Non si ruba a casa dei ladri, Canale 5/ Streaming video del film di Carlo Vanzina

- Matteo Fantozzi

“Non si ruba a casa dei ladri” è un film italiano di genere commedia uscito nel 2016 per la regia di Carlo Vanzina. La pellicola sarà trasmessa in prima TV su Canale 5

non si ruba in casa dei ladri 2019 film
Non si ruba a casa dei ladri

Il film “Non si ruba a casa dei ladri” dei fratelli Vanzina ha ricevuti consensi positivi dalla critica: “Piacerà anzi alzerà l’indice di gradimento normalmente riservato ai film dei Vanzina. Merito della fattura. Che è ampiamente sopra lo standard di tutti i coinvolti. Dallo script ai componenti di un cast sulla carta non entusiasmante ma che qui entusiasma”, ha scritto Giorgio Carbone, su Libero. E ancora: “Spassosa commedia dei Vanzina, puntuali cantori del costume che cambia, stavolta pronti a irridere l’Italia dei disonesti. (…) Un film troppo simile al loro stesso ‘In questo mondo di ladri’ di dodici anni fa. Però si ride e tanto (o poco?) basta”, ha commentato Massimo Bertarelli, sul Giornale. Il film “Non si ruba a casa dei ladri”, clicca qui per vedere il trailer, andrà in onda su Canale 5 a partire dalle 21.35 ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui propri dispositivi mobile cliccando qui.

Curiosità sul film

Carlo Vanzina oltre a Non si ruba a casa dei ladri ha diretto film di grande successo tra cui “Sapore di mare”, “Febbre da cavallo”, “Il pranzo della domenica”, “Eccezzziunale veramente”. Ha lavorato anche per la televisione e, tra tante altre cose, è stato il regista di una serie televisiva molto seguita intitolata “Un ciclone in famiglia”, con Barbara De Rossi, Massimo Boldi, Maurizio Mattioli e Monica Scattini. Carlo Vanzina, che si è spento nel luglio del 2018 in una clinica romana, sarà ricordato sempre per la sua professionalità e bravura, non solo come regista ma anche come produttore e sceneggiatore di alto livello.

Regia di Carlo Vanzina

Non si ruba a casa dei ladri è un film italiano di genere commedia uscito nel 2016 per la regia di Carlo Vanzina. La pellicola sarà trasmessa in prima TV su Canale 5 stasera, giovedì 21 marzo 2019, alle ore 21.35. Il cast comprendi attori molto amati nel mondo del cinema come Stefania Rocca, Massimo Ghini e Vincenzo Salemme. Nel ruolo di personaggi minori sono da segnalare Manuela Arcuri e Maurizio Mattioli. Il soggetto e la sceneggiatura del film sono dello stesso regista Carlo Vanzina, che si è avvalso della preziosa collaborazione del fratello Enrico.

“Non si ruba a casa dei ladri”, la trama del film

Andiamo a vedere la trama di Non si ruba a casa dei ladri. Antonio Russo è il titolare di un’impresa di pulizia. Con sua moglie Daniela conduce una vita tranquilla e dignitosa fino a quando, inaspettatamente, il lavoro comincia a mancare. Quando perde una gara di appalto che gli avrebbe garantito un buon guadagno, Antonio si ritrova da un giorno all’altro senza soldi e senza una casa. A questo punto il piccolo imprenditore è costretto a chiedere aiuto alla vecchia zia Titina e va a vivere da lei. Subito si dà da fare per trovare un altro lavoro e per caso suona alla porta di un certo Simone Santoro, un importante uomo politico, fidanzato con una ragazza molto più giovane di lui, Lori. Santoro si dice disposto ad assumerli come camerieri, sia Antonio che sua moglie Daniela, ed offre loro uno stipendio mensile di 5.000 euro. Le condizioni sono più che vantaggiose e i coniugi Russo accettano il lavoro senza pensarci più di tanto. Presto Antonio scopre il responsabile del fallimento della sua impresa di pulizia è stato proprio Santoro che, a suo tempo, gli ha fatto perdere l’appalto. A questo punto Antonio e sua moglie sono decisi a vendicarsi dell’uomo che li ha mandati in rovina. Scoprono che il disonesto Santoro deposita i suoi soldi presso un istituto bancario in Svizzera e studiano un piano per riprendersi il danaro perso per colpa di Simone.

Si uniscono ad altri malcapitati, anch’essi in condizioni economiche precarie a causa della disonestà di politici corrotti, e formano una sorta di banda di dilettante. Tutto procede per il meglio, il piano va a buon fine, Antonio e i suoi compagni d’avventura riescono ad impossessarsi di 5 milioni di euro mentre Simone Santoro finisce in galera. Daniela e suo marito rientrano in Italia e tornano ospiti nella casa di zia Titina ma la vecchia signora trova i soldi del bottino, li prende e fugge via, alla volta dell’America. Antonio e la moglie quindi si ritrovano di nuovo senza soldi e senza sapere come andare avanti; cercano di arrangiarsi alla meglio e intanto portano avanti una lunga battaglia legale e finalmente, dopo due anni, vincono la gara di appalto e il lavoro riprende alla grande. Un giorno, mentre Antonio e Daniela passeggiano, incontrano Santoro che, ormai senza più un soldo e abbandonato dalla giovane fidanzata, è costretto a fare il dog-sitter per tirare avanti. Quando Antonio vede Simone ridotto in quello stato, prova pietà per lui e si dice disposto ad aiutarlo e persino ad assumerlo nella sua piccola impresa. Rivela a Santoro di essere stato lui l’autore della truffa ai suoi danni e gli spiega di aver agito per ripicca.

Il trailer del film “Non si ruba a casa dei ladri”



© RIPRODUZIONE RISERVATA