Red Land – Rosso Istria, Rai 3/ Streaming video del film di Maximiliano Hernando Bruno (oggi, 8 febbraio 2019)

Red Land – Rosso Istria va in onda stasera, 8 febbraio 2019, in prima serata su Rai Tre. Si tratta di un film drammatico/storico prodotto in Italia nel 2018, da Maximiliano Hernando Bruno.

08.02.2019, agg. alle 19:44 - Matteo Fantozzi
Red Land - Rosso Istria

Con Red Land – Rosso Istria il pubblico si trova sicuramente di fronte a un film difficile da interpretare. Ne ha parlato a My Movies Giancarlo Zappoli che ha specificato: “Questo è un film storico dalla buona qualità spettacolare che ricorda il passato per costruire un futuro diverso”. Il critico poi si lancia in complimenti nei confronti del regista Maximiliano Hernando Bruno che secondo lui “è riuscito a trovare in buona misura la chiave giusta per andare a raccontare quei giorni e le loro vicende, per adempire ad uno dei molteplici compiti del cinema quello di fare memoria. Diciamo in buona misura perché qualche accentuazione melodrammatica non manca. Nel complesso però la sceneggiatura mostra con equilibrio la sensazione di smarrimento conseguente all”otto settembre e ciò che anima nell’intimo le varie parti chiamate in causa”. Red Land – Rosso Istria sarà trasmesso anche in diretta streaming da Rai Play, clicca qui per guardarlo. Grazie al trailer possiamo scoprire qualcosa in più del film, clicca qui per il video. (agg. di Matteo Fantozzi)

Clicca qui per il trailer del film

Curiosità sul film

Il film Red Land – Rosso Istria, in onda stasera su Rai 3, ha incassato 56.6mila euro solo nel primo weekend per arrivare a un risultato totale di 155mila. Non sono numeri incredibili come quelli che arrivano da Hollywood, ma dobbiamo anche capire di fronte a che prodotto ci troviamo. Infatti la pellicola affronta argomenti molto delicati ed è un lavoro estremamente mirato a una nicchia. Il partito di destra Fratelli d’Italia, al momento di uscita ha dato sostegno per incrementare le proiezioni anche nelle scuole dopo le polemiche sulla scarsa distribuzione. Il partito di estrema sinistra Rifondazione Comunista invece l’ha definito un film di “pura propaganda fascista”. Militanti del Partito Comunista di Pordenone hanno fatto irruzione in un cinema durante la proiezione per distribuire dei volantini sopra i quali c’era scritto: “Norma Cossetto era fascista, esponente della Gioventù universitaria, figlia di Giuseppe Cossetto, segretario del Fascio del comune di Santa Domenica di Visinadia. Uccisa non si sa bene da chi. La sua morte venne vendicata con la fucilazione di 16 partigiani da parte dei tedeschi“. (agg. di Matteo Fantozzi)

Film di Maximiliano Hernando Bruno

Red Land – Rosso Istria va in onda stasera, 8 febbraio 2019, in prima serata su Rai Tre. Si tratta di un film drammatico/storico prodotto in Italia nel 2018, da Maximiliano Hernando Bruno. Il regista e produttore del film ha anche una parte all’interno della pellicola, quella di Giorgio Staniscia. Dopo l’uscita nelle sale del film ci sono state molte critiche sul fatto che alcune zone distribuissero poco la pellicola, forse per ideali politici. La pellicola è stata presentata alla 75ma mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia. La critica si è un po’ divisa su questo film, riuscendo ad apprezzarne alcuni aspetti e criticandone altri. Di certo va visto dall’inizio alla fine per rendersi conto che ci troviamo di fronte comunque a un prodotto interessante e che merita più di una visione per essere capito del tutto.

Red Land – Rosso Istria, la trama del film

Andiamo a vedere la trama di Red Land – Rosso Istria. L’ambientazione di questo film è quella della Seconda Guerra Mondiale, un periodo di dolore, angoscia e gravi perdite per tutto il mondo. Il registra si concentra oerò sull’Istria, analizzando eventi e drammi umani in una cornice storica che ha coinvolto tutta la Terra, quasi senza eccezioni. La protagonista è una studentessa, Norma Cossetto che vive in un contesto in cui i soldati che hanno combattuto nella Guerra ora si trovano abbandonati a loro stessi, senza più un obiettivo. Norma è un personaggio storico realmente esistente, una giovane donna figlia di un membro del partito fascista che nel 1943 fu stuprata e uccisa da un gruppo di partigiani della Jugoslavia. Il regista analizza con cura la figura di questa ragazza, la vita prima del tragico evento che la rese famosa e i sentimenti che lei e molti altri giovani del luogo provavano in un ambiente decadente come quello post-bellico.

Il trailer del film



© RIPRODUZIONE RISERVATA