Ex-Otago, “Solo una canzone”/ Video, “siamo qui per parlare dell’altra Genova” (Finale Sanremo 2019)

Gli Ex-Otago si esibiscono con “Solo una canzone” nella puntata speciale di Domenica In dedicata al Festival di Sanremo 2019.

09.02.2019, agg. il 10.02.2019 alle 17:23 - Davide Giancristofaro Alberti
Ex Otago a Domenica In

Gli Ex Otago presentano il loro brano sanremese, “Solo una canzone”, nella puntata speciale di Domenica In. La loro performance è ancora una delle più interessanti della kermesse, un parere condiviso anche dagli esperti presenti in sala. Acclamati dal parterre dell’Ariston, i componenti della band non nascondono la loro emozione: “è una grandissima soddisfazione e una grandissima responsabilità”, un sentimento condiviso anche con le vittime della tragedia del crollo del ponte Morandi: “siamo estremamente vicini e l’abbiamo dimostrato in tutti i modi, facendo un evento per tutti gli sfollati – confermano i componenti del gruppo – Noi però siamo qui per parlare dell’altra Genova, che ha bisogno di futuro e traduce le sue passioni. Speriamo di esserci riusciti”. A rispondere affermativamente alla loro speranza è Mara Venier, che augura alla band ogni bene: “In bocca al lupo per tutto, buona vita e amore”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

“NON CI ASPETTAVAMO TUTTA QUESTA SERENITÀ”

«Per la vittoria una sbronza nel bar più brutto di Sanremo»: è questo il proposito degli Ex-Otago qualora arrivasse la vittoria al Festival di Sanremo. E sul palco, alla fine della loro ultima esibizione, il leader Maurizio Carucci lascia il palco per baciare appassionatamente quella che è la sua compagna, Martina. La band, d’altronde, è pronta a festeggiare, qualora arrivasse la vittoria, in un modo semplice e divertente. Lo confessa in una breve intervista ai microfoni di Rolling Stone, dove svelano le sensazioni di questo momento: “Non ci aspettavamo tutta questa serenità e distensione, un clima davvero super amichevole. Gente che sorride, pacche sulle spalle… è bellissimo! È davvero tutto molto bello, anche nell’ambiente dei camerini.” E quali sono, a loro gusto, i pezzi più belli si questo festival? Gli Ex-Otago svelano: “Mohamood, Achille Lauro, ci è piaciuta anche Arisa e i Negrita”. Intanto i sondaggi non li danno tra i favoriti, riusciranno a ribaltarli? (Agg. di Anna Montesano)

L’AMORE INDIE DEL GRUPPO GENOVESE

Fra coloro che si esibiranno questa sera per l’ultima puntata del Festival di Sanremo 2019, anche la band degli Ex-Otago con “Solo una canzone”. Il gruppo indie gioca di fatto in casa, loro che sono genovesi e che vivono a circa 150 chilometri di distanza dal teatro Ariston. La band nata nel 2002 è alla prima sua apparizione alla nota chermesse musicale, ed è in corsa per la vittoria finale con il pezzo Una sola canzone. Si tratta di una canzone in cui viene raccontato “l’amore di mezzo”, come riferito dagli stessi Ex-Otago a Fanpage, in cui è difficile ammettere che “il senso della scoperta va esaurendosi”. Un brano che tra l’altro è nato a seguito delle esperienze dirette degli stessi artisti con l’amore, come racconta il frontman Maurizio Carucci: «Io stesso mi sono trovato ad affrontare questi temi con la mia compagna e ne abbiamo guadagnato in curiosità. L’importante è avere sempre gli occhiali giusti per guardare il rapporto, per scoprire i nuovi dettagli che si aggiungono nella coppia strada facendo».

EX OTAGO “SOLO UNA CANZONE”: LA PRIMA SERATA DI SANREMO 2019

Il brano è stato accolto in maniera un po’ fredda dalla critica, e dopo la prima serata è entrato nella classifica generale nella zona rossa, ovvero, quella dove si trovano i brani peggiori dell’intero gruppo. Nonostante lo scarso gradimento del pubblico, la band si è mossa comunque bene sul palco dell’Ariston, coinvolgendo i presenti e quelli a casa, e convincendo i critici, sia con la canzone, sicuramente una bella ballad, ma anche con la performance canora. Inoltre, non è passato inosservato il loro stile, il look tenuto durante la prima serata, apprezzato dagli esperti del settore. Sicuramente una prova positiva quella della band genovese, anche perché il genere indie non è tipico del festival di Sanremo, il cui pubblico è invece più abituato a canzoni d’amore “classiche”. In fondo il video della loro performance.

COME E’ ANDATA LA SECONDA SERATA?

Gli Ex-Otago sono quindi tornati a cantare nella giornata di mercoledì, seconda serata del Festival, e al termine delle varie prove sono riusciti a piazzarsi nella zona gialla, quella di mezzo. Nel complesso anche la seconda performance è risultata molto soddisfacente, e la loro canzone sull’amore sembrerebbe quindi iniziare ad entrare nel cuore della gente grazie anche all’utilizzo di parole molto semplici e quindi comprensibili al grande pubblico. Una prestazione in crescendo per il gruppo ormai da 20 anni sulle scene, che punta ovviamente a concorrere per la vittoria finale della manifestazione, anche se non sarà semplice avere la meglio su talenti come Ultimo e Irama, o su cantanti più navigati come ad esempio la grandissima Loredana Bertè. Anche i bookmaker non considerano gli Ex Otago fra i vincitori alla luce anche delle classifiche degli scorsi giorni, e quotano invece il gruppo genovese come possibile ultimo classificato.

VIDEO SANREMO 2019: “SOLO UNA CANZONE” DEGLI EX-OTAGO



© RIPRODUZIONE RISERVATA