Vittorio Cecchi Gori a Vieni da me/ “Rita Rusic? La risposerei subito”

- Stella Dibenedetto

Vittorio Cecchi Gori ripercorre la sua vita e la sua carriera a Vieni da me: dall’infanzia al successo cinematografico fino all’amore per la famiglia.

vittorio cecchi gori
Vittorio Cecchi Gori a Vieni da me

Nel giorno del compleanno di Caterina Balivo, il primo ospite della puntata di Vieni da me è Vittorio Cecchi Gori che sfoglia l’album di famiglia ricordando l’infanzia e la vita vissuta accanto al padre Mario, diventato poi un grande produttore cinematografico. La prima foto è dedicata alla caramelle. “Sono sempre rimasto un bambino” – dice Vittorio Cecchi Gori che, essendo nato nel 1942, ha vissuto la guerra. Pur essendo piccolo, il produttore ricorda quegli anni vissuti a Firenze. “Avevo già capito che l’arrivo degli americani avrebbe cambiato la mia vita. Mi piacevano le caramelle che i soldati regalavano ai bambini e la bandiera americana che ho poi fatto mettere nella scena finale de La vita è bella perchè mi ricordava un momento della mia vita”, ricorda Cecchi Gori. Dopo il trasferimento dei genitori a Roma, Vittorio Cecchi Gori restò per un periodo a Firenze insieme alla nonna Anita a cui era estremamente legato. Il produttore, poi, raggiunse i genitori a Roma dove cominciò a frequentare il set cinematografico.

VITTORIO CECCHI GORI: “LA MIA VITA E’ UNA COINCIDENZA”

La vita di Vittorio Cecchi Gori è stata un insieme di coincidenze che hanno portato sempre molte novità nella sua vita. “I miei genitori si sono conosciuti allo stadio durante un Fiorentina-Juventus. Una volta, andai da solo allo stadio a vedere un Fiorentina-Roma e poi, le coincidenze della vita mi hanno portato a diventare il presidente della Fiorentina”, spiega alla Balivo il produttore che ha dedicato al cinema la sua vita vincendo anche tre Premi Oscar: “Con Mediterraneo abbiamo vinto l’Oscar come miglior film straniero. Poi c’è stato Il Postino e poi La vita è bella. tra l’altro ho votato pochi giorni fa per gli Oscar 2019″, spiega l’ex marito di Rita Rusic.

VITTORIO CECCHI GORI: “RITA RUSIC, L’UNICA DONNA CHE HO SPOSATO”

Nella vita di Vittorio Cecchi Gori l’amore non è mai mancato. L’unica donnaperò, che è riuscita a sposarlo è stata Rita Rusic. “Io mi sono sposato una sola volta. Quando ci siamo sposati, durante la funzione il prete mi sgridò perchè ero un po’ distratto. Verdone e Montesano erano i miei testimoni e mentre stavo per sposarmi ho pensato di fare con loro un film. Nacque così I due carabienieri che poi è stato un grande successo. Rita è l’unica donna con cui mi sono sposato e da cui sono nati due figli, Vittoria e Mario. Vittoria vive negli Stati Uniti mentre Mario vive a Londra anche se viene spesso in Italia. Quando sono stato male è tornata dall’America, è stata molto carina”, racconta il produttore. Attualmente single, Vittorio Cecchi Gori dichiara di essere single, ma poi aggiunge: “potrei sempre risposare mia moglie”. “La risposeresti subito?”, chiede Caterina Balivo. “Perché no? Ma bisognerebbe chiedere a lei”, conclude Cecchi Gori che non nega di provare un forte sentimento per lei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA