Ciao Darwin/ Video, il Gay Pride vince la seconda puntata contro il Family Day

- Stella Dibenedetto

Ciao Darwin 2019, la sfida tra Family Day e Gay Pride vede avanti Vladimir Luxuria che dopo il viaggio nel tempo ha effettuato il primo sorpasso ai danni di Giuseppe Povia.

Paolo Bonolis conduce Ciao Darwin 8
Paolo Bonolis conduce Ciao Darwin 8

Alla fine è stata la categoria del Gay Pride, capitanata da Vladimir Luxuria, ad aggiudicarsi la seconda puntata di Ciao Darwin. Battuta la categoria del Family Day, capitanata da Giuseppe Povia. Una sfida che dopo la sfilata ha preso una piega ben precisa: una situazione che ha divertito moltissimo anche il pubblico, come si è potuto evincere anche sui social, con #ciaodarwin che è diventato per l’ennesima volta trending topic a livello nazionale. Tante situazioni che portano di nuovo al successo un programma che sembra per l’ennesima volta aver trovato la formula magica per intrattenere milioni di italiani: i risultati potrebbero essere stati eccezionali, da confermare poi quando l’auditel darà i suoi riscontri. Per ora Bonolis incassa l’ennesimo pieno di commenti sui social e Luxuria la vittoria della puntata. (agg. di Fabio Belli)

IL GAY PRIDE TRIONFA NELLA SFILATA

Entra nel vivo la gara nella seconda puntata di Ciao Darwin, con lo scontro tra Gay Pride e Family Day: è arrivato il momento della sfilata, la squadra relativa al Family Day sfoggia un abbigliamento molto castigato, ispirato alla vita di tutti i giorni per quanto riguarda le ore diurne, mentre per le ore serali l’abbigliamento è elegante ma anche molto provocante, in stile primo appuntamento ma con evidenti intenti di “abbordaggio”. Per quanto riguarda invece l’abbigliamento per la categoria del Gay Pride, i toni sono molti più accesi sia per quanto riguarda il giorno, con giacche sgargianti e pantaloni di pelle, sia per la sera con abbigliamento intimo in vista. Per la serata in discoteca, i rappresentanti di categoria sfoggiano l’abito “angelico” e glitterato di Vladimir Luxuria per il Gay Pride, fino a un classico completo giacca e cravatta, ma argentato per l’occasione danzereccia, di Giuseppe Povia. Ma è sulla sfida riguardante l’intimo, sia maschile che femminile, che il pubblico si accende, col pizzo e lo stile classico che la fa da padrone nel primo caso, la pelle nel secondo. 127 per il gay pride, 73 per il family day, l’esito dello sconro è stato schiacciante. (agg. di Fabio Belli)

PRIMO SORPASSO COL VIAGGIO NEL TEMPO

Il viaggio nel tempo permette durante la seconda puntata di Ciao Darwin 2019 il primo sorpasso della serata con il Gay Pride che supera Family Day in testa nelle prime due prove. Sicuramente l’eccentricità di Filip Simaz ha colpito, rispetto agli eccessi di Donna Ciretta Bella. La serata per il momento ci ha regalato molte gag, ma sicuramente quando i due si sono trovati nel mondo dell’arte hanno perso un po’ i contorni dell’avventura finendo per fare show più che rispondendo alle domande. Ciao Darwin ci ha abituato a questo, ma le gag risultano essere sempre le stesse un po’ statiche e non in grado di dare quel qualcosa in più che ci si aspettava da una nuova stagione. Gli ascolti per ora hanno dato ragione a Luca Laurenti e Paolo Bonolis, ma la stagione è lunga e vedremo se si riuscirà a trovare una continuità che al momento sembra essere mera utopia. Il pubblico da casa sorridere e commenta sui social network, tra poco sarà il momento della prova di coraggio. (agg. di Matteo Fantozzi)

Clicca qui per il profilo della nuova Madre Natura

POVIA AVANTI

Ciao Darwin 2019 ci racconta del Family Day appena avanti rispetto al Gay Pride, anche se la puntata è ancora molto lunga e piena di prove. Pronti via si parte con la sfida canora che mette di fronte i ragazzi di Povia a quelli di Vladimir Luxuria. Il primo ha scelto un suo storico pezzo e cioè “Quando i bambini fanno oh”, mentre la seconda propone un brano di Gloria Gaynor. Nonostante che se la siano cavata abbastanza da entrambe le parti la vittoria va, seppur per una differenza ancora non rilevante, al Family Day. Tocca poi al Genodrome che mette i protagonisti della trasmissione di Canale 5 di fronte a delle prove fisiche non semplici che ricordano Giochi senza frontiere. Il vantaggio dopo questa esibizione rimane più o meno invariato con Povia che è leggermente avanti. Staremo a vedere ora il viaggio nel tempo cosa regalerà, sicuramente ci saranno ancora tante sorprese da qui alla fine. (agg. di Matteo Fantozzi)

SFIDA A LA CORRIDA

Ciao Darwin 2019 si presenta con la seconda puntata, ma sarà la prima volta che lotterà con La Corrida per diventare trasmissione regina del venerdì sera. Stasera infatti inizia su Rai Uno la trasmissione portata da Corrado Mantoni prima in radio e poi in tv che sarà condotta da Carlo Conti. È stata una scelta coraggiosa quella della televisione di Stato di lanciare il guanto di sfida a Paolo Bonolis e Luca Laurenti, anche se la sensazione è che si sia voluto evitare il confronto con il serale di Amici in onda da sabato 30 marzo su Canale 5 quando sarà finita la stagione di C’è Posta per te. Sapremo solo domani mattina chi avrà vinto questa particolare sfida, anche se a sondare un po’ il terreno dei social network pare che almeno per ora sia leggermente avanti proprio Ciao Darwin. La trasmissione di Canale 5 riscuote più approvazione dal pubblico dei più giovani che non ricorda le notti d’oro de La Corrida quando Corrado era il re del sabato sera italiano. (agg. di Matteo Fantozzi)

LA SFIDA CONTINUA

Ciao Darwin 2019 torna in onda questa sera con un nuovo scontro, quello tra i Gay Pride e il il Family Day. Intanto sono stati già svelati i protagonisti della prossima settimana dove si sfideranno le Cime, persone acculturate, e le Rape, persone con la testa dura e meno acculturate. A rappresentare i due schieramenti ci saranno Umberto Broccoli e Carmen Di Pietro. Molti magari non conoscono Umberto Broccoli, scopriamo qualcosa in più su di lui. Autore televisivo e archeologo di grande fama, è attivo anche politicamente a Roma. Per la Carmen Di Pietro invece le presentazioni sono superflue. Ricordiamo che nel 2017 ha partecipa come concorrente alla seconda edizione del Grande Fratello VIP in onda su Canale 5, dove ha mostrato alcune lacune su svariati argomenti più impegnativi. Una bella sfida quindi è in programma la settimana prossima. (Agg. di Anna Montesano)

LE PAROLE DI SIMONE PILLON

Family Day e Gay Pride sono le categorie di questa sera nel programma Ciao Darwin 2019. Un argomento che in qualche modo anticipa il Convegno Mondiale sulla Famiglia in programma a Verona dal 29 al 31 marzo. Il senatore leghista Simone Pillon, ha commentato la sfida di stasera ritenendo forzata questo tipo di contrapposizione. Queste le parole riportate dal portale today.it: “Ciascuno di noi nasce da un uomo e da una donna e quindi la famiglia non può essere in contrapposizione con nessuno. Mi pare un po’ forzato costruire, come vuol fare il programma di Bonolis, questo tipo di contrapposizione, seppure scherzosa. La famiglia naturale non è contro nessuno e non discrimina nessuno e anzi accogliere ama i figli, indipendentemente dal loro orientamento”. Non ci resta che attendere poche ore per scoprire chi avrà la meglio tra le due squadre.(Agg. di Anna Montesano)

PUBBLICO ENTUSIASTA DELLO SHOW

Dopo lo scontro tra i mondi, assolutamente antitetici, degli chic e degli shock, lo studio di Ciao Darwin 2019 si rianima e ospita una sfida che sarà molto ardua. Family Day e Gay Pride sono le categorie di questa sera, capitanate rispettivamente dal cantante Povia e dall’ex deputata Vladimir Luxuria. Dopo una prima puntata di grandissimo successo, il pubblico attende con ansia questa sera per una seconda puntata che si preannuncia essere divertentissima. “È venerdì sera ma non si esce, perché questa sera per me c’è solo Ciao Darwin!” scrive un telespettatore. E ancora “Che bello questo ritorno di Ciao Darwin! La scorsa settimana mi sono divertita un mondo e mi sa che questa sera lo farò ancora di più”. Vedremo se Paolo Bonolis riuscirà a stupire il suo pubblico anche questa sera! (Agg. di Anna Montesano)

CAMPIONE D’ASCOLTI

Ciao Darwin 2019 torna in onda questa sera con un nuovo scontro che regalerà un’altra caratteristica all’uomo del nuovo millennio. Questa sera da una parte ci saranno i Gay Pride e dall’altra il Family Day e proprio in una delle due fazioni si schiererà Denis Bergamin. Il modello e giocatore di Basket questa sera sarà ospite nella nuova puntata del programma di Paolo Bonolis campione di ascolti la scorsa settimana e proprio sul suo profilo social ha scritto: “Ci vediamo tutti quanti questa sera alle ore 21 e 20 su Canale 5 @ciaodarwinreal @sdl.tv !
Un grazie particolare ad Andrea che ha reso possibile tutti ciò E al resto dello staff che ci ha sopportato”. Dagli hashtag usati per postare la foto (che potete vedere cliccando qui) sembra proprio che il giovane si schiererà dalla parte del Family Day, ma quale sarà la fazione vincitrice della serata? Lo scopriremo solo questa sera ma sicuramente i fan del bel Denis sono pronti a tifare per lui sperando che sia trai i protagonisti della sfilata di questa sera. (Hedda Hopper)

OTTIMO DEBUTTO E…

Dopo l’ottimo debutto che ha incollato davanti ai teleschermi 4.150.000 spettatori pari al 22.4% di share oggi, venerdì 22 marzo, in prima serata su canale 5, Paolo Bonolis con la collaborazione di Luca Laurenti conduce la seconda puntata di Ciao Darwin 2019. Il ritorno dello show è stato accolto con entusiasmo dal pubblico che, dopo la prima puntata, si è complimentato con tutta la squadra per aver riportato divertimento e ironia in televisione. Se la prima puntata ha messo l’una contro l’altra la categoria degli Chic e quella degli Shock che, al termine della prova di cultura generale dei Cilindroni ha portato a casa la vittoria non senza polemiche, quali categorie di persone si sfideranno questa sera?

CIAO DARWIN 2019: FAMIY DAY CONTRO GAY PRIDE

Nella seconda puntata di Ciao Darwin 2019, per fissare i caratteri dominanti del Terzo Millennio si sfideranno la categoria del  Family Day e quella del Gay Pride. A capitanare le due squadre, ci saranno rispettivamente, Povia e Vladimir Luxuria. Dopo la sfida del genodrome, i concorrenti saranno condotti da Luca Laurenti, attraverso la “Macchina del tempo”, in un’era del passato. Non mancherà, poi, l’acceso confronto tra i componenti delle due squadre che si lanceranno accuse al veleno, dando vita ad un dibattito piuttosto animato. Tra le prove più attese, poi, tornerà la prova coraggio durante la quale, nel corso della prima puntata, i due concorrenti che hanno accettato la sfida, sono stati ricoperti di cibo sul corpo, con avvoltoi e falchi pronti ad afferrare l’esca. Gli animali saranno protagonisti anche della sfida di questa sera? Infine, prima di scoprire la categoria vincitrice, ci sarà l’attesissima sfilata e la prova dei cilindroni che testerà la cutura generale dei componenti delle due squadre.

CHI SARA’ MADRE NATURA?

Elemento fondamentale del successo di Ciao Darwin 2019 è sicuramente Madre Natura, diversa in ogni puntata. La settimana scorsa, a conquistare il pubblico di canale 5 è stata la bellissima Ema Kovac, modella croata di 24 anni, appassionata di disegno e laureanda in economia a Milano che ha incantato tutti con il suo fisico longilineo, ma dalle curve perfette e con il viso ipnotico, incorniciato da lunghi capelli biondi. C’è molta attesa, dunque, per la nuova Madre Natura. A chi sarà affidato il destino dei componenti delle squadre che si sfideranno questa sera? Sarà ancora bionda o sarà una bellezza mediterranea? Sarà straniera o italiana? Lo scopriremo solo quando comincerà la puntata.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA