“ALBERTO CASTAGNA SEMPRE CON ME”/ Francesca Rettondini, Vieni da me “Un grande amore”

- Stella Dibenedetto

“Alberto Castagna sempre con me, è indimenticabile”. Il ricordo di Francesca Rettondini a Vieni da me: “Un grande amore, ma la malattia…”

francesca rettondini 640x300
Francesca Rettondini a Vieni da me

Alberto Castagna è stato il grande amore di Francesca Rettondini. Lo ha svelato la stessa attrice nell’intervista rilasciata a Vieni da me, spiegando quanto si sia legata al suo ricordo in questi anni di dolore. Ma non è la prima volta che la Rettondini parla di quanto sia dura vivere senza Alberto Castagna nella sua vita. Nei mesi scorsi a Storie Italiane raccontò: «Ci ho messo tanto tempo per dimenticarlo, anche se un amore così grande non si dimentica mai». E a proposito del ricordo di Alberto Castagna aggiunse: «Come vorrei che venisse ricordato? Come un giornalista e conduttore importante». Nato come giornalista, divenne poi anche conduttore. «Venne notato da alcuni produttori, uno dei suoi primi programmi fu “I fatti vostri”, poi iniziò la sua carriera». Straordinario è stato il rapporto con il pubblico, come raccontato da Francesca Rettondini: «Il pubblico gli ha voluto veramente bene, lui era legato affettivamente al suo pubblico. Era legato alla gente ed era tra la gente». (agg. di Silvana Palazzo)

“ALBERTO CASTAGNA SEMPRE CON ME”

Dopo le emozioni da futura mamma di Eleonora Arosio e i racconti divertenti di Patrizio Rispo, Francesca Rettondini sfoglia l’abum di famiglia a Vieni da me insieme a Caterina Balivo. Si parte subito con Alberto Castagna, il grande amore di Francesca. “Your song rappresenta un po’ la mia canzone e di Alberto Castagna. Ho impiegato diversi anni a superare il dolore che ho avuto dentro. Ad un certo punto metabolizzi la sofferenza e se prima raccontavo quella parte della mia vita con tristezza e dolore, oggi lo racconto con più leggerezza. Il ricordo, naturalmente, resta, ma la vita va avanti” – ricorda Francesca – “lui era sempre allegro. Amava essere il giullare di corte”. Tra gli elementi importanti della vita della Rettondini c’è il cinema: “ho recitato in un film di Ettore Scola, La cena. Lui, tutte e mattine, veniva su set e mi diceva di non dormire, di mangiare e di bere perchè dovevo apparire più adulta”, ricorda l’attrice Rettondini che ha poi recitato in diverse fiction come Una donna per amico 2 e Angelo il custode.

FRANCESCA RETTONDINI A VIENI DA ME

Ad un certo punto dea carriera, però c’è stata una battuta d’arresto che ha frenato il successo di Francesca Rettondini. “Io sono un essere umano e sono preda degli eventi della vita e ad un certo punto le emozioni mi buttano giù” – confessa la Rettondini. “C’è qualcosa che ti ha buttata giù?”, chiede la Balivo. “La malattia di Alberto mi ha buttato tanto giù al punto da allontanarmi da tutto e da tutti. Poi ho capito che la vita è bella e va vissuta tutta”, spiega. Proprio la vita, però, ha giocato nuovamente un brutto scherzo a Francesca Rettondini che era sulla Costa Concordia durante il naufragio all’Isola del Giglio, i 13 gennaio 2012. “Ero lì perchè dovevo condurre un programma. Era l’ora di cena. Indossavo dei jeans, una magliettina con le maniche corte e i sandali e quindi quando è successo tutto e siamo andati fuori mi sono ritrovata a piedi nudi sua lamiera, ma il freddo che ho provato era il freddo interiore nel vedere ciò che stava accadendo” – spiega oggi la produttrice di cinema che poi aggiunge – “Fortunatamente la mente riesce a dimenticare i dolore e oggi ho un ricordo affettuoso di quelle persone che hanno perso la vita in un incidente stupido e leggero”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA