Debora Caprioglio/ “Io vittima di una fake news, mi sono sentita impotente”

- Silvana Palazzo

Debora Caprioglio a La Vita in Diretta racconta di essere stata vittima di una fake news: “Mi sono sentita impotente”

debora caprioglio vita diretta 1
Debora Caprioglio (La Vita in Diretta)

Debora Caprioglio ospite a “La Vita in Diretta” per parlare di gossip e pettegolezzi. E lo fa da intenditrice, visto che nel corso della sua carriera tante sono state le voci sul suo conto. «Adesso un po’ meno, ma avendo cominciato presto, a 18 anni, me ne hanno dette di tutti i colori». L’attrice fa riferimento a fidanzamenti con persone che neppure conosceva, uno anche folkloristico, visto che l’avevano accostata ad un libanese. «Sono stata anche sposata due volte, invece è una». Nel salotto di Francesca Fialdini ha spiegato come sono cambiate le sue reazioni e quindi il suo rapporto col gossip. «All’inizio un po’ ci rimanevo male perché ero poco strutturata, quindi mi arrabbiavo perché dicevano cose non vere, poi ho preso anche il lato positivo». E quindi ha precisato che andrebbe fatto un distinguo: «Un conto è il parlar male, un altro è il gossip un po’ più leggero e che resta fine a se stesso e finisce lì».

DEBORA CAPRIOGLIO E LE FAKE NEWS

Debora Caprioglio ha spiegato che spesso non si preoccupa di intervenire per commentare il gossip sul suo conto per una ragione ben precisa. «Quando si cerca di smentire si dà due volte una notizia». A volte quindi non ci dà peso perché «c’è anche un po’ di invidia che scatena il gossip». Ma a volte è necessario farlo. Questo è il caso delle fake news: «Io non ho ricevute offese, ma sono stata vittima di fake news. L’impotenza è la cosa che ti riferisce», ha spiegato Debora Caprioglio a “La VitaDebo in Diretta”. L’attrice e showgirl ha spiegato di essere stata vittima recentemente di una fake news: «Ha avuto una diffusione così virale che neppure l’intervento di un avvocato l’ha fermata». Quello che le ha fatto male in questo caso è il sentirsi impotente di fronte alla fake news, cioè «il non poter controllare la notizia falsa, a prescindere dalla sua entità».



© RIPRODUZIONE RISERVATA