REMO GIRONE, VIENI DA ME/ “La Piovra? Grazie a quella fiction mi scelse Ben Affleck”

- Stella Dibenedetto

Remo Girone a “Vieni da Me” ricorda la sua esperienza ne “La Piovra”: “Grazie a quella fiction mi chiamò Ben Affleck”

remo girone
Remo Girone a Vieni da me

Il noto attore italiano Remo Girone è stato ospite quest’oggi presso gli studi di “Vieni da Me”, e nel salotto di Caterina Balivo si è sottoposto ad un gioco divertente: assegnare un emoticon ad alcuni dei colleghi con cui ha lavorato. Fra i partner più noti di Girone vi è senza dubbio Michele Placido, con i due che hanno lavorato assieme in una delle fiction più riuscite di sempre, leggasi “La Piovra”. E’ stato proprio grazie a questa serie tv, in onda dal 1984 al 2010 in dieci stagioni, che Girone ha ottenuto un grande riconoscimento a livello internazionale, soprattutto negli Stati Uniti: «Perché lì – spiega l’attore – ci sono da sempre tanti servizi in stile Netflix che contengono la lista completa di tutti gli episodi de La Piovra. Fu grazie a questi cataloghi che fui scelto da Ben Affleck per il suo film». A Placido ha però assegnato l’emoticon “cacca”: «Ti spiego perché questa emoticon – dice Girone – non c’è nulla che non va con Michele Placido. Ma il regista sul set ci diceva cose e faceva in modo di metterci sempre l’uno contro l’altro, perché i due personaggi, quello di Corrado Cattani e di Tano Cariddi, erano antitetici. Questo dava verità al nostro odio nella finzione scenica. Per questo motivo gli dò questa emoticon». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

REMO GIRONE A VIENI DA ME

Remo Girone, uno degli attori più importanti del cinema italiano, dopo i racconti davanti alla cassettiera, torna a Vieni da me per l’intervista con le emoticon. Sono tanti gli attori con cui Remo Girone ha lavorato tra i quali spicca anche un divo di Hollywood come Ben Affleck: “abbiamo fatto un film insieme e mi ha regalato una bottiglia di whisky invecchiato scrivendomi un bravo su un biglietto” – racconta Remo – “è una persona intelligentissima e ha una memoria straordinaria che, a volte, gli impedisce di giocare nei casinò perchè si ricorda tutte le carte“. Con Michele Placido ha lavorato sul set de La Piovra: “mi piace e lo stimo molto. E’ un grande attore anche se, durante le ripresa della Piovra, facevano di tutto per metterci l’uno contro l’altro per esigenze di copione”, racconta oggi Girone.

REMO GIRONE: “PAOLA CORTELLESI E MARTINA COLOMBARI? DUE ATTRICI CHE…”

Da Paola Cortellesi a Martina Colombari, sono tante le attrici con cui Remo Girone ha lavorato. Con Paola Cortellesi ha recitato sul set del film “Ma cosa ti dice il cervello”, al cinema dal 18 aprile. “Paola è una grande attrice, bellissima e bravissima e quindi le do solo un bacio” – afferma l’attore mentre su Martina Colombari con cui ha lavorato nella fiction Diritto di difesa, dice – “a causa del mio ruolo considerato che sul set ero il suo capo, non ho potuto farle tutti i complimenti che avrei voluto. Poi ho conosciuto il marito Billy Costacurta ed essendo stato un po’ il padrino del figlio Achille perchè Martina ha scoperto di essere incinta durante le riprese, spero di poter fare un brindisi con loro“, conclude l’attore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA