Pippo Baudo/ Tempestato di telefonate in camerino: “Si chiedevano che fine avessi fatto” (Sanremo 2019)

- Camilla Rosa Alice Catalano

A dicembre Pippo Baudo ha condotto insieme a Fabio Rovazzi Sanremo Giovani. Questa sera tornerà sul palco dell’Ariston per la seconda serata.

Pippo_Baudo_Domenica_In_LaPresse_2017
Pippo Baudo (Foto: LaPresse)

Claudio Baglioni si esibisce in Questo piccolo grande amore. Ad annunciarlo c’è Claudio Baglioni, che prende momentaneamente le redini del programma. A Sanremo 2019 non può fare a meno di annunciare almeno un cantante. E che cantante: fu lui stesso, qualche anno fa, a “inventarlo”. Momento ricordi: “Quella volta rimasi chiuso fuori”. Questa la racconta sempre: erano gli anni Settanta, e lui cantava l’amore come nessuno prima di allora. Ma questa sera è un po’ meno romantico. “Mi chiusero fuori perché ero andato al bagno, e all’entrata non mi riconoscevano”. E pensare che doveva esibirsi… “È successo anche ieri sera”, dice a ragione Baudo. “Patty Pravo non poteva cantare, perché il suo pianista non c’era”. Al bagno anche lui. Ma Pippo? Dov’è stato, per tutto questo tempo? Se lo sono chiesto in molti: “Nel dietro le quinte mi hanno tempestato di telefonate. Pensavano che avessi fatto un’apparizione lampo. Però sono ancora qui…”. [agg. di Rossella Pastore]

COME E.T.

Pippo Baudo è uno degli ospiti della terza puntata di mercoledì 6 febbraio 2019 di Sanremo 2019. Ad annunciare il presentatore è Virginia Raffaele in compagnia di Claudio Baglioni. Si tratta di un ritorno per il grandissimo Pippo che si emoziona ancora una volta a calcare il palcoscenico del Teatro Ariston di Sanremo. “Sono qui dall’anno scorso” – dice ironicamente Pippo, che poi rivolgendosi a Baglioni precisa di avere una cittadinanza a tempo indeterminato nella città dei fiori. “Io vivo a Sanremo. Sono come ET, quando finisce il Festival dico casa, casa”. Poi sul finale Baudo sottolinea come si davvero difficile resistere al richiamo del suo pubblico. “Come si fa a rinunciare a questo affetto, a questo abbraccio? Non si può” dice Pippo Baudo poco prima di lasciare il palcoscenico del Teatro Ariston di Sanremo. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

PIPPO BAUDO OSPITE A SANREMO

Pippo Baudo salirà sul palco del Festival di Sanremo 2019 dopo aver condotto Sanremo Giovani con Fabio Rovazzi. Il celebre conduttore sarà uno degli ospiti della seconda serata della kermesse musicale. A volerlo è stato Claudio Baglioni, direttore artistico e conduttore dell’evento. Non c’era altra veste nella quale tornare per Baudo, il quale dopo aver condotto tredici edizioni del Festival di Sanremo non intende riproporsi come presentatore. «Rifare il Festival di Sanremo? Ma no, è una fatica pazzesca. È come se mi si augurassero le fatiche di Ercole, perderei la salute», aveva dichiarato nelle scorse settimane a Rolling Stone. Ecco, non ci pensa proprio a tornare al timone di Sanremo, ma Baudo accetta sempre con piacere di tornarci come ospite, e infatti neppure l’anno scorso ha fatto mancare la sua presenza sul palco dell’Ariston. Nessuna nostalgia: «L’ho già fatto tredici volte, praticamente ce l’ho nel sangue. Poi nel tempo ho avuto la fortuna di trovare sempre belle canzoni. E oggi purtroppo di  grandissimi pezzi non ce ne sono più». (agg. di Silvana Palazzo)

PIPPO BAUDO A SANREMO 2019

Pippo Baudo non poteva non tornare sul palco del Festival di Sanremo specialmente dopo aver condotto, lo scorso dicembre, lo speciale Sanremo giovani insieme a Fabio Rovazzi per l’edizione 2019. Una coppia sorprendente. Lui, il signore di Sanremo, del piccolo schermo, l’altro che interpreta la nuova generazione, quella della realizzazione “fai da te” di contenuti originali. Pippo Baudo torna per il secondo anno di fila sul palco dell’Ariston.  Se lo scorso anno era Pippo a tenere il braccio di Michelle Hunziker, nel lontano 2007 era l’esatto opposto: Michelle Hunziker scese le famose e faticose scale facendo la valletta di Pippo Baudo e cadendo terribilmente in diretta. Di quella caduta ne parlarono proprio lo scorso anno: “È stato come se improvvisamente ci fosse stata data la possibilità di esprimere tutto ciò che avevamo voglia di esprimere”. I due conduttori si incontreranno a Sanremo anche quest’anno: anche Michelle Hunziker è ospite questa sera all’Ariston, dove potrà rincontrare Claudio Bisio, suo collega di Zelig.

GLI ANNI DI SANREMO

La carriera di Pippo Baudo iniziò nel 1959 con Enzo Tortora nel suo La conchiglia d’oro. Numerosi sono stati i programmi condotti da Baudo: settevoci, Canzonissima, Luna Park e Domenica In. Ma Sanremo si può considerare uno dei programmi più amati da Baudo di cui ne condusse tredici edizioni tra il 1968 e il 2008. Claudio Baglioni lo ha voluto per lo speciale dedicato ai giovani dove, insieme a Fabio Rovazzi, ha premiato Einar e Mahmood che parteciperanno alla gara dei big. Pippo Baudo non solo è perfetto per questo programma per la sua lunga carriera da conduttore, ma anche per la sua grande capacità di cogliere i talenti. Lui, nella sua vita, ne scovò moltissimi: Al Bano, Beppe Grillo, Eros Ramazzotti, Andrea Bocelli, Heather Parisi, Tullio Solenghi, Giorgia, Alessandra Martines, Tosca d’Aquino e Laura Pausini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA