ALL TOGETHER NOW COME FUNZIONA?/ “Diamo a tutti la possibilità di diventare cantanti”

- Valentina Gambino

All together now, come funziona? Michelle Hunziker e J-Ax dal prossimo 16 maggio 2019, condurranno insieme il programma su Canale 5

michelle hunziker j ax
Michelle Hunziker e J-Ax

Michelle Hunziker e J-Ax raccontano i dettagli di All Together Now svelando anche come è nata la loro coppia televisiva. “Questa strana coppia è nata per questo show. Non ci eravamo mai incontrati. Quando mi hanno chiesto un parere su J-Ax ho detto che sarebbe stato perfetto perché lui sarà a capo di una giuria di 100 esperti musicali” – spiega la showgirl – “ Il nostro è un game show musicali. Il concorrente entrerà e si troverà davanti a questo muro umano formato da questi esperti. La bellezza di All Together Now è che non ci sono le ansie di atri show. Tu puoi fare altro nella vita, avere la passione per il canto e vincere 50mila euro. Qui riusciamo a rendere un panettiere un cantante mentre da altre parte illudi una persona di poter fare il cantante che poi andrà a fare il panettiere. Naturamente non è la Corrida perché i concorrenti sanno tutti cantare”, aggiunge J-Ax. Tanti gli ospiti che saranno presenti nello show come Iva Zanicchi, Nek, Albano, Gianluca Vacchi e tanti altri artisti. Il concorrente, per vincere, dovrà coinvolgere la giuria che dovrà alzarsi e cantare con lui (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

100 giurati e un premio da 50mila euro

Michelle Hunziker e J-Ax dal prossimo 16 maggio 2019, condurranno insieme su Canale 5 la prima stagione di All together now. I due protagonisti, saranno oggi ospiti di Verissimo, per raccontare a Silvia Toffanin, tutti i retroscena e le novità della trasmissione. Ma di cosa parla lo show? In studio sarà presente un muro alto otto metri composto da sei file di postazioni. 100 posti rappresenteranno la giuria del programma, formata da esperti di musica: cantanti, producer, discografici, deejay e molti altri. I concorrenti si esibiranno davanti al muro eseguendo una canzone famosa. Se i giudici apprezzeranno l’esibizione, si alzeranno in piedi e canteranno insieme al concorrente. Lo scopo del gioco? Farli alzare tutti e 100, ma sarà molto difficile. Questo programma, così come confidato dalla stessa conduttrice Svizzera, vive dello stupore: “tutti e 100 i giudici sono microfonati e da casa si sentiranno sia i commenti che vengono fatti appena il concorrente entra in studio, sia quelli durante l’esibizione. E molto spesso succede che vedi il concorrente e non ti aspetti la voce che viene fuori da quel corpo…”.

All together now, meccanismo di gioco

All together now è senza ombra di dubbio un programma diverso dagli altri. I talent show presenti attualmente in televisione, sono orientati nello scovare un talento e poi a incanalarlo verso un ipotetico futuro nel mondo della musica. “All together now” invece, sarà uno spettacolo per famiglie, di intrattenimento. E’ un gioco a premi dove i cantanti si misureranno con gli altri e potranno vincere un premio di 50mila euro. “Qui non c’è da garantire nessun futuro e questo ha cancellato tutte le ansie e le paranoie che ho avuto nelle mie altre esperienze. Mi sono divertito perché il programma non punta sulla pesantezza della competizione, ma è un gioco a premi musicale”, ha spiegato J-Ax. La Hunziker, intervistata tra le pagine di Sorrisi, ha anche confidato di avere voluto fortemente il rapper a bordo anche perché, lo considera moderno, ironico e molto amato dal pubblico. “Qui tutti sono felici di fare questo programma, è bello umanamente parlando. A volte ci sono progetti che nascono fortunati, così come è successo col Festival di Sanremo del 2018 con Baglioni: tutto si incastra magicamente”, ha concluso Michelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA