Emma Marrone/ Il leghista Massimiliano Galli: “Non le ho detto di fare la mign*tta!”

- Hedda Hopper

Il leghista Massimiliano Galli ha perso il suo posto nel partito ma non la voglia di dire la sua su Emma Marrone cercando di chiarire la sua posizione ma senza chiedere scusa

emma marrone insulti sessisti iene
Emma Marrone, insulti sessisti (Le Iene)

E alla fine si continua a parlare ancora di Emma Marrone e della frase sessista che il leghista Massimiliano Galli le ha rivolto in risposta al suo “Porti aperti”. I concerti della salentina continuano e il suo grido di libertà e di accoglienza continua senza sosta nonostante tutto e tutti e lei stessa ha ribadito che non mollerà e non smetterà di dire la sua sulla questione in quanto italiana e libera di avere un pensiero e la libertà di parola. La diatriba continua e il nuovo colpo basso arriva nuovamente dal leghista o, ormai ex, alla luce della sua espulsione. A quanto pare Massimiliano Galli ha intenzione di andare avanti con questo suo pensiero e di non chiedere scusa alla bella Emma Marrone per la sua frase sessista e raggiunto dalle Iene non solo lo ha ribadito ma ha rilanciato la questione senza migliorare molto le cose.

NIENTE SCUSE E POI…

In particolare, al microfono degli inviati del programma di Italia 1 ha rivelato: ““La mia è stata un’iperbole. Non ho intenzione di chiederle scusa. Io non ho scritto che deve fare la mign**ta.  Ho detto aprire le cosce perché c’era una sua foto con le gambe aperte. Chi pensa di attaccare la Lega, la cosa, cercare di… Io vi denuncio!” . Non solo la sua versione non cambia ma continua a ribadire che se Emma ha la libertà di dire il suo pensiero, lui ha quella di dire il suo e sulle gambe larghe continua dicendo che le foto dei suoi concerti la mostrano sempre così e visto che il suo pubblico paga, il gioco è fatto: “Non la stanno pagando mentre sta a gambe larghe?”. Infine, ai microfoni della Zanzara rimane fermo sulla sua posizione e parla addirittura di complotto contro il forte partito del momento, la Lega: “I media hanno strumentalizzato tutto contro la Lega. Se avesse scritto questa cosa un consigliere di un partito di minoranza nessuno avrebbe detto nulla. Lei ha detto aprite i porti. A ogni azione corrisponde una reazione“. Quale sarà la sua prossima uscita?



© RIPRODUZIONE RISERVATA