Antonello Venditti, doppio concerto a Roma per i 70 anni/ “Ma ho rischiato di morire”

- Stella Dibenedetto

Antonello Venditti festeggia 70 anni con un doppio concerto a Roma, ma ha rischiato di non esserci: “stavo per morire per un pezzo di…”.

Antonello Venditti
Antonello Venditti (foto di Gianluca Simoni, Chiaroscuro Creative)

Antonello Venditti ha compiuto 70 anni ieri, venerdì 8 marzo, nel giorno della Festa della Donna in cui, 41 anni fa, usciva l’album “Sotto il segno dei pesci” che ha dato una svolta alla sua carriera, costellata da tantissimi successi e riconoscimenti. Per festeggiare l’importante traguardo, il cantautore romano ha deciso di regalare ai propri fans due concerti. Venditti, infatti, si è esibito ieri sera al Palazzo dello Sport dell’Eur, a Roma e lo farà anche questa sera ripercorrendo la sua carriera attraverso le canzoni che hanno scritto pagine importanti per la musica italiana come Giulio Cesare, Notte prima degli esami, Sara, dimmelo tu cos’è, Dalla pelle al cuore, Unica, Che fantastica storia è la vita, Amici mai, Alta marea, Ricordati di me e tanti altri. Uno show, quello di ieri, a cui hanno partecipato anche tanti amici come Ultimo e Zucchero. Chi, però, ha rischiato di non esserci è stato proprio Antonello Venditti che, ieri, dal suo palco, ha confessato di aver rischiato di morire poche ore prima.

ANTONELLO VENDITTI: “HO RISCHIATO DI MORIRE”

All’inizio del primo show romano con cui ha scelto di festeggiare i suoi 70 anni, Antonello Venditti ha fatto una confessione al suo pubblico. “Ho rischiato di non esserci” – ha esordito il cantautore romano lasciando senza parole i suoi fan. Poi ha spiegato cos’è successo: “Ieri sera stavo per morire, un pezzo di carne non scendeva giù e il nostro maestro delle luci Max Tommasino mi ha salvato con la manovra di Heimlich. Ora ho dolore al costato ma sono felice di essere qui con voi”, ha continuanto. Venditti ha così esortato tutti a non sottovalutare situazioni del genere e, soprattutto, ad imparare come praticare correttamente la manovra di Heimlich che può salvare la vita a tante persone. “Imparate quella manovra – ha concluso Antonello Venditti – può salvare delle vite”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA