Alessandro Cecchi Paone a Vieni da me/ “Lasciando mia moglie ho avuto paura di…”

- Stella Dibenedetto

Alessandro Cecchi Paone risponde alle domande al buio di Vieni da me: la vita privata, il successo e i rimpianti della sua vita.

Alessandro Cecchi Paone
Alessandro Cecchi Paone a Vieni da me

Dopo aver scoperto i lati inediti di Angelo Russo che si è raccontato davanti alla cassettiera, Caterina Balivo, nell’ultima puntata settimanale di Vieni da me, accoglie Alessandro Cecchi Paone che risponde alle domande al buio mettendosi a nudo e svelando tutti i retroscena della sua vita, sia privata che professionale. “Prendo tutto troppo sul serio che è un vantaggio su lavoro e umanamente perchè chi ha a che fare con me sa che sono una persona seria e affidabile, però, mi rende un po’ faticosa la vita perchè non tutto dev’essere preso tutto sul serio”, risponde Cecchi Paone. Spesso, sul web, la figura professionale di Cecchi Paone viene paragonata a quella di Alberto Angelo. Il giornalista è invidioso del collega? “Sono grato ad Alberto Angelo e chi glielo fa fare perchè èl ‘unico che ha un vero programma di divulgazione scilntifica e culturale in prima serata” – spiega il giornaista che confessa di sentire la mancanza di avere un programma di divulgazione tutto suo – “mi manca immensamente e riesco a farlo insegnando all’università da 15 anni. In televisione lo faccio perchè quando mi chiamano nelle varie trasmissioni. Sono pronto, comunque, per un nuovo programma del genere”.

ALESSANDRO CECCHI PAONE: “HO AVUTO DAVVERO PAURA DI PERDERE MIA MOGLIE”

Tra le tante domande al buio c’è anche quella sull’omossesualità di Alessandro Cecchi Paone: “rivelare la mia omosessualità non ha danneggiato la mia carriera. Anzi. Il pubblico ha apprezzato perchè ho avuto il coraggio di dire la verità” – confessa il giornalista che poi spiega perchè ha deciso di svelare tutto – “Io ho deciso di raccontare tutto per il patto con il pubblico, per amore verso me stesso e gli altri. All’epoca, nel 2004, molti ragazzi si suicidavano, venivano bullizzati e le famiglie si vergognavano e quindi ho cercato di aiutare tutta questa gente”.  Parlare della propria omosessualità, però, è stato difficile per Alessandro Cecchi Paone: “Quando ho detto la verità a mia moglie Cristina a cui sono molto legato, ho temuto di perderla. In quel momento ho pensato che senza moglie, senza questa donna vicino in qualche altro modo, per me sarebbe finita. Per fortuna, oggi siamo, in un modo un po’ diverso, ancora più vicini”, conclude.



© RIPRODUZIONE RISERVATA