William Carrozzo/ Video: “Devono smetterla di prendermi in giro” (Il Collegio 3)

- Fabiola Iuliano

William Carrozzo ha finalmente vuotato il sacco: tra le mura de Il Collegio c’è infatti chi continua a prenderlo in giro. Ecco i nomi dei presunti responsabili.

il collegio anticipazioni
Il Collegio

William Carrozzo è stato uno degli allievi de Il Collegio 3 che più di tutti si è distinto nel corso della gita organizzata dagli insegnanti. Il professor Raina, infatti, ha chiesto ai suoi giovani allievi di lasciare le fredde mura dell’istituto per una escursione all’aria aperta alla scoperta del neolitico e dell’utilizzo della selce; Carrozzo, però, si è distinto soprattutto per il profondo amore che lo lega alla natura, dal momento che, nel bel mezzo di una lezione sulla pietra del neolitico, ha scelto di allontanarsi per osservare una famiglia di anatre in uno stagno: “Mi sono isolato dalla lezione ma non perché il prof mi stia antipatico, ma perché questo ambiente fantastico – ha ammesso l’allievo – è pieno di animali, di vita e perciò volevo osservarli”. Un comportamento non insolito per il giovanissimo studente, che a quanto pare, proprio a causa della sua riservatezza, viene sperso preso di mira da alcuni ragazzi dell’istituto.

William Carrozzo preso di mira dai bulli de Il Collegio 3

Chi sono gli studenti che avrebbero preso di mira William Carrozzo? Secondo quanto dichiarato dall’allievo de Il Collegio 3 nel corso della gita, i responsabili sarebbero Gabriele De Chiara e Cora Fazzini, rei di prenderlo in giro e di rivolgersi a lui in maniera un po’ troppo pungente. “Alcuni miei compagni non hanno forse capito chi io sia – ha spiegato l’allievo nel corso di una lezione notturna – non hanno capito che devono smetterla di prendermi in giro, ci sono persone buone e persone cattive, voi siete buoni con persone che ritenete idonei della vostra bontà e cattivi con persone che non ritenete idonei”. Immediata la replica dei diretti interessati, soprattutto di Cora Fazzini, che non ha ceduto neanche di fronte alle accuse ben precise del suo compagno di classe: “William non ha legato quasi con nessuno, mentre io ho legato quasi con tutti – ha ammesso la sorella di Marilù – quindi credo che il problema non sono io ma lui che non si sa rapportare con gli altri, e poi io e Gabriele – ha aggiunto la gemella – scherziamo, lui se la prende perché noi scherziamo, ma a me non interessa”.

“Con Gabriele ho vinto una battaglia, ma…”

A scatenare la riflessione di William Carrozzo è stata soprattutto una poesia composta su ordine dell’insegnante di letteratura Andrea Maggi, che ha chiesto ai suoi allievi di mettere nero su bianco i loro sentimenti. Lo studente, colpito al cuore, si è quindi definito come “un lupo in un branco di pecore”, “una domenica con la pioggia”, oltre a “una iena in un gruppo di leoni”; ma le sue affermazioni hanno scatenato la curiosità dell’insegnante, che ha voluto ad ogni costo approfondire pur di vederci chiaro. “Io sono tutto quello che ho detto”, si è affrettato ad aggiungere lo studente, “testardo emotivo, sono una persona solare e allo stesso tempo triste e malinconica. Se mi sono sbloccato? Sì, ma mi sono sbloccato con le giuste persone, Mattias, Riccardo, Elia Jennifer, Nicole”.William più infatti contare su un gruppo di amici pronti a supportarlo in ogni momento, ma non dimentica i suoi avversari, ai quali promette guerra: “Con Gabriele ho vinto una battaglia, non la guerra, come lui mi ha trattato male dall’inizio, adesso io gli faccio pagare pegno”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA