Sandra Bonzi, moglie Claudio Bisio/ “Senza di lei non avrei fatto nulla”

- Emanuele Ambrosio

Sandra Bonzi è la moglie di Claudio Bisio, l’attore e conduttore televisivo tra gli ospiti della puntata di sabato 23 marzo di Verissimo su Canale 5

sandra bonzi e claudio bisio
Sandra Bonzi, chi è la moglie di Claudio Bisio?

Claudio Bisio ringrazia la moglie Sandra Bonzi senza la quale non avrebbe fatto nulla nella sua carriera artistica. Insieme da più di trent’anni, Claudio e Sandra hanno due figli, Alice e Federica ormai vent’anni a cui ha rubato qualche battuta. “Se non ci fosse stata Sandra e poi i miei figli, non avrei fatto nulla di quello che ho fatto. Stiamo insieme da 25 anni, sposati da tredici e due figli di 21 e 23 anni. Questa è la cosa più bella che abbia fatto nella mia vita” dice con un pizzico di emozione Claudio Bisio a cui la moglie rimprovera di non saper fare nulla, se non le polpette. “Venendo dalla campagna, ho la capacità de riciclo e quindi con tutti gli avanzi che trovo mi diverto a fare le polpette che, a ristorante, ho timore a mangiare perché non sai mai con quali ingredienti le preparino”, confessa l’attore che, per un momento, lascia spazio all’uomo, al marito e al padre (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Primo incontro travolgente tra Sandra Bonzi e Claudio Bisio

Chi è Sandra Bonzi la moglie di Claudio Bisio, l’attore e conduttore ospite della puntata di sabato 23 marzo 2019 di “Verissimo“, il rotocalco di informazione ed attualità condotto da Silvia Toffanin su Canale 5. Durante la lunga intervista l’attore, oltre a presentare il nuovo film “Bentornato Presidente”, sicuramente parlerà della sua vita privata. Bisio è posato da tempo con Sandra Bonzi di professione giornalista. Schiva e riservata, i due hanno pubblicato un pò di tempo fa un romanzo dal titolo  “Doppio misto. Autobiografia di coppia non autorizzata” che hanno presentato così dalle pagine di DonnaModerna: “Quando Claudio va in tournée, io resto a casa con i bambini. E diventa difficile parlare con calma. Allora gli ho scritto una mail, una sorta di pagina di diario, in cui vestivo i panni della moglie un po’ sopra le righe. Lui ha raccolto la sfida e mi ha risposto. Così è nato il libro. Che sovrappone elementi di vita vissuta e fiction. Ci siamo divertiti”.

Sandra Bonzi, moglie di Claudio Bisio: il loro primo incontro

Sandra Bonzi e Claudio Bisio hanno raccontato anche il loro primo incontro. “Tanti anni fa. Ero un po’ brilla e lui mi ha “raccolto” al locale Stella Alpina” ha raccontato la giornalista, mentre Bisio parlando del primo incontro ha detto: “Ha vomitato nella Giulietta di mio padre. È stato bello: aveva il reggicalze”. Un incontro travolgente quello tra la giornalista e il conduttore; un rapporto inizialmente partito dal sesso come ha rivelato Claudi: “All’inizio è stato solo sesso. L’amore è venuto dopo”. Sicuramente tra i due è scattata la scintilla; a colpire l’attenzione di Sandra è stata la simpatia impagabile di Claudio che invece ha rivelato di essere stato conquistato dalle game della donna. Parlando di pregi, Sandra annovera tra i punti di forza di Claudio: “È curioso. Della vita, delle persone, di tutto”, mentre Bisio sulla moglie dice: “È imprevedibile, mai banale”. Non solo pregi, ma anche difetti: “È irruente…È disordinato. Non sa fare il cambio di stagione” ha rivelato la giornalista.

Sandra Bonzi e Claudio Bisio: ecco chi comanda a casa

Alla domanda “chi comanda a casa” sia Claudio Bisio che Sandra Bonzi hanno fatto il nome dell’altro. I due sono anche genitori di due splendidi figli: “Alice ha 12 anni e Federico 10: comandano loro! Ma sui grandi temi si vota a maggioranza” dice la giornalista che sul marito rivela: “sa fare la carbonara e le polpette. Ma come le fa lui… I ragazzi le adorano”. Alla domanda “sei gelosa”, Sandra risponde: “No, altrimenti, con tutte le belle donne di cui Claudio si circonda, morirei”. Sul tradimento la donna ha le idee molto chiare: “mai confessare. Negare fino alla morte”. Tra i regali più belli che si sono mai fatti finora Sandra ricorda: “Un viaggio a Dublino. C’erano meno 15 gradi e giravo con le infradito”, mentre Claudio: “La batteria. La volevo da bambino, ma non avevo il coraggio di comprarla”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA