Heather Parisi/ Mamma a 50 anni: attacchi da Meluzzi e Maya (Live, Non è la d’Urso)

- Rossella Pastore

Heather Parisi, ballerina, cantante e attrice italo-americana, torna in auge grazie a una nemica. Lei è Lorella Cuccarini, e il loro rapporto si inasprisce (Live – Non è la d’Urso).

Heather Parisi
Heather Parisi

Heather Parisi non credeva che a Live Non è la d’Urso avrebbe ricevuto una pioggia di critiche. Si parla infatti della scelta di avere figli a 50 anni, di utero in affitto e di mamme in tarda età e questo scatena pareri contrastanti. Non sono infatti dalla parte della Parisi lo psicologo Alessandro Meluzzi e la showgirl Veronica Maya. In particolare, la Maya tiene a specificare perché non concorda: “Non lo condivido perché è vero che il nostro modo di invecchiare si è spostato in avanti, è anche vero che dentro i nostri ovuli hanno una vita diversa. – ammette, per poi aggiungere – È una privilegiata che ha avuto la fortuna di accedere a questo. Non si è liberi di decidere quando avere figli, non è così, la natura non ci ha fatto così. Io parlo di legge della natura.” Di idea molto simile è appunto Meluzzi, che è però molto più critico con chi fa la scelta dell’utero in affitto e dichiara: “I figli non possono essere dati e affittati ad altri dopo che sono stati 9 mesi nel ventre di un’altra persona. La maternità è sacra.” (Agg. di Anna Montesano)

“Adriano Celentano? È un genio”

Heather Parisi è protagonista a Live – Non è la D’Urso, dove ha deciso di parlare senza peli sulla lingua. La ballerina ha voluto raccontare anche il suo rapporto con Adriano Celentano, sottolineando in maniera molto educata che ha avuto dei problemi senza però citare l’insuccesso di Adrian. Ha specificato: “Lui è un genio assoluto. Mi faceva impazzire quando ho lavorato con lui. Mi chiedeva di fare le prove cambiandole all’ultimo, mentre gli altri si arrabbiavano io mi divertivo tantissimo”. Heather è inoltre felice di raccontare la sua nuova vita a Hong Kong: “Sono felice, c’è un crogiolo di razze, molte culture che si fondono ed è meraviglioso“. Ormai da tempo la donna vive in Asia anche se ha accettato di buon grado l’invito da parte della D’Urso con la quale ha sempre avuto un ottimo rapporto. Vedremo tra pochissimo le cinque persone che si schiereranno contro di lei per raccontare diverse situazioni molto importanti della sua carriera. (agg. di Matteo Fantozzi)

Sarà attacco alla Cuccarini?

Sarà Heather Parisi contro Lorella Cuccarini a Live – Non è la D’Urso, uno scontro a distanza che vedrà recitare da Hong Kong solo la prima con la seconda che potrebbe essere ospite nelle prossime puntate. Barbara D’Urso ha anticipato l’argomento di dibattito durante il corso del Tg5, quando le è stata concessa una finestra e la conduttore ha sottolineato che ci sarà uno scontro tra Heather e una sua nota collega. Facile, se non scontato, pensare che questa sia proprio la Cuccarini con la quale negli anni ci sono stati diversi battibecchi durante il corso del tempo. Non moltissimo tempo fa l’abbiamo vista anche lamentarsi per essere stata messa in secondo piano in un programma che le due avrebbero dovuto condurre insieme, cioè “Nemicamatissima”. Una polemica che la Parisi ha portato diverse volte sui social e in scena, ma alla quale la Cuccarini è sembrata sempre dare poca importanza. Riuscirà Barbara D’Urso, specialista in queste situazioni, a farle riappacificare? (agg. di Matteo Fantozzi)

L’essere “sovranista”

Heather Parisi, ballerina, cantante e attrice italo-americana, torna in tv nel nuovo programma di Barbara d’Urso. Lo show – dal titolo Live – Non è la d’Urso – è un contenitore di storie e racconti cult narrati dagli stessi protagonisti. Nella prima puntata c’è proprio Heather, 1/2 del duo di “nemicheamatissime” insieme a Lorella Cuccarini. Il rapporto tra le due non è mai stato idilliaco. Anzi: proprio di recente, dopo la frecciatina della Parisi su Twitter, Lorella ha reagito con una forte accusa. Ma partiamo dall’inizio: la cantante de La notte vola, ospite a Otto e mezzo, ha affermato erroneamente che “in Italia non si vota da 10 anni”. Una gaffe imperdonabile, per la sua prima detrattrice: “E così dopo la ballerina sovranista, la ballerina ‘Maître à penser’. In verità sempre più ‘Maître’ e sempre meno ‘penser’”. Ma il tweet in questione è solo l’ultimo di una lunga serie di critiche. Dopo l’ammissione della Cuccarini circa il suo essere “sovranista” (“sì, lo sono”, ha dichiarato al Corriere), Heather ha commentato: “Ci sono, in ordine rigorosamente di importanza, ballerine d’étoile, ballerine soliste e ballerine di fila e, da oggi, anche ballerine sovraniste. O forse no, solo sovraniste”.

Heather Parisi e lo scontro con la Cuccarini

Nella sua ultima intervista a Oggi, Lorella sosteneva apertamente Salvini e le sue idee politiche. Heather Parisi ha colto la palla al balzo, e l’altra si è sentita in dovere di rispondere. Così l’ha accusata di rimando: “Come mai una persona che da molto tempo ha lasciato l’Italia continua ad occuparsi, twittando da paradisi fiscali, di questioni dovrebbero riguardare chi in Italia vive, lavora e paga le tasse?”. Anche Caterina Balivo, a Vieni da me, l’ha stuzzicata sull’argomento. Lorella è una patriottica anche quando si tratta di televisione. Ai suoi tempi, ha dichiarato, “la tv era molto artigianale, fatta di persone italiane che facevano una tv solo italiana”. Ma in tal caso Heather non c’entra: “No per carità, io dico aperta a figure di spettacolo che venivano dall’estero. Intendevo una produzione tutta italiana, dentro e fuori, con maestranze e dirigenze. Oggi compriamo i format dall’estero, quindi la globalizzazione ha portato la tv ad essere un po’ uguale dappertutto. Dobbiamo guardare indietro, bisogna ricordarci di quello che eravamo”.

Lorella fa “marcia indietro”

Poco dopo, a dire il vero, Lorella ha ritrattato le dichiarazioni sul sovranismo. Per dirla meglio, un po’ lo è, ma nel senso buono del termine: “Per come lo intendo io”, spiega a Repubblica, “il sovranismo è credere nella democrazia e che la sovranità appartiene a noi, al popolo. Se poi al sovranismo uno dà altri significati, mi arrendo”. Quell’”uno” sarebbe proprio la Parisi. Su di lei ha poco da dire, se non che “non è mai stata un’amica”. Ma neanche una nemica: “Anche nell’inimicizia ci devono essere contrasti forti. Credo sia proprio una seccatura periodica”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA