ALESSANDRO BORGHI/ Video: “Vorrei interpretare Totti nella serie tv” (EPCC)

- Francesco Agostini

Alessandro Borghi è pronto per affrontare Alessandro Cattelan nel programma EPCC. E intanto esprime un desiderio da attore.

Alessandro Borghi
Alessandro Borghi alla scrivania di EPCC (ph. Sky)

Tra i tanti nomi che saranno presenti da Alessandro Cattelan nel suo EPCC (E poi c’è Cattelan) non poteva di certo mancare uno degli attori più in vista del nostro cinema come Alessandro Borghi. Il trentaduenne romano sta balzando all’onore delle cronache in questi giorni per un desiderio espresso che ha spiazzato un po’ tutti: il suo desiderio di interpretare Francesco Totti nell’ipotetica serie televisiva che si dovrebbe fare sulla sua vita. Il condizionale è d’obbligo perché, ad oggi, ancora non è confermato nulla e anzi, siamo certamente più vicini al no che al sì. In ogni caso Alessandro Borghi rimane alla finestra e sulle pagine di Hallofeseries.com dice: “Mi piacerebbe davvero riuscire a interpretare Francesco Totti, sarebbe stimolante. C’è però un grandissimo problema al riguardo: non so giocare a pallone, non so nulla del calcio e nemmeno mi piace. Direi che questo mi esclude quasi automaticamente dai giochi, ma io non desisto affatto. In fondo il cucchiaio lo so fare.” La chiusa di Alessandro Borghi è simpatica e divertente, ma forse, se dovessimo scegliere un calciatore della Roma, senza alcun dubbio indicheremmo il romano come attore perfetto per interpretare Daniele De Rossi. Sono due gocce d’acqua!

ALESSANDRO BORGHI E IL RICORDO DI STEFANO CUCCHI

Alessandro Borghi, lo abbiamo già detto in precedenza, è uno degli attori del momento del cinema italiano. Il trentaduenne romano ha vinto il David di Donatello per la sua fantastica interpretazione di Stefano Cucchi per il film Netflix ‘Sulla mia pelle’. Su Instagram Alessandro Borghi ha voluto ricordare uno scatto dal set che lo vede oramai giacere come cadavere, appena coperto da un lenzuolo bianco. La trasformazione fisica che il romano ha dovuto compiere è stata a dir poco incredibile: dimagrito ed emaciato, Alessandro Borghi è riuscito nell’impresa di far rivivere Stefano Cucchi, anche solo per la durata di un film. Su Instagram l’attore ha scritto: “Un regalo del meraviglioso @ robepastore. E un ricordo di una cosa bella.Che continua a camminare senza di noi.” Inutile dire quanto successo abbia avuto questo scatto, che in pochissimo tempo è arrivato alla bellezza di 91.000 like. L’apprezzamento del pubblico è anche dovuto, ovviamente, alla sua grande bravura come attore che ha saputo emozionare e commuovere.

L’IMPEGNO DI ALESSANDRO BORGHI…

Alessandro Borghi farà vedere da Cattelan tutto il suo carattere e, all’interno di EPCC, scopriremo tante cose su di lui. Naturalmente il grande pubblico lo ricorda e lo apprezza non solo per ‘Sulla mia pelle’, ma anche per Suburra, sia il film che la serie tv. Ma la vita di Alessandro Borghi non è fatta solo di cinema e di premi, ma anche di impegni concreti. E’ abbastanza recente la polemica sulla chiusura di Rai Movie che lo ha visto tra i protagonisti d’eccellenza, tra quei pochi che hanno fatto sentire la loro voce sulla possibile chiusura di uno dei canali Rai più importanti per il cinema. “Non chiudete Rai Movie, usate la testa!” era stato il grido disperato di Alessandro Borghi che, a supporto della sua tesi, aveva portato tutta una serie interessantissima di dati. Ecco cosa aveva detto l’attore: “Rai Movie costa un milione e ne porta 36 di ricavi, in più è gratuita e trasmette circa 6.000 film l’anno. Porta il cinema nelle case degli italiani.” Un appello che speriamo sentitamente che non cada nel vuoto visto l’importanza che il cinema ha nella vita di tanti esseri umani.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un regalo del meraviglioso @robepastore. E un ricordo di una cosa bella. Che continua a camminare senza di noi.

Un post condiviso da Alessandro Borghi (@alessandro.borghi) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA