Luigi Mastrangelo, Golia/ Replica a Fabio Basile: “Non ci spezziamo” (Ciao Darwin 8)

- Emanuele Ambrosio

Luigi Mastrangelo è uno degli ospiti della prossima puntata di Ciao Darwin 8 – Terre Desolate che vede sfidarsi le categorie Davide contro Golia

fabio mastrangelo paolo bonolis ciao darwin
Luigi Mastrangelo a Ciao Darwin
Pubblicità

Luigi Mastrangelo è il capitano della squadra dei Golia che questa sera, nella nuova puntata di Ciao Darwin, sono in sfida contro i Davide. Accusato da Fabio Basile, leader degli avversari, di spezzarsi come fa una quercia al vento, il campione di pallavolo ha replicato difendendo le ragioni dell’essere alti: “io, per ricollegarmi al discorso della quercia che dice il signor Basile – che ci spezziamo facilmente, dico che intanto siamo molto tosti, sodi e inossidabili, oserei dire. Il nostro – ha aggiunto lo sportivo – è un corpo che possiamo utilizzare per arrivare ovunque, per spostare qualsiasi oggetto senza fare nessun tipo di fatica, a differenza loro, che da quello che mi risulta si affannano facilmente. I nostri fisici – ha aggiunto poi il capitano – sono fisici modelli per chi vuole sentirsi sicuro di sé”. Ma qual è il loro brano bandiera? “Abbiamo scelto una canzone di Jovanotti, “Il più grande spettacolo”, perché noi siamo un grande spettacolo”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

Pubblicità

“Mi manca molto la pallavolo”

Luigi Mastrangelo a Ciao Darwin 8 – Terre Desolate durante la sfida Davide contro Golia. L’ex pallavolista italiano è pronto a rappresentare la categoria di Golia, mentre Fabio Basile sarà il capisquadra dell’altra squadra. Lontano dai campi di pallavolo, Mastrangelo durante un’intervista non ha nascosto che da quando non è più impegnato sui campi riesce a dedicarsi anche alla famiglia e ai figli. Sicuramente la pallavolo resta la sua più grande passione, che oggi gli manca e non poco: “Mi manca molto la pallavolo, è stata la mia vita per vent’anni. Mi manca molto ma sinceramente ma ora sto vivendo quella vita che prima non potevo vivere perché la vita d’atleta comporta molte rinunce e quindi ti toglie anche tempo per la stare in famiglia. Ora riesco a fare anche il papà visto che prima avevo poco tempo tra viaggi e trasferte. Di certo mi manca la competizione, d’altra parte però ci sono cose molto importanti che sto vivendo ora”.

Pubblicità

Luigi Mastrangelo: “Ivan Zaytsev mi somiglia molto”

L’ex campione di pallavolo ha parlato poi della pallavolo maschile presente ai Giochi della XXXI Olimpiade svoltasi a Rio de Janeiro, in Brasile in occasione dei Giochi della XXXI Olimpiade. Luigi Mastrangelo non nasconde le sue preferenze precisando che Ivan Zaytsev gli somiglia molto: “sia per look e per quello che il suo modo di stare in campo mi somiglia molto. E’ il trascinatore di questo gruppo personalità da leader e sta ricoprendo bene questo ruolo. Il suo atteggiamento, i suoi punti e le sue rimonte hanno trascinato l’Italia, riavvicinando anche il pubblico alla pallavolo”. Mastrangelo non nasconde che vorrebbe riavvicinarsi al mondo della pallavolo, ma di essere proiettato verso altre cose: “al momento mi interessano altre cose come partecipare a programmi televisivi. Il mio sogno rimane sempre quello di fare l’attore ma so che non è facile. Se avrò la possibilità e mi si presenterà qualche occasione cercherò di sfruttarla ma per tornare nei palazzetti c’è sempre tempo.”

“Essere padre è a volte complicato”

Non solo ex pallavolista, ma anche personaggio televisivo e influncer. Luigi Mastrangelo non nasconde che il mondo della televisione gli piace (e non poco) e durante un’intervista ha chiaramente detto che la tv permette di arrivare prima alla gente. Per questo motivo ha accettato di partecipare come concorrente sia a Ballando con le Stelle che al game reality Pechino Express, esperienze che ricorda così: “ti insegnano tanto e ti fanno scoprire un mondo nuovo che non è quello dello sport, totalmente diverso e difficile. Per viverlo e rimanerci a lungo bisogna comportarsi in un certo modo e bisogna saper stare davanti ad un pubblico diverso, che non è quello dei palazzetti. Il mondo dello spettacolo è affascinante. I reality, nonostante la breve durata, ti danno tanto e ti permettono di fare molte conoscenze”. Lo sportivo ha poi parlato del suo ruolo di padre e di quanto non sia semplice: “Essere padre è a volte complicato e farlo nel modo migliore non è facile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità