L’AMORE STRAPPATO, FICTION/ Anticipazioni seconda puntata 7 aprile e diretta 31 marzo

- Morgan K. Barraco

L’amore strappato, la fiction di Canale 5: anticipazioni seconda puntata 7 aprile 2019 e diretta prima 31 marzo. Rocco condannato, Rosa cerca la figlia Arianna

Sabrina Ferilli nella fiction "L'amore strappato"
Sabrina Ferilli nella fiction "L'amore strappato"

L’AMORE STRAPPATO, DIRETTA PRIMA PUNTATA

Domenica prossima la fiction L’amore strappato torna con la seconda puntata. Le prime anticipazioni dicono che Arianna continua a sperare di riabbracciare la sua famiglia, ma è ancora oggetto di tante domande da parte della psicologa. Alla fine della prima puntata abbiamo visto che Smiraglia pensa sia un bene far testimoniare al processo Ivan, ma il bambino dopo poche domande comincia a piangere chiedendo che il padre torni libero. Arriva il giorno del verdetto, siamo già a maggio del 1997, che non è favorevole a Rocco, che viene condannato a 13 anni di carcere. Luigi riesce a scoprire dove si trova la casa famiglia e ci porta Rosa per riprendersi la figlia, ma le suore la fanno portare via da Marzia in tempo. Rosa riesce a vedere la macchina che se ne va, ma la figlia non si accorge della madre. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

IL PROCESSO A ROCCO

La situazione di Rocco si aggrava: i Carabinieri gli consegnano un’ordinanza di custodia cautelare. L’uomo viene quindi portata in carcere, dove non viene accolto bene, visto che secondo il codice dei carcerati i bambini non si toccano. A Rosa viene fatto capire che se confermerà le accuse nei confronti del marito potrà rivedere la figlia. Ma lei non intende accusare ingiustamente l’uomo. L’avvocato di Rocco gli consiglia un’ammissione parziale: gli consentirebbe di tornare presto in libertà. Rosa intanto prende in mano l’azienda del marito, che, come si può immaginare, non attraverso un buon periodo. Inoltre riesce a trovare un avvocato che potrebbe aiutare lei e Rocco. Arriviamo al maggio 1996: processo di primo grado contro Macaluso. Viene mostrato un video di Tiziana che accusa Rocco. Rosa prova anche a parlare con Marzia, che le dice che sta solo cercando di agire nell’interesse di Arianna. La quale soffre intanto la separazione da Silvia, amica che viene adottata. Nell’aula del tribunale l’avvocato Smiraglia mette in difficoltà l’accusa, riuscendo a far togliere dalle prove a carico di Rocco l’interrogatorio della figlia, perché svolto senza il rispetto di alcune importanti procedure. Ivan, intanto, a scuola viene preso in giro dai compagni. Silvia fa ritorno nella casa famiglia, perché i suoi genitori adottivi non l’hanno più voluta. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

ROCCO IN CARCERE

Rocco è disperato e si chiede cosa possa aver fatto di sbagliato per meritare un’accusa così infamante. Al primo interrogatorio Macaluso scopre che ad accusarlo è stata Tiziana Natalini, figlia di Carlo e Stefania, dei loro amici. Rosa va a parlare con Stefania, che le dice che la figlia è stata abusata dal marito e dall’altro figlio. La donna consiglia a Rosa di denunciare il marito, così potrà vedere Arianna: infatti lei, denunciando Carlo, ha potuto vedere Tiziana. Dunque non è nemmeno certo che Tiziana sia stata abusata. Arianna, intanto, viene seguita da una psicologa, che già l’aveva incontrata a scuola: la donna interpreta i disegni della bambina, riferiti a una fiaba che le raccontava il padre come una richiesta di aiuto con riferimenti sessuali. Rosa comincia a dubitare del marito. Arianna riceve la visita di Tiziana, che le dice che se dirà alla psicologa che sua papà le ha fatto delle cose brutte allora la riporteranno da sua madre. Lei crede all’amica e ovviamente mette ancora più nei guai il padre.  (aggiornamento di Bruno Zampetti)

ARIANNA PORTATA VIA

Su Canale 5 è iniziata la prima puntata della fiction L’amore strappato. Ci troviamo nel 1995. Rocco e Rosa sono una coppia sposata e con due figli: Ivan e Arianna. Padre e figlia sono molto legati. Una mattinata la bambina è particolarmente tesa perché deve fare una recita. In una casa famiglia, intanto, un’altra bambina, di nome Tiziana, parla di violenze subite e fa anche il nome di Arianna. La recita sta per iniziare, ma Arianna non fa il suo ingresso in scena: i suoi genitori la cercano dietro le quinte e la vedono portata via da un’auto dei Carabinieri. In Caserma Rosa e Rocco scoprono che l’uomo risulta indagato per abusi su minori: la figlia avrebbe subito violenza da lui. La bambina viene portata alla casa famiglia “Stella Marina”. La festa di Ivan viene intanto annullata e Rosa si inventa una scusa per gli altri genitori e bambini, dicendo che il figlio è ammalato. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

L’AMORE STRAPPATO, TRAMA E CAST

Nella prima serata di Canale 5 di oggi, domenica 31 marzo 2019, verrà trasmessa la prima puntata della fiction italiana L’amore strappato in prima tv assoluta. Con la regia di Ricky Tognazzi e Simona Izzo, il cuore della trama ruoterà attorno alla vera storia di Angela Lucanto, oggi neo mamma e con un passato drammatico. A soli sei anni verrà infatti tolta ai genitori per volere delle autorità, a causa di pesanti accuse che gravano sulla testa del padre Salvatore. Raffaella si trasformerà così in una madre coraggio che farà di tutto per riavere la sua bambina, anche se il lieto fine avverrà solo dieci anni più tardi. Guidato da Sabrina Ferilli e Enzo Decaro, nei panni di Rosa e Rocco, il cast è composto da attori conosciuti ed altri meno noti. Fra questi troviamo lo stesso regista Tognazzi, che interpreterà l’avvocato Smiraglia, mentre Primo Reggiani sarà l’avvocato Mariani. La piccola Angela si trasformerà nella fiction in Arianna, interpretata da Elena Minichiello, sostituita poi da Francesca Di Maggio da adolescente. Troviamo inoltre Marco Falaguasta come Luigi, il fratello di Rosa, mentre Valentina Carnelutti e Michele Di Virgilio saranno Francesca e Alberto, la coppia che accoglierà Arianna come sua famiglia adottiva.

Il dramma della famiglia di Arianna inizia quando la piccola ha solo sei anni e viene prelevata a scuola perché una giovane parente ha accusato Rocco di averla violentata. Anche se non ci saranno altre prove a suo carico, la sola testimonianza della ragazza sarà sufficiente per far finire Rocco dietro le sbarre. Sola a lottare contro un intero sistema, Rosa non si arrenderà mai alla decisione dei giudici di toglierle la figlia. E soprattutto di infangare la loro famiglia, un nucleo felice che ha sempre permesso una crescita sana per Arianna. Una storia toccante quindi, che di certo Tognazzi saprà valorizzare dal punto di vista drammatico ed emotivo. Il regista è noto per la sua visione cruda e di grande impatto, tanto che la stessa moglie e regista Simona Izzo ha ammesso a Mattino 5 di aver provato i brividi durante alcune scene. “Dedico questa storia a tutte le persone che hanno subito violenza”, ha detto inoltre la Izzo, anche quando si tratta di pensare agli errori giudiziari, pur nel rispetto dei Magistrati. Una storia disperata, l’ha definita invece la protagonista Sabrina Ferilli, che ha accettato di partecipare alla fiction proprio perché si tratta di una storia vera, interessante a livello civile e sociale. “Si parla anche di un tribunale della gente”, dice in conferenza stampa la nota attrice, “che può essere ancora più cattivo”. La famiglia di Arianna infatti dovrà sopportare le pesanti accuse anche da parte di chi li conosce e dei cittadini in generale. Processi che vengono fatti in tv oppure nelle piazze e che spesso hanno un peso maggiore rispetto a quelli fatti in tribunale.

ANTICIPAZIONI DEL 31 MARZO 2019

EPISODIO 1 – Rosa e Rocco sono una coppia felice, con i due figli ed un futuro assicurato. La loro quotidianità verrà spezzata però quando la figlia minore, Arianna, verrà portata via dalle forze dell’ordine. I due genitori non sanno ancora che cosa è successo, ovvero che Rocco è stato accusato di aver abusato della figlia. Per l’uomo inizierà un calvario per dimostrare la propria innocenza, mentre Rosa sarà in crisi per capire da che parte stare e soprattutto se credere al marito oppure no. Mentre Rocco finirà in carcere, Rosa si batterà con tutte le sue forze per riuscire a rivedere la sua bambina. Arianna però verrà destinata ad una casa famiglia, in cui conoscerà la prigionia, le punizioni, le regole severe. La coppia sembra alla fine sperare per il meglio: il difensore Smiraglia sembra aver intuito come dimostrare che l’uomo è innocente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA