L’Aquila Grandi speranze Fiction/ Anticipazioni puntata 23 aprile e diretta prima

- Morgan K. Barraco

L’Aquila – Grandi speranze, la fiction di Rai 1. Anticipazioni seconda puntata 23 aprile 2019 e diretta prima: Silvia continua le ricerche della figlia

aquila grandi speranze raiplay screenshot 2019
L'Aquila - Grandi Speranze, in prima tv su Rai 1

L’AQUILA – GRANDI SPERANZE, DIRETTA PRIMA PUNTATA

La seconda puntata della fiction L’Aquila – Grandi speranze andrà in onda su Rai 1 giovedì prossimo. Le prime anticipazioni dicono che Silvia cercherà di parlare con delle persone che potrebbero aiutarla a cercare sua figlia. Alla fine della prima puntata abbiamo visto che Margherita scopre che i ragazzi entrano nella zona rossa. Gianni non sa più come aiutare la moglie, che a sua volta gli dice che è arrivata a un punto in cui non ce la fa più. Soprattuto senta di pesare sul figlio. Per questo intende andarsene via per un po’. Gianni però le chiede di restare: se ne andrà lui, così Davide avrà comunque vicino la madre. Riccardo viene raggiunto da Giulia, la sua nuova compagna. Margherita non sembra molto contenta. Silvia va in una rete locale per rivedere le immagini della notte del terremoto e vede Costanza che vaga da sola sperduta mentre lei e il marito la cercano. Scopriamo anche che Davide, quella fatidica notte, non era all’Aquila, ma si trovava a Riccione. Una sera decide di tornare nella sua vecchia casa dove viene sorpreso poco dopo da un ragazzo armato di una pistola. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

LA PENITENZA PER DAVIDE E SIMONE

Davide e Simone capiscono di essere stati traditi da uno dei loro, Paolo, e per questo lo espellono.  Il fatto è che la mamma di Paolo ha una relazione con il papà di Leonardo, il capo della banda rivale. La sconfitta costa al gruppo una sorta di “penitenza”: dovranno entrare nelle case abbandonate e rubare degli oggetti di valore per portarli nel Palazzo del governo. Gianni conosce Riccardo, che non si presenta in modo simpatico, facendo capire che forse la maggioranza degli aquilani non condivide la sua protesta. Franco spiega al figlio che cesseranno le ricerche della sorella e il ragazzo non la prende bene. Margherita non riesce ad ambientarsi e pensa di tornare di nascosto a Roma. Salta così la scuola e il Professore Alessandro fa capire ai suoi compagni che forse non sono stati accoglienti con lei e rivela loro che la madre della ragazza è morta tre anni prima. Non avendo ancora compiuto 14 anni, Margherita viene fatta scendere dal bus per Roma dal controllore. Silvia continua a soffrire per la decisione sulle ricerche della figlia. Gianni viene chiamato a Roma da un sottosegretario, colpito dalla sua protesta. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

DAVIDE SCONFITTO

Conosciamo anche Riccardo De Angelis, il padre di Margherita. È un ingegnere che lavora alla ricostruzione. La banda di Davide e Simone, nel la zona rosa, incontrano un altro gruppo di ragazzi. Tra le due fazioni nasce uno scontro, che decidono di risolvere con una guerra di sabato, giorno in ci non ci sarà scuola. Ma nello stesso giorno è prevista anche una manifestazione organizzata da Gianni. La banda di Davide e Simone riesce a costruire una specie di fumogeno artigianale per la “guerra”, ma qualcuno li spia mentre lo realizzano. La manifestazione ha inizio e arriva fino alla soglia della zona rossa: Gianni parla con polizia ed esercito e si fa aprire il varco. I manifestanti, armati di carriole, cominciano a sgomberare il centro storico dalle macerie. Inizia anche la guerra e i fumogeni non hanno effetto visto che l’altra banda si presenta con maschere e boccagli: Davide, Simone e gli altri ragazzi perdono quindi il controllo del Palazzo del governo. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

LA BANDA DI SIMONE E DAVIDE

Su Rai 1 è cominciata la prima puntata della nuova fiction L’Aquila – Grandi speranze. Ci troviamo nel settembre 2010, un anno e mezzo dopo il tremendo terremoto che ha causato molte vittime nel capoluogo abruzzese. Un gruppo di ragazzini entra di nascosto nella zona rossa, sale su un ponteggio di un edificio per poi guardare al suo interno: sembra un museo. Uno dei ragazzi è Davide: lo vediamo fare colazione con i suoi genitori, Silvia e Franco. A quanto pare nella loro famiglia c’era anche una bambina, di nome Costanza, che risulta scomparsa dal giorno del terremoto. È il primo giorno di scuola e in classe di Davide arriva una nuova compagna: Margherita. Viene da Roma e si appena trasferita all’Aquila. Ai coniugi Basile viene data una brutta notizia: il caso della scomparsa di Costanza verrà archiviato e le ricerche cesseranno. Nelle classe di Davide c’è anche Simone, figlio di Elena e Gianni Fiumani, tra i più attivi in un comitato di cittadini aquilani. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

ROSA ENGINOLI NEL CAST

Nel cast della fiction “L’Aquila – Grandi speranze” compare anche una figlia d’arte, stiamo parlando di Rosa Enginoli, quattordicenne figlia dell’attrice romana Claudia Gerini. Proprio questa domenica, Domenica In, abbiamo potuto conoscere meglio la piccola Rosa Enginoli. Per Rosa non si tratta dell’esordio assoluto sul piccolo schermo visto che, nel 2013, ha partecipato al film “Indovina chi viene a Natale” condotto da Fausto Brizzi. Il portale milleunadonna ha intervistato la Enginoli che riguardo la serie girata ha detto: “Girare questa serie è stata una grande esperienza. Mi ha fatto capire tante cose che prima nemmeno sospettavo. Entrare nella zona rossa mi ha fatto capire davvero il dolore di persone che in un attimo hanno perso”. Riguardo invece le sue esperienze precedenti: “Ho esordito nel 2013, quando avevo 9 anni, nel film di Fausto Brizzi “Indovina chi viene a Natale”. Poi ho girato un cortometraggio horror e questa serie. Ora sono impegnata nelle riprese di “Lui”, un film in inglese diretto da Leonardo Araneo”. Insomma, il talento sicuramente non le manca, e con l’esempio della madre può davvero aspirare ad una grande carriera. Intanto la vedremo impegnata nella fiction “L’Aquila – Grandi speranze”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

“SAREBBE STATO BANALE PARLARE DEL TERREMOTO”

L’Aquila Grandi Speranze va in onda questa sera, 16 aprile, su Rai 1. Una fiction che, a dieci anni dal sisma, racconta di adulti, giovani e nuove speranze. Ma soprattutto porta in prima serata la condizione di tutti coloro che si sono ritrovati e si ritrovano a fare i conti con una città da ricostruire. Giorgio Marchesi, uno dei protagonisti della fiction L’Aquila grandi speranze, nel programma Vieni da me, ha concesso alcune dichiarazioni a Caterina Balivo. Queste le più significative riportate dal portale lanostratv: “L’Aquila grandi speranze racconta un anno e mezzo dopo il terremoto. Sarebbe stato poco utile e banale raccontare, secondo me, il terremoto, perchè lo abbiamo vissuto in diretta tv, invece raccontare un anno e mezzo dopo significa raccontare il momento in cui la gente vorrebbe tornare a fare una vita normale, perchè i riflettori si spengono…”. Ha inoltre aggiunto: “Ovviamente dopo un anno e mezzo vengono fuori tutti i problemi, anche psicologici, che accadono dopo un terremoto, che colpiscono le persone…”. Un racconto quindi che toccherà argomenti delicati in una tragedia che nessuno ha dimenticato. (Aggiornamento di Anna Montesano)

L’AQUILA GRANDI SPERANZE, ANTICIPAZIONI

L’Aquila Grandi Speranze è la fiction Rai che questa sera debutterà sulla prima rete portando sullo schermo il dolore di una ferita ancora aperta e, allo stesso tempo, la voglia di ricominciare. A tenere incollati allo schermo gli spettatori non ci saranno solo i personaggi e le loro storie ma anche le location, le macerie e la distruzione che il terremoto de L’Aquila si è lasciata alle spalle. In un video promo della prima puntata l’unica cosa che subito colpisce al cuore è la voglia di ricominciare ed è proprio il personaggio interpretato da Giorgio Marchesi rilancia: “Cosa vuol dire? Vuol dire che dobbiamo ricominciare”. Nel video che potete vedere qui si vedono alcuni degli elementi della prima puntata dai sensi di colpa dei giovani protagonisti e finendo dall’importate costruttore che arriverà da Roma pronto a fare affari e mettere mano alle macerie portando con sé la figlia che si troverà a fare i conti con i suoi compagni. Cosa succederà tra i ragazzi? Saranno proprio loro la chiave di lettura del futuro della città? Lo scopriremo solo questa sera. (Hedda Hopper)

LA FICTION

La prima serata di Rai 1 di oggi, martedì 16 aprile 2019, vivrà il debutto della fiction L’Aquila Grandi speranze, con la regia di Marco Risi e diversi protagonisti dello spettacolo italiano. Il cast raccoglie infatti artisti come Giorgio Tirabassi, Donatella Finocchiaro, Carlotta Natoli, Francesca Inaudi, Giorgio Marchesi, Valentina Lodovini e molti altri. L’interesse degli spettatori del nostro Paese è già alta, proprio per via di quella trama che ci riguarda da vicino e che ci accompagnerà con un tuffo nel passato a quanto accaduto dieci anni fa nella città abruzzese. Ritorneremo a quel periodo terribile in cui gli aquilani hanno dovuto mettere da parte se stessi e la decisione di lasciar agire le istituzioni, per ricominciare a ricostruire la città con la sola forza della popolazione. Non parleremo del terremoto in questo caso, ma di tutto ciò che è accaduto un anno e mezzo dopo, quando la cittadinanza preferirà non rimanere trincerata dietro la zona rossa in cui sono ancora presenti delle macerie. Il cast ci aiuterà a scoprire il diverso punto di vista delle generazioni degli adulti e dei ragazzi, la storia di alcune famiglie, il dramma di aver perso tutto e quella grande speranza che è già presente nel titolo. Sei episodi per scoprire che cosa succederà a Gianni Fiumani, il personaggio di Tirabassi che vedremo fra i più attivi e decisi nel portare avanti la ricostruzione. Nonostante il problema non lo riguardi da vicino, sceglierà di combattere al fianco dei concittadini per assicurare che i diritti della popolazione vengano rispettati.

Al suo fianco la Lodovini nei panni di Elena, la moglie che vedremo combattere con la propria solitudine ed il ruolo di mamma, grazie al figlio Simone. Quest’ultimo verrà interpretato da Gabriele Fiore. Marchesi sarà invece Franco Basile, che cercherà di scoprire dove si trovi Costanza, la figlia che ha perso la notte del terribile terremoto. Potrà contare sul sostegno della moglie Silvia, interpretata dalla Finocchiaro. Anche questa coppia ha un altro figlio, il personaggio di Andrea Pittorino che conosceremo grazie al nome di Andrea. Grande attesa anche per scoprire il ruolo di Luca Barbareschi, che assumerà i panni di Riccardo De Angelis per interpretare l’antagonista della storia. Il costruttore infatti si propone per rimettere in piedi l’intera città, ma vuole anche approfittare dei lavori per dare un’impronta del tutto diversa a L’Aquila. Dovrà però vedersela con Gianni, deciso a mantenere la sua città com’era in origine.

ANTICIPAZIONI DEL 16 APRILE 2019

EPISODIO 1 – Nel 2010, la città de L’Aquila è ancora in ginocchio a causa del terremoto che ha sconvolto la regione e tutti i cittadini che vi abitano. E’ trascorso un anno e mezzo da quando i cittadini hanno perso tutto, sia i propri affetti che la casa e soprattutto la voglia di ricominciare di nuovo. Alcuni ragazzini decidono però di non fermarsi di fronte alla barricata che impedisce l’accesso in una particolare zona della città. Intanto, Franco e Silvia lottano ancora per scoprire che cosa sia successo a Costanza, la figlia di cui hanno perso le tracce la notte del terremoto. Anche se sembrano non esserci indizi utili, la coppia sceglierà di non arrendersi. Gianni raccoglierà per primo il testimone per avviare la ricostruzione, facendolo diventare il suo obbiettivo principale. Il primo successo sarà riavere la casa, nel pieno centro storico. Dovrà però fare i conti con l’arrivo di un costruttore ambizioso che da Roma raggiungerà L’Aquila per imporre le proprie idee. La comunità si unirà così in una manifestazione per contrastarlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA