Enzo Salvi/ Il capitano dei brutti anticipa: “Sarà una super puntata” (Ciao Darwin)

- Francesco Agostini

Enzo Salvi è pronto per capitanare i Brutti all’interno del programma televisivo di Paolo Bonolis e Luca Laurenti, Ciao Darwin.

Din don immagine enzosalvicom 2018 e1546266851262
Din Don, immagine Enzosalvi com, dal set

Come se la caverà Enzo Salvi al timone della squadra dei brutti di Ciao Darwin – Terre desolate? In attesa di scoprire se la sua squadra riuscirà a superare le divertentissime prove della serata e ad avere la meglio contro i belli, capitanati da Youma Diakite, l’attore ha dato appuntamento a stasera pubblicando un breve messaggio sul suo profilo social ufficiale: “Questa sera Vi invito a vedere la Super puntata di Ciao Darwin, top, top, top”. Ma Salvi non rinuncia ad anticipare qualche dettaglio sui suo i progetti futuri e su Instagram, con un pizzico di soddisfazione, annunciato l’inizio della stesura del copione di “Din don 2”, Il ritorno. “Dopo il Grandissimo successo in TV Si riparte”, scrive l’attore nella didascalia di una foto. Riuscirà a replicare il successo conquistato dal suo stravagante Donato anche nel nuovo attesissimo capitolo? In attesa di scoprirlo, l’appuntamento è a stasera su Canale 5. (Agg. di Fabiola Iuliano)

UN RUOLO CHE CALZA A PENNELLO?

Enzo Salvi sarà uno dei protagonisti di Ciao Darwin 8 e vestirà i panni del capitano della categoria dei Brutti (un onore, peraltro, assolutamente meritato). A dargli filo da torcere, dall’altra parte, ci sarà Youma Diakite, che invece capitanerà la schiera dei Belli, come è anche ovvio vista la sua incredibile avvenenza e prestanza fisica. Il comico, dunque, si troverà impelagato in una delle solite battaglie trash create da Bonolis e Laurenti e siamo sicuri che finirà per essere coinvolto in situazioni al limite, grottesche e assurde ma che, come al solito, sarà in grado di uscirne grazie alla sua incredibile comicità e simpatia. Brutto ma simpatico, dunque: una definizione che per il nostro Enzo Salvi, attore storico di cinepanettoni e apprezzato cabarettista, calza davvero a pennello. Lui che, dopo tanti anni di gavetta e di comparsate, è alla fine riuscito a conquistare il grande pubblico nostrano a suon di risate.

ENZO SALVI E LA PRESENTAZIONE SU INSTAGRAM

Anche Enzo Salvi, come ogni vip che si rispetti al giorno d’oggi, fa un uso più o meno intensivo dei social network. In particolare è Instagram il mezzo più utilizzato dal comico romano, che si diverte a postare foto o video che ritraggono i suoi amici, i suoi animali e ovviamente se stesso. E’ di qualche giorno fa un simpatico video in cui l’attore romano si diverte presentando al pubblico il suo prossimo spettacolo teatrale intitolato, ‘Io un attore cane’. Il video, molto semplice e d’impatto, è stato fatto autonomamente da Enzo Salvi in macchina in cui annuncia, con il suo solito fare romano molto accattivante, le prossime uscite del suo spettacolo chiamato appunto, ‘Io un attore cane’. Ma ecco qui la sorpresa giocata tutta sull’equivoco: in apparenza questo titolo sembrerebbe un’ammissione di poca bravura o preparazione tecnica attoriale, ma ecco qui il gioco: la telecamera si sposta e al suo fianco, sul sedile del passeggero, ecco comparire il vero cane. Peggy, il suo amato labrador. Ancora una volta Enzo Salvi ci ha bonariamente preso in giro e fatto sorridere.

L’ESORDIO IMPEGNATO DI ENZO SALVI

Al giorno d’oggi Enzo Salvi è uno dei nomi di richiamo del cabaret e della comicità tutta romana. L’attore classe 1963 è infatti famoso per le sue battute al vetriolo, per la sua mimica facciale contrita e per il riconoscibilissimo dialetto romano. Non tutti sanno, però, che precedentemente ai periodo dei cinepanettoni, l’attitudine di Enzo Salvi e la sua vita privata lo avevano portato completamente altrove. Innanzitutto, è bene ricordare che Enzo Salvi non nasce come attore ma come un semplice giardiniere del Comune di Roma. I colleghi, stupiti dalla sua capacità di far ridere e dalla sua innata simpatia, lo spinsero a provare la via attoriale, che poi il comico percorrerà con successo. Anche se, come abbiamo detto, Enzo Salvi è poi divenuto famoso con i Cinepanettoni (uno dei primissimi fu ‘Natale in India’ assieme a Massimo Boldi e a Christian De Sica), il suo esordio ebbe addirittura una natura quasi impegnata. Sempre nell’ambito della comicità, è chiaro, dato che il suo primo spettacolo fu niente meno che il ‘Miles gloriosus’, una delle più famose commedie latine di Plauto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Enzo Salvi (@enzo_salvi) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA