Salvatore piange per la figlia Roberta, C’è Posta per te/ “6 anni che soffro” e lei..

- Anna Montesano

Salvatore piange per la figlia Roberta e le chiede scusa a C’è Posta per te. Lei è arrabbiata “Soffro da 6 anni” poi però apre la busta…

salvatore roberta cepostaperte 2019 screen
Salvatore e la figlia Roberta, C'è posta per te

Dopo un padre che rifiuta di vedere la propria figlia, a C’è Posta per te ne arriva uno che invece cerca in tutti i modi di riallacciare i rapporti con la sua. L’ultima storia di questa sera è quella di Salvatore, padre di 4 figli, che chiama per la figlia Roberta che al momento non vuole né vederlo, né sentirlo. La ragazza si sente infatti abbandonata da lui e ha alle spalle una storia molto tormentata in quanto a rapporto con i genitori. Salvatore racconta di una dura battaglia legale con la sua ex moglie fatta per l’affidamento della figlia, che va prima dalla mamma, che è a Palermo, poi viene affidata al papà che è a Roma. Ma le sue condizioni non sono delle migliori: l’uomo non ha grossi guadagni, né una casa stabile. Per questo preferisce affidare la figlia ai nonni. Roberta però decide di tornare dalla madre a Palermo.

ROBERTA LITIGA COL PADRE, POI APRE LA BUSTA

Oggi Roberta ha 18 anni e di fronte a questo rifiuto del padre ha preferito allontanarsi da lui e non vederlo per circa sei anni. Roberta, infatti, a C’è Posta per te lo sottolinea “Sono sei Natali, sei Pasque, sei Capodanni, sei compleanni che vivo senza di te. Io ci sono stata male per questo. Quando stavo dai nonni sono non mangiavo, soffrivo, sono arrivata anche a pesare 45 chili” sbotta la ragazza. Il padre, Salvatore, è in lacrime e ammette di aver sbagliato ma sottolinea “Sei tu che non mi volevi vedere, è stata una tua scelta!” La mediazione di Maria De Filippi, anche in questo caso, è determinante. Roberta accetta infatti di aprire la busta ma “solo per stringergli la mano”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA