Ornella Vanoni/ Video, quelle confessioni hot: “La mia farfallina non canta più”

- Fabio Belli

Ornella Vanoni si esibisce a Domenica In ballando. Poi ricorda i suoi amori del passato, ma commette una piccola gaffe. “Sei zocc*la” urla infatti alla conduttrice.

ornella vanoni domenica in
Ornella Vanoni

L’irriverente intervista rilasciata da Ornella Vanoni a Mara Venier nella nuova puntata di Domenica In riporta alla mente alcune dichiarazioni fatte dalla cantante qualche tempo fa nella trasmissione Uniche di Diego Della Palma su Rai Premium. Anche qui si è parlato di vita intima e in quel caso la Vanoni ha ammesso di avere qualche rimpianto. Quando infatti Diego Della Palma le chiese come fosse oggi la sua vita sessuale, la cantante replicò: “Non credo che a 83 anni una abbia questa smania… No? È un po’ morta lei, la farfallina. Morta. Non canta. Non canta più, non vuole più, non vuole più!” Ornella Vanoni, in quell’occasione, ha inoltre raccontato dell’ultima volta che un uomo “si è infilato nel suo letto“ e di come lei l’abbia pregato di rivestirsi e andarsene. (Aggiornamento di Anna Montesano)

“Mai stata con Califano” e sulla Venier…

Ornella Vanoni si è raccontata a 360 gradi ai microfoni di Mara Venier aprendo i cassetti dei suoi ricordi e parlando delle sue grandi storie d’amore. L‘uomo che l‘ha amata di più è stato Giorgio Strehler che l‘ha costruita e che ha visto in lei un talento. Una storia che, però, ad un certo punto, è finita. Nella vita della Vanoni ci sono stati atri uomini come Gino Paoli che è stato un grande amore, una grande passione e con i quale è rimasto un rapporto d’amicizia. Durante a unga chiacchierata con Mara Venier, poi, è saltato fuori anche ‘argomento Califano. La Vanoni confessa di non essere mai stata a etto con lui. “Califano e io non siamo mai stati a letto insieme. Perché non avrei dovuto dirlo?”, ha detto la cantante che si è poi lasciata andare ad una battuta nei confronti di Mara Venier come vi abbiamo raccontato sotto (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Ornella Vanoni a Mara Venier: “Califano? Gliel’avresti data, zocc*la”

La Ornella Vanoni ripercorre a Domenica In i suoi amori più importanti, ribadendo di non essere mai andata a letto con Franco Califano; nel farlo, però, ha commesso una piccola gaffe, rivolgendosi alla conduttrice con un epiteto infelice: “io e Califano? Non abbiamo mai fatto l’amore”, ha confermato la diva, ma quando Mara Venier ha cercato di indagare sui motivi di questa scelta, lei ha dichiarato: “Il perché? Ma che domanda è? Tu glie l’avresti data? Sì, certo che sei zocc*la!”. Le sue parole hanno lasciato immediatamente senza parole tutti i presenti in sala, ma a smorzare i toni è stata proprio la padrona di casa, che ha replicato alle dichiarazioni della sua ospite con una sonora risata. Nel corso dell’intervista, la Vanoni ha poi parlato del suo passato e di quei problemi di salute che per tanto tempo ha scambiato per depressione. A chiarirle tutto, il suo medico curante, che dopo aver trovato la cura più giusta le ha detto: “lei è border line, lei finché muore prende gli psicofarmaci, altrimenti per tirarla su ci vuole la gru”, ha ricordato la cantante, “dà equilibrio, diventi una persona normale, non cadi più nella depressione, posso essere triste ma non sull’orlo del precipizio”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

Dalle tette della Venier ai balli hot: “quanto mi date a Ballando?”

Ornella Vanoni è celebre per la sua voce, per i successi conquistati in Italia e nel mondo e per la sua straordinaria simpatia. In pochi, però avrebbero immaginato che tra le sue passioni ci fosse anche il ballo, così come ha dimostrato nel corso dell’ultima puntata di Domenica In. Dopo aver osservato dietro le quinte l’intervistata realizzata da Mara Venier a Milly Carlucci, la diva non ha trattenuto l’emozione di fronte all’ingresso di Raimondo Todaro e altri due ballerini di Ballando con le Stelle e, spinta dal ritmo, ha fatto il suo ingresso in sala ondeggiando. Per lei la proposta di Milly Carlucci, che le ha chiesto di partecipare al suo programma come ballerina per una notte, ma stavolta l’artista non ha intenzione di restare a bocca asciutta e, pur di evitare ciò che è accaduto a Sanremo, dove ha partecipato come ospite senza percepire alcun cachet, ha messo le mani avanti: “Se vengo a ballando quanto mi danno?”. In basso il filmato. (Agg. di Fabiola Iuliano)

“GLI ITALIANI NON SANNO PIÙ RIDERE”

Ornella Vanoni sarà ospite della prossima puntata di Domenica In su Rai Uno, il prossimo 24 marzo. Classe 1934, l’artista milanese ha esordito sulle scene nel 1956 ed è a buon titolo la più longeva artista italiana attualmente in circolazione. Una figura dal passato straordinario ma che ha sempre saputo restare agganciata all’attualità, come dimostrato anche nella sua ultima apprezzatissima performance sanremese. In cui Ornella Vanoni ha saputo duettare con grande ironia ed efficacia con la conduttrice Virginia Raffaele, che tra l’altro ha sempre vantato tra i suoi cavalli di battaglia proprio l’imitazione della Vanoni. E proprio “il blitz sanremese”, come l’ha definito la Vanoni, le ha regalato uno straordinario picco di notorietà, l’ennesimo della sua straordinaria carriere: “E’ stato un gioco,” ha raccontato la Vanoni, “ma gli italiani non sanno più ridere. Un po’ hanno ragione, perché non c’è niente da ridere oggi. Si è persa la leggerezza. Mi sono presentata con il vestito rosso dell’anno prima, non c’era nulla di improvvisato, mi sono divertita a “maltrattare” un po’ la Raffaele“. E a Domenica In la Vanoni tornerà a raccontarsi proprio con la voglia di condividere l’esperienza di decenni di carriera, ma sempre con lo sguardo fisso verso il futuro.

ORNELLA VANONI, L’AMORE FARO DELLA VITA

Amore e cultura sono state le grandi passioni di Ornella Vanoni, che in una recente intervista a Tv Sorrisi e Canzoni ha parlato del suo rapporto con l’altro sesso ma anche dell’innegabile fascino che l’ha accompagnata per tutta la vita. Ha spiegato la cantante: “Non è un segreto. Il fascino o si ha o non si ha: è una questione di occhi e di testa, non di spacchi vertiginosi o scollature profonde. E il fascino non diminuisce con l’età. Anzi, aumenta a patto di mantenersi equilibrati. Non è che a una certa età puoi dire proprio tutto quello che ti passa per la testa. Però c’è più libertà, perché da giovane devi capire qual è la tua strada, da grande devi fare carriera, da vecchia sei più libera… C’è chi ama con il silenzio, chi con l’abbraccio. L’importante è amare. E io ho amato, sono stata amata, ho sofferto. L’amore è pericoloso come il leone. Ti butti, ti divora. Ti ributti e sei felice per un po’.” Una serie di regole che hanno sempre accompagnato Ornella Vanoni durante le grandi storie d’amore della sua vita.

I CONSIGLI AI GIOVANI

Come detto, la performance sanremese ha messo in luce una Ornella Vanoni in grado di mettere in luce ancora un grande interesse per il futuro dell’arte e della cultura. E secondo la cantante milanese il consiglio da dare ai giovani è sempre lo stesso, da sempre: “Di studiare. Di leggere. Di essere curiosi. A qualcuno i consigli li ho dati, ma non ascoltano e fanno come pare a loro. Le mani, per esempio, le muovono troppo: nuotano sul palco. “Tieni giù quelle mani!”. E loro le tirano su, non c’è verso“. Gesticolare troppo può essere controproducente, anche se fra i giovani Ornella Vanoni saprebbe già su chi scommettere a occhi chiusi: ovvero su Anastasio, il rapper vincitore dell’ultima edizione di X Factor che, in una fase di grande successo della trap, ha saputo portare e costruire un linguaggio nuovo che affonda però le radici nella old school del rap ma anche nel grande cantautorato italiano. Il futuro è ancora appassionante per Ornella Vanoni “Ho una passione per Netflix, ma è una droga…”, ma c’è una sola cosa che può arrivare a farle paura, e riguarda sempre i giovani: “Il futuro dei miei nipoti: Matteo, che si sta laureando, e Camilla, che è sempre in giro per il mondo: Nuova Zelanda, Giappone, India… Mi spaventa il futuro che lasciamo ai bambini. Ma il futuro spaventa solo noi: chi nascerà nel mondo dei robot apparterrà a quel mondo e non ci farà caso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA