Donatella Rettore/ “Ecco come sto, a casa succedono le peggiori cose..” (Domenica In)

- Dario D'Angelo

Donatella Rettore ospite di Mara Venier a Domenica In: qualche tempo fa le dichiarazioni di stima della cantante nei confronti della conduttrice.

donatella rettore ospedale instagram
Donatella Rettore (Foto: da Instagram)
Pubblicità

Una sensualissima Donatella Rettore fa ingresso sul palcoscenico di Domenica In indossando un abito che esalta la sua bellezza. Pantaloncini corti con una gonna che si muove dietro e stivali rossi alti fino alle ginocchia esaltano il suo fisico slanciato. Sul problema fisico spiega: “Siamo tutti infortunati, ci deve essere stata una costellazione sfortunata. Sto meglio, ma ho avuto un incidente domestico. A casa si pensa di essere al sicuro, ma lì accadono le peggiori cose“. Poi spiega il motivo per cui Mara Venier va seguita sempre: “Su ogni canale si parla di cronaca, femminicidio, omicidio, tu invece ci fai sorridere. Stai facendo una Domenica In clamorosa che mi piace e che seguo con grande passione“. La cantante svelerà sicuramente diversi dei suoi progetti futuri con la voglia di tornare a cavallo dopo un infortunio che l’ha costretta per un po’ al riposo forzato. (agg. di Matteo Fantozzi)

Pubblicità

“IN TV SI FRIGNA TROPPO”

Donatella Rettore sarà ospite oggi, giorno di Pasqua, della puntata di Domenica In. Con Mara Venier è inevitabile che la discussione verta oltre che sulla straordinaria carriera della Rettore anche sulla rivalità Marcella Bella, nata al Festival di Sanremo del 1986 e non deflagrata ad Ora o mai più. La Rettore, intervistata da La vita in diretta qualche giorno fa, ha ricordato:”Gli screzi in effetti li hanno fatti i giornalisti tra loro. Io ho detto semplicemente che non volevo venire qua (Festival di Sanremo, ndr) e lei ha detto ‘perché ci sei venuta?’. Ma a te che te frega?”. Intervistata di recente da Tv Sorrisi e Canzoni, la Rettore ha ricordato come un altro coach di Ora o mai più sia finito nel suo mirino in quell’edizione del Festival:”A Toto Cutugno dissi che era “il Celentano dei poveri”. Ero storta, non ci volevo andare, me lo impose la casa discografica”.

Pubblicità

DONATELLA RETTORE, IL RITORNO GRAZIE AD AMADEUS

Da icona anni Ottanta a leggenda vivente nei tempi moderni: forse sì, c’è un po’ d’esagerazione ma neanche troppo se la definizione in questione riguarda una certa Donatella Rettore. Il suo ruolo di coach nel programma di Amadeus, “Ora o mai più” ha restituito alla cantante di Castelfranco Veneto quella popolarità che per lunghi anni era andata smarrita. Ma c’è di più, la fortuna del format e la sua capacità di risultare spiazzante, di prendersi la scena e di accendere delle discussioni centrali all’interno dello show l’hanno fatta scoprire anche al pubblico più giovane, quello che fino a qualche anno fa nel migliore dei casi conosceva la rettore soltanto per sentito dire e nel migliore dei casi associava il suo nome (nemmeno il suo volto) a dei ritornelli che hanno fatto la storia della musica italiana come “Splendido splendente” e “Kobra”.

DONATELLA RETTORE, “AMO MARA VENIER PERCHE’…”

Se c’è un’artista di cui basta fare il nome per vedere spuntare il sorriso sul volto di “miss Rettore” questi è senza dubbio Lucio Dalla. Nella stessa intervista rilasciata a Tv, Sorrisi e Canzoni, la Rettore ha dichiarato:”Lucio mi ha insegnato tanto. Anche a rispettare la natura. Amava il mare, oh se lo amava! In vacanza gli dicevo: “Lucio, tu con la barca lo inquini”. E lui: “Catarro non inquina”. Aveva battezzato la barca “Catarro”! Era ironico, con il gusto del sorriso. In tv ridevamo molto”. Interpellata su chi rida oggi di gusto in tv, Donatella Rettore ha citato proprio la sua intervistatrice odierna, “la signora della domenica”:”Mara Venier. La amo perché le piace ghignare. Altri frignano troppo. Le lacrime andrebbero usate con parsimonia, come si faceva negli Anni 80″. Insomma, preparatevi ad un’intervista all’insegna del buonumore…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità