FABRIZIO CORONA RESTA IN CARCERE/ “È abbattuto”: potrebbe tornare in libertà nel 2022

- Stella Dibenedetto

Fabrizio Corona deve restare in carcere: la decisione del Tribunale di Sorveglianza. Potrebbe tornare in libertà nel 2022: “È abbattuto”, dicono le persone a lui vicine

corona 2019 non e larena
Fabrizio Corona a Non è l'Arena

Niente ospitate in tv, serate e allenamenti in palestra: Fabrizio Corona deve restare in carcere. Il Tribunale di sorveglianza di Milano ha annullato il programma di affidamento a cui era stato assegnato per superare la dipendenza dalla cocaina e favorire il reinserimento nella società. In tutto deve scontare ancora sei anni e 7 mesi di reclusione, che si ridurranno a circa tre anni grazie ai benefici penitenziari concessi ai detenuti che mantengono una buona condotta. Quindi l’ex re dei paparazzi potrebbe tornare in libertà non prima dell’estate del 2022. Corona «non mostra alcuna revisione critica» e appare «scisso tra una concreta e perseguita volontà di cambiamento ed una sorda, profonda resistenza» al cambiamento stesso, aveva scritto il giudice Luerti quando gli ha sospeso l’affidamento terapeutico. Da qui l’arresto, avvenuto lo scorso 25 marzo. E ora, come riportato dal Corriere della Sera, la decisione del Tribunale che avrebbe gettato l’ex re dei paparazzi in uno stato di profondo abbattimento. (agg. di Silvana Palazzo)

FABRIZIO CORONA IN CARCERE: SCONTERÀ DI NUOVO 5 MESI

Fabrizio Corona resta in carcere. Lo ha deciso il Tribunale di Sorveglianza di Milano, che ha accolto la richiesta della Procura generale di Milano e revocato il beneficio. Ma questa non è l’unica novità. Corona dovrà scontare nuovamente i cinque mesi trascorsi in affidamento terapeutico: non sono stati infatti ritenuti validi. Considerando il “curriculum” giudiziario dell’ex re dei paparazzi, questi potrebbe tornare in libertà non prima del 2022. Stando a quanto riportato dall’AdnKronos, più che i vari rientri a casa oltre l’orario stabilito dalle prescrizioni, pesano maggiormente contro Fabrizio Corona le sue stesse dichiarazioni rilasciate in tv. I suoi avvocati avevano chiesto un nuovo affidamento terapeutico con ulteriori restrizioni, tra cui la frequentazione costante di una comunità, ma questa richiesta oggi è stata “bocciata”. Le porte del carcere di San Vittore, dunque, restano chiuse e, come riportato dal Corriere della Sera, ora Fabrizio Corona sarebbe davvero a terra. (agg. di Silvana Palazzo)

L’ULTIMA APPARIZIONE IN TV

Fabrizio Corona ha realizzato un ultimo servizio per Non è l‘arena di Massimo Giletti prima di tornare in carcere. A svelarlo è 361 Magazine secondo il quale Corona, il 21 marzo 2019 avrebbe partecipato al party per i 40 anni di Andrea Celentano, un noto pr milanese, che si è svolto al “Pepenero Milano”. Secondo quanto scrive 361 Magazine, l‘ex re dei paparazzi sarebbe stato tra i primi ad arrivare insieme alle telecamere per realizzare una serie di interviste per un servizio sulla vita notturna milanese che dovrebbe andare in onda in una delle prossime puntate della trasmissione di Giletti, trasmessa ogni domenica sera su La7. Quella sarebbe stata l‘ultima apparizione pubblica di Corona prima di tornare nel carcere di San Vittore lo scorso 25 marco dove si trova attualmente in attesa della decisione definitiva del tribunale sull’affidamento terapeutico (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

PASQUA IN CARCERE

Fabrizio Corona trascorrerà la Pasqua in carcere e Giacomo Urtis lancia l’appello per liberarlo essendo preoccupato per la sua incolumità. L’ex re dei paparazzi si trova a San Vittore da circa un mese. Dopo aver ottenuto l’affidamento terapeutico, è tornato in carcere per aver violato alcune disposizioni. Secondo il giudice, infatti, Corona non avrebbe rispettato il divieto di non superare i confini della Lombardia partecipando ad alcuni eventi lontano dal territorio e frequentando posti legati allo spaccio recandosi, ad esempio, a Rogoredo per dei servizi sulla droga per il programma di Massimo Giletti. Il giudice si pronuncerà sul futuro di Fabrizio Corona nelle prossime settimane. L’avvocato generale, Nunzia Gatto, tuttavia, avrebbe richiesto l’annullamento completo dell’affidamento. Se tale richiesta sarà accolta, Corona dovrebbe rimanere in carcere un anno aggiuntivo, restando in cella fino al 2023.

GIACOMO URTIS: “FABRIZIO CORONA POTREBBE SUICIDARSI”

Mentre Fabrizio Corona attende la decisione definitiva del Tribunale, il chirurgo Giacomo Urtis lancia un appello in suo favore. Urtis, infatti, ha lanciato l’allarme chiedendo di liberare l’ex re dei paparazzi perchè potrebbe mettere in pericolo la propria vita. Secondo il chirurgo, infatti, Corona potrebbe compiere un gesto estremo tentando di togliersi la vita. A replicare duramente alle paroe di Giacomo Urtis, tuttavia, è l’ex moglie Nina Moric che, su Instagram, come riporta GossipBlog, ha smentito tutto. “Sono c**zate giusto per far parlare qualche idiota”, ha fatto sapere la Moric che si è informata sulle condizioni di salute dell’ex marito venendo a sapere che sarebbe solo febbricitante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA