Mia Khalifa, seno distrutto da disco hockey/ Ex pornostar “Ho visto il sangue e…”

- Silvana Palazzo

Mia Khalifa si rifà il seno distrutto da dischetto di hockey durante una partita. L’ex pornostar ha raccontato: “Ho visto il sangue e…”

mia khalifa instagram
Mia Khalifa (Foto: Instagram)

L’ex pornostar Mia Khalifa si è rifatta il seno che era stato “distrutto” dal dischetto da hockey. Nel maggio del 2018 era stata infatti colpita mentre assisteva ad una partita. Ora può voltare pagina con il seno nuovo di zecca. L’ex pornostar di origine libanese deve dire però grazie proprio a quella protesi andata distrutta. Stando a quanto raccontato su Instagram, sarebbe stato proprio l’impianto ad ammortizzare il corpo e a salvarle la vita. L’incidente comunque aveva lasciato il segno, danneggiando completamente la protesi. La 26enne era stata colpita con violenza al petto da un dischetto da hockey mentre assisteva ad una partita di playoff del campionato. Con questo nuovo intervento però l’ex attrice porno, che vanta il “titolo” di attrice più vista di Pornhub prima di ritirarsi dall’attività, si è rimessa “a posto”, come testimonia il suo racconto pre e post operatorio condiviso sui social network, a partire da Instagram.

MIA KHALIFA, SENO DISTRUTTO DA DISCO HOCKEY

Il seno si era “sgonfiato” dopo essere stato colpito da un dischetto volato oltre il vetro che delimita il campo di hockey. Lunedì Mia Khalifa si è sottoposta all’intervento e il fidanzato, lo chef Robert Sandberg, è stato al suo fianco. «L’intervento chirurgico della mia principessa è durato quattro ore, è andato bene. Ora siamo a casa per riposare un po’. Lei è in ottime mani. Ti amo tanto mio guerriero», il messaggio lasciato dal fidanzato di Mia Khalifa. «Non poteva andare meglio», il commento invece dell’ex attrice porno nelle sue Instagram Stories. Ma ha raccontato anche quegli attimi di paura. «Ero seduta dietro il vetro durante la partita. Il dischetto è stato sparato oltre e mi ha colpita. Mi sono toccata il petto e ho visto il sangue. Non ho tolto la mano perché temevo che se lo avessi fatto sarebbe uscito molto sangue», ha spiegato Mia Khalifa che in un’intervista precedente ha invece raccontato di aver lasciato l’industria dei film a luci rosse perché era stata minacciata di morte dall’Isis. Ma questa è un’altra storia…



© RIPRODUZIONE RISERVATA