ALDA D’EUSANIO LITE CON MARCO BALDINI/ Lui: “sei una farisea!”

- Emanuele Ambrosio

Alda D’Eusanio dopo la lite social con Marco Baldini sarà presente a Live Non è La D’Urso? L’ex speaker radiofonico:”Alda D’Eusanio sei una farisea”

marco-baldini-fb
Marco Baldini (da Facebook)

Marco Baldini torna in tv a “Live Non è la D’Urso” protagonista del momento “uno contro tutti”. Il conduttore radiofonico è pronto a raccontare i momenti “up and down” della sua vita soffermandosi anche sul vizio del gioco che l’ha visto indebitarsi a tal punto da finire nelle mani degli usurai. Anni difficili e complicati per Baldini che è arrivato perfino a pensare il suicidio, ma per fortuna gli amici e un nuovo amore gli hanno salvato la vita. Il conduttore però è stato più volte accusato di pietismo per via di alcune interviste e dichiarazioni come quando a Il Fatto Quotidiano ha detto: “Per guadagnare vado ovunque, ne ho bisogno e non mi vergogno” rivelando di non avere una cosa e di essersi separato dalla moglie per non rovinarle la vita. Un debito enorme quello rivelato da Baldini di circa 4 milioni di euro. Le sue parole però hanno fatto rabbrividire diversi personaggi tra cui Alda D’Eusanio con cui il conduttore ha avuto una accesissima lite social.

Alda D’Eusanio contro Marco Baldini:”Senza Vergogna”

La lite choc tra Alda D’Eusanio e Marco Baldini risale a diversi anni fa e alle parole del conduttore rilasciate a Il Fatto Quodiano. Alda allora ha voluto replicare a Baldini con un post su Facebook titolato “Senza Vergogna” in cui ha scritto: “C’è gente che se avesse la più piccola parte di quei soldi potrebbe dare da mangiare ai figli”. La conduttrice ha sottolineato poi: “il lavoro che ti da Fiorello non è gratis. Da anni ti aiuta, ti ha procurato tanto lavoro e tanti denari. E tu te li sei giocati. Pensi coì’ di avere comprensione? Caro Marco, sei mai stato nelle case degli operai licenziati o degli esodati? Sei mai andato in un mercato dove c’è gente che aspetta la chiusura per raccattare la frutta e verdura buttata via? Scusami Marco ma non riesco a capire il tuo sfogo, nè a giustificare il tuo comportamento. Posso solo dirti CURATI CURATI CURATI”. Ma non finisce qui, visto che la D’Eusanio, che non le ha mai mandate a dire, si è letteralmente adirata per l’atteggiamento di Baldini: “Hai un amico come Fiorello, hai talento, hai una moglie che ti ama. Porca miseria, Marco, guardati intorno e vergognati, non sputare sulla fortuna che hai. Il Padreterno prima o poi si incazza!”.

Marco Baldini: “Alda D’Eusanio sei una farisea”

La risposta di Marco Baldini non è tardata ad arrivare. Il conduttore, infatti, sempre sui social ha replicato ad Alda D’Eusanio così: “Capisco che con la tua rubrica devi in qualche modo far scalpore. Anche tu mi eri simpatica, ma mi sei diventata farisea, di quelli che si infarinano la faccia per farsi vedere pallidi. Sinceramente manco ti dovevo rispondere ma almeno così ho dato un senso alla tua rubrica”. Poi Baldini la definisce: “una povera donna che campa sulle disgrazie altrui”. Naturalmente il botta e risposta è continuato con Alda D’Eusanio che ha scritto: “Caro Marco, la tua risposta dimostra che il demone del gioco ti ha tolto la lucidità. Il mio commento alla tua intervista-confessione è dettato proprio dalla conoscenza profonda che ho del mondo delle dipendenze, per essermene occupata per anni sia come giornalista che come volontaria”. Poi la giornalista e conduttrice gli ha dato il colpo di grazia: “Come tutti i malati di dipendenze rilasci interviste per chiedere simpatia e solidarietà. Pensi che confessare pubblicamente di avere la mania del gioco faccia di te una persona che va aiutata e compresa. Confessi di avere perso al gioco 4 milioni di euro ( 8 miliardi delle vecchie lire) e con questo vuoi la patente di persona onesta. Confessi di avere lasciato tua moglie per amore, per salvarla. E pensi così di apparire come uomo generoso e altruista. Ma dici anche di non esserti mai curato. Troppo faticoso curarsi, più facile lasciare. Amare veramente, caro Marco, significa mettere al primo posto il bene dell’altro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA