Carlo, Viaggio nel tempo/ Foto, il 33enne dei brutti “accetta la prova” (Ciao Darwin)

- Matteo Fantozzi

Nel viaggio nel tempo a Ciao Darwin 2019 Carlo ha partecipato per i brutti. Il 33enne ha fatto ridere da subito tutti, perché ha tuonato che accettava la prova.

carlo 2019 tv
Carlo, Viaggio nel tempo
Pubblicità

Nel viaggio nel tempo a Ciao Darwin 2019 Carlo ha partecipato per la fazione dei brutti. Il 33enne romano ha fatto ridere da subito tutti, perché ha tuonato che accettava la prova. Paolo Bonolis ci tiene a sottolineargli: “Carlo non devi accettare la prova, sei obbligato a farla. Non è la prova di coraggio”. Per Carlo è una pesante sconfitta anche perché Myrea Stabile, dei belli, è stata sicuramente più simpatica e frizzante di lui. Il ragazzone era partito bene, mostrando anche una sana applicazione nei confronti della storia e delle epoche geologiche. Poi però ha commesso degli scivoloni clamorosi quando si è iniziato a parlare di rebus. In quel contesto infatti Carlo sembra totalmente spaesato e non in grado di dire la sua. Tanto che Bonolis inizia a scherzarci e anche al ritorno in studio lo sottopone a un ennesimo rebus prima che il pubblico decreti la sua sconfitta.

Pubblicità

Carlo, Viaggio nel tempo: Foto, il 33enne dei brutti “accetta la prova” (Ciao Darwin)

Carlo non ha lasciato il segno nel viaggio nel tempo di Ciao Darwin e anche sul web non si sa nulla di lui. Se di Miryea Stabile, la sua avversaria, si parla molto anche in merito a un profilo Instagram con oltre 13mila follower di Carlo non si sa niente. Ragazzo di 33 anni di Roma ha dimostrato una certa timidezza, senza parlare mai di sé e della sua professione. Durante la presentazione infatti si è perso più tempo per cercare di fargli capire che era obbligato ad accettare la prova piuttosto che raccontare la sua vita personale. Chissà però se dopo questa puntata di Ciao Darwin il buon Carlo non abbia l’occasione di farsi conoscere nei salotti delle televisioni come accaduto a diversi personaggi che lo hanno preceduto in passato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità