Alberto Zuccoli/ Ciao Darwin: “Signorina” lo studente vittima della gaffe di Bonolis

- Fabiola Iuliano

Alberto Zuccoli è lo studente di Ingegneria Civile che a Ciao Darwin 2019 ha accettato di partecipare alla Sfida di Coraggio. La gaffe di Paolo Bonolis.

alberto zuccoli ciao darwin
Alberto Zuccoli a Ciao Darwin

Alberto Zuccoli è il concorrente di Sondrio che a Ciao Darwin 2019 ha accettato di sottoporsi alla prova di coraggio dopo il forfait di due suoi compagni di squadra. Studente di Ingegneria Civile presso il Politecnico di Milano, è in realtà originario di Lecco e poco prima di diventare un allievo del prestigioso ateneo ha frequentato il liceo scientifico. Nella prima parte della prova di coraggio, il concorrente è stato il protagonista di una piccola gaffe commessa involontariamente da Paolo Bonolis, il quale, dopo essersi dimenticato completamente di lui, gli si è rivolto chiamandolo “Signorina”. Equivoco a parte, la gara ha preso il via regolarmente, con il giovanissimo Alberto in equilibrio su una trave sospesa nel vuoto, fermo a una quota di 20 metri. Proprio in questa fase, lo studente ha dovuto camminare da un estremo all’altro della trave, superando con destrezza tutti gli ostacoli posti sul suo cammino.

“Lei è nel fiore degli anni!”

“Ce la posso fare”: a parlare è Alberto Zuccoli, che nelle fasi iniziali della Prova di Coraggio non ha nascosto di avere qualche piccola difficoltà. Nel passeggiare in equilibrio tra una trave sospesa e l’altra, lo studente di ingegneria ha infatti vacillato, ma a donargli la spinta giusta sono state le parole di Paolo Bonolis, che ha associato la sfida prevista a Ciao Darwin 2019 agli esami del suo corso di studi. “E allora che ci vuole!”, ha urlato il conduttore dalla sua postazione per esortare lo studente ad andare avanti, “lei conosce i segreti più recondite della fisica matematica”. Bonolis ha poi aggiunto che “applicarli è difficile”, ma l’età del concorrente di certo depone a suo favore: “Lei è nel fiore degli anni – ha evidenziato il conduttore – ha muscoli pulsanti sotto una pelle dorata. Si tiri su!”. Purtroppo, il suo sacrificio non è servito a regalare la vittoria parziale ai Nati Vecchi, che con un punteggio di 832 a 838 hanno visto i Finti Giovani di Sossio Aruta passare in vantaggio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA