa. La Marcuzzi inizialmente glissa, poi però fa chiarezza, parlando di un’angolazione diversa di ripresa. Una spiegazione che, tuttavia, non convince. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Un nuovo e sorprendente “outfit”

Paolo Brosio si sta confermando una delle sorprese di questa quattordicesima edizione de L’Isola dei Famosi 2019. Nonostante le mille difficoltà incontrate in Honduras, il conduttore e giornalista non demorde e continua la sua avventura più forte che mai. A rendergli la vita sull’isola quasi impossibile sono i mosquitos che hanno spinto il naufrago anche a pensare di lasciare il gioco. “Io vorrei rimanere perché ho sempre combattuto nella mia vita, però in questo caso si tratta della mia salute. Il dolore è forte, il prurito è diventato tremendo” ha detto Brosio, che alla fine è riuscito a debellare questi insetti grazie ad una zanzariera con cui si è ricoperto completamente. Una zanzariera che lo difende non solo dai mosquitos, ma anche della cattive parole come ha sottolineato lo stesso Brosio ad Alessia Marcuzzi durante la puntata. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Paolo Brosio contro i mosquitos

Paolo Brosio continua imperterrito a portare avanti la sua battaglia contro i mosquitos dell’Isola dei Famosi 2019. I perfidi insetti che popolano le spiagge dell’Honduras hanno infatti preso di mira la sua pelle e di recente hanno reso necessario il suo allontanamento e il ricovero in infermeria. Per difendersi dai suoi piccoli nemici, Paolo Brosio oggi ha a disposizione una zanzariera, ma il telo è finito al centro dell’interesse della nuova arrivata, Ariadna Romero, che ha visto nella tenda un interessante surrogato di rete da pesca. Brosio, però, di dividersi dall’unica arma in grado di salvarlo dagli insetti proprio non ne vuole sapere; ma, pur di non deludere la sua nuova compagna di avventure, le ha proposto di realizzare una rete da pesca sfruttando la protezione interna dei costumi da bagno degli uomini. Riuscirà l’idea del concorrente a regalare un po’ di cibo agli abitanti dell’Isola e a ristabilire il sereno tra i naufraghi sempre più affamati?

Paolo Brosio: “Stefano Bettarini non è una persona sleale”

Paolo Brosio non è rimasto a guardare quando, nell’ultima puntata dell’Isola dei Famosi 2019, Stefano Bettarini è stato accusato di aver manomesso il numero dei giri della ruota del riso. La questione, però, gli è ben presto sfuggita di mano e in pochi minuti si è ritrovato nel bel mezzo di un accesissimo botta e risposta con Alvin. “Ho preferito stare in silenzio e ascoltare tutto – ha detto il naufrago – mi ritengo anche io responsabile della conoscenza (della manomissione, ndr) da ultimo, perché di questo trucchetto non sapevo niente. Ero, sono anch’io in un certo senso complice”. Dopo essersi assunto la sua parte di colpa, Brosio ha preso le difese dell’ex calciatore, da troppi minuti al centro di una serie di accuse, a suo dire, esagerate: “Per un attimo mi è sembrato di tornare nel 1992, 1993 quando stavo quindici ore al giorno al tribunale di Milano, quando c’era Mani Pulite – ha ammesso il naufrago su tutte le furie – conosco Stefano da una vita so che non è una persona sleale, quindi dico: abbiamo sbagliato”.

Botta e risposta con Alvin: “Non siamo al centro di Milano!”

Con il suo sfogo in diretta tv, Paolo Brosio ha reso note alcune questioni che probabilmente covava già da molte settimane. “Ragazzi, noi siamo in una situazione di difficoltà estrema”, ha detto il concorrente rivolgendosi ai presenti in studio e, in particolare, alla conduttrice Alessia Marcuzzi, “non solo per la fame, per le infezioni delle punture degli insetti, dei mosquito, ma anche perché, certe volte, quando abbiamo bisogno e diritto di avere certi oggetti, certe cose arrivano. Ma quando? Quando l’infezione è già arrivata, quando la fame è già arrivata, quando siamo sfiniti”. È a questo punto che Alvin è intervenuto per riportare il naufrago con i piedi per terra: “Siamo su un atollo di isole, non siamo in centro a Milano”, ma il concorrente è andato su tutte le furie e, per tutta risposta, ha nuovamente preso le difese di Stefano Bettarini: “In uno stato di necessità come il nostro a volte un’astuzia, anche se non è leale al 100%, va compresa. Non bisogna andare sul banco degli imputati, non siamo al processo Cusani, per favore”. Qui il filmato dello scontro in diretta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA