GIORGINO E MARIOTTO, “GESÙ È RISORTO, PREGHIAMO!”/ Caso suor Cristina scuote Ballando

- Rossella Pastore

Suor Cristina protagonista a Ballando con le stelle. La sua assenza è più ingombrante del previsto; Francesco Giorgino e Guillermo Mariotto la “sostituiscono”.

suor cristina 2019 tv
Suor Cristina e il Team Oradei, Ballando con le stelle
Pubblicità

Svolta spiritualista a Ballando con le stelle. Il pretesto è l’assenza di suor Cristina, che “diserta” in favore della veglia pasquale. Al posto dell’esibizione live, infatti, viene mandata in onda una registrazione. E Ivan Zazzaroni protesta: “Non la voto. È una questione di rispetto. Capisco che lei debba essere altrove, ma la gara, qui, deve rispettare certi criteri”. La giuria è divisa: da una parte, chi lo appoggia; dall’altra, chi lo giudica “narcisista” e “capriccioso”. Fabio Canino è tra i sostenitori, ma capisce bene che non si può non votare. Lo slow fox è stato tutto sommato buono: “Solo che sembrava più da Telepace, che da Rai 1”. Il problema fondamentale resta il polverone sollevato da Zazza. Una polemica che va avanti dalla seconda puntata, quando Ivan ha accusato la suora di essere “ripetitiva”. Anche Carolyn ha manifestato il desiderio di vederla ballare “di coppia”, senza più le due “Winx” (aka Giulia e Jessica) dell’Oradei Team.

Pubblicità

I “sostenitori” di suor Cristina: Francesco Giorgino e Guillermo Mariotto

L’esibizione registrata di suor Cristina arriva pochi minuti dopo la mezzanotte. Da bravo cronista, Francesco Giorgino annuncia la Pasqua del Signore: “È risorto, è risorto!”. Come a dire: è inutile discutere, litigare su queste cose, di fronte a un mistero così grande. E se la protagonista aveva un obiettivo (quello di evangelizzare), ci è riuscita perfettamente. Inevitabile l’intervento di Guillermo Mariotto, che – con la sua bella medaglietta al collo – si mostra solidale: “Suor Cristina si trova esattamente dove dovrebbe essere. E io proporrei di recitare un Padre nostro, perché si può pregare ovunque”. Ma Milly Carlucci lo invita a non strafare: “La preghiera la faremo dopo, ognuno per conto proprio”. Zazzaroni, nel frattempo, non ha cambiato idea. Così vota 0, mentre Mariotto – per compensare – le dà 10. I tre 6 di Canino, Smith e Lucarelli vanno a comporre il numero della bestia. Coincidenze?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità