Daniele cerca il padre a C’è Posta per te/ Pietro spiazza: “Ho dimenticato tutto!”

- Anna Montesano

Daniele cerca suo padre Pietro a C’è Posta per te: “Non l’ho mai visto in 28 anni” svela il ragazzo, lui si arrabbia “Ho un’altra famiglia, non sento nulla”

pietro daniele cepostaperte screen
Daniele cerca suo padre Pietro, C'è Posta per te 2019

La nuova puntata di C’è posta per te andata in onda ieri, sabato 9 marzo 2019, ha catturato l’attenzione del pubblico soprattutto per la storia del giovane Daniele. Il ragazzo ha scritto alla trasmissione per rivedere il padre che lo ha abbandonato quando aveva 16 mesi. Visibilmente emozionato, ha mostrato anche tanta rabbia nei suoi confronti. Pietro infatti, si è mostrato molto ostile con lui, rimanendo offeso per la sua giustificata rabbia. “Sono state dette delle cose senza pensare da parte sua. Mi ha colpevolizzato. […] Io mi sono messo nei suoi panni, credevo l’avrebbe presa diversamente. Mi sono fatto una famiglia. […] Mi hanno fatto allontanare, non posso spiegare. Ho una famiglia: ho due femmine e due maschi”, ha affermato l’uomo, mettendo da parte il figlio Daniele in maniera definitiva. “Mi hai fatto fare una vita di merda! […] Guarda che ho dovuto fare io per vederti. […] Tanto che era lontana Fiumicino? […] Io ho sbagliato tutto in un minuto e tu in ventotto anni non hai sbagliato niente? […] Non mi hai ancora detto la cosa che forse è quella più importante. ‘Te lo ricordi quando sono nato?”, ha chiesto il giovane. La risposta ha spiazzato tutti: “Non te lo dirò mai…”. Per poi concludere: “No, ho cancellato tutto!”. Daniele quindi, ha voluto chiudere la busta al padre. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

C’E’ POSTA PER TE, DANIELE CERCA IL PADRE

Dopo una parentesi molto divertente con Luciana Littizzetto, a C’è posta per te si parla della storia di Daniele. Il ragazzo scrive a C’è Posta per te per conoscere suo padre Pietro che lo ha abbandonato quando aveva solo 16 mesi. Tiene a precisare di non venire per chiedergli soldi o ospitalità ma solo per capire come abbia fatto a cancellarlo dalla sua vita così, senza mai cercarlo o preoccuparsi di come stava o sapere com’è diventato in questi anni. Lui non sa nulla del figlio, né di come ha vissuto in tutto questo tempo. Daniele ha 24 anni quando va a sciare e cade, viene ricoverato e il medico gli dice che forse ha un’aneurisma ma si scoprirà poi che erano solo 2 costole rotte. È lì che ha pensato a suo padre che neppure sapeva che stava rischiando di morire.

PIETRO RIFIUTA SUO FIGLIO DANIELE

Di fronte a suo padre, Daniele a C’è posta per te esordisce: “Salve signor Pietro, immagino lei non ricordi chi sono. Nel 1990 al signore che si chiama Pietro nasce un figlio che viene abbandonato al suo destino e quel figlio sono io. Non ti chiedo di cominciare oggi a fare il padre anche perché per 28 anni sono stato il padre di me stesso. Ma sono qui per capire il perché tu non mi abbia mai cercato”. Di fronte a queste parole, Pietro vuole subito chiudere la busta. “Mi sono sentito subito attaccato e non va bene” ammette. L’uomo svela di avere oggi un’altra famiglia e di essere stato allontanato da altri “Non voglio fare più male” ammette. Maria cerca di appianare la situazione, cercando di fargli capire il dolore provato da suo figlio in questi anni. “Non credo di aver fatto male ad andare via. Io ora ho due maschi e due femmine e non mi piace come sta parlando.” La De Filippi torna a mediare tra i due ma la loro storia a C’è posta per te non si conclude come Daniele avrebbe voluto: di fronte alle parole del padre – “Ho cancellato tutto” è lui a voler chiudere la busta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA