Giorgio Marchesi a Vieni da Me/ La foto in montagna e la Balivo “Ma ci andavi nudo?”

- Stella Dibenedetto

Giorgio Marchesi a Vieni da Me. Una foto della montagna incuriosisce Caterina Balivo: “Ma ci andavi nudo?”

giorgio marchesi
Giorgio Marchesi a Vieni da me

Simpatico siparietto avvenuto quest’oggi durante la trasmissione Vieni da Me, quando la conduttrice, Caterina Balivo, stava intervistando il noto attore Giorgio Marchesi. Facendo il gioco del cassetto, la padrona di casa ha estratto uno zaino e una borraccia: «Sono un grande amante della montagna», spiega il volto noto del piccolo schermo. Ma vedendo poi la foto che passa sullo schermo, la Balivo gli domanda, in maniera ovviamente ironica: «Ma ci vai nudo in montagna?». Quindi, sempre sull’esperienza montanara, l’attore spiega: «Mio padre comprò una baita negli anni ’70 nelle valli bergamasche: l’acqua è presa dalla cascata, non c’è la corrente elettrica quindi dovevi andare nel bosco, prendere la legna, accendere il fuoco… e io sono cresciuto facendo questo». E tornando ai famosi pasticiotti, il 45enne bergamasco spiega: «Mi ricordano un film “Mine Vaganti”, a cui sono molto legato, che abbiamo girato a Lecce e Ferzan Ozpetek ci voleva sempre a Lecce anche se non si girava. Per lui la tavola è importante, anche nella vita, quindi facevamo sempre cene e pranzi bellissimi con lui». Numerosi i film a cui ha preso parte Marchesi, ma lo stesso ha svelato di non riguardarsi quasi mai: «Soprattutto nel primo periodo del mio lavoro». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GIORGIO MARCHESI A VIENI DA ME

Giorgio Marchesi, uno degli attori protagonisti della nuova fiction di Raiuno, L’Aquila, Grandi Speranze, si racconta ai microfoni di Vieni da me. Amatissimo dal pubbico per le sue numerose interpretazioni, per la prima volta, l’attore svela a Caterina Balivo anche i dettagli della sua vita privata. “Per un periodo sono stato a Londra. Lavoravo in un ristorante italiano e, la sera, quando finivo, prendevo il bus per tornare a casa. Quindi salivo, ascoltavo la musica e guardavo Londra di notte come se stessi guardando un film”. Proprio la televisione, regala a Giorgio Marchesi il successo grazie alla partecipazione ad una delle fiction più amate dal pubbico ovvero “Un medico in famiglia”. Dalla televisione al cinema il passo è breve. Uno dei film a cui è più legato è Mine vaganti, girato completamente a Lecce, città che, oggi, Giorgio Marchesi ricorda attraverso i famosi pasticciotti ovvero dolci tipici della città salentina.

GIORGIO MAERCHESI: “HO PERSO MIA MADRE QUANDO AVEVO 18 ANNI”

Non c’è solo il lavoro nella vita di Giorgio Marchesi. Una delle passioni dell’attore è il calcio. Marchesi, infatti, è un tifoso sfegatato dell’Atalanta. “Quando l’Atalanta ha giocato a Liverpool ho anche portato mio figlio e quel giorno ho conosciuto tante persone che sono poi diventate amiche anche se non abbiamo nulla in comune. Questo è il bello del calcio“, racconta Giorgio Marchesi. Un’altra grande passione di Giorgio è la montagna, passione che ha ereditato dal padre. Proprio in famiglia, l’attore ha trascorso dei momenti bellissimi con la famiglia. Mentre lui, il padre e il fratello vivevano la montagna, la mamma cucinava per la famiglia. “Tra te e tuo fratello chi era il preferito di tua madre?”, chiede Caterina Balivo. “Io anche perchè abbiamo lo stesso carattere”, risponde con sincerità l’attore che ha perso la madre quando aveva solo 18 anni. “Me la ricordo sempre con un sorriso perchè ritengo di essere stato molto fortunato ad aver avuto per 18 anni una mamma così”, spiega Giorgio. Sposato e innamorato con l’attrice Simonetta Solder, Giorgio Marchesi è papà di due bambini: “ci siamo conosciuti durante uno spettacolo teatrale e non ci siamo più lasciati”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA