Alyssa Milano, sciopero del sesso contro aborto/ Ma è autogol “Promuove astinenza!”

- Silvana Palazzo

Alyssa Milano, sciopero del sesso contro aborto: ma la sua protesta si rivela un clamoroso autogol. “Così l’attrice promuove l’astinenza contro le gravidanze indesiderate!”

L'attrice Alyssa Milano
Alyssa Milano

Alyssa Milano propone lo sciopero del sesso contro le nuove leggi sull’aborto approvate in Georgia, ma la sua iniziativa si rivela un clamoroso autogol. Lo hanno spiegato molti pro-vita, tra cui il parroco Harrison Ayre di Port Alberni, in British Columbia. «Così dimostra che l’astinenza è il miglior modo per una donna di non restare incinta, conferma che il sesso non è solo divertimento ma ha un fine: la procreazione. Inoltre, dimostra che la contraccezione non funziona così bene come ci viene detto». In conclusione, ha commesso un grave passo falso con il suo tweet. Ma cosa ha detto esattamente l’attrice diventata famosa per aver interpretato Phoebe nella serie cult Streghe? «I nostri diritti riproduttivi sono stati cancellati. Finché le donne dovranno rispondere alla legge dei nostri corpi, noi non possiamo rischiare una gravidanza. Unitevi a me nel non fare sesso finché non avremo di nuovo la completa autonomia sui nostri corpi. Vi sto chiamando a uno #ScioperoDelSesso. Fate girare».

ALYSSA MILANO, SCIOPERO DEL SESSO CONTRO ABORTO

La legge a cui si riferisce Alyssa Milano è la Living Infants Fairness and Equality Act – LIFE Act, che vieta qualsiasi aborto dopo la prima registrazione del battito cardiaco del feto. Di solito avviene intorno alla quinta settimana di gravidanza. La legge ha fatto discutere al puntato tale che ben tre produzioni cinematografiche sono saltate in Georgia. Alyssa Milano invece ha proposto uno sciopero del sesso in protesta contro le nuove leggi sull’aborto. Una protesta che le si ritorce contro, vista la reazione dei pro-vita. Un altro sacerdote, William Dailey, della Congregazione di Santa Croce, ha twittato: «L’astinenza come protesta alle leggi a favore della vita è praticamente il trionfo dell’Humanae Vitae». Lei che lotta per il diritto all’aborto, in realtà si è ritrovata inconsapevolmente a promuovere l’astinenza, che è la prima soluzione alle gravidanze indesiderate. Lo ha sottolineato ad esempio la collega di Alyssa Milano, l’attrice Ashley Bratcher, che ha colto l’occasione per ringraziarla. «Grazie per aver sostenuto l’astinenza @Alyssa_Milano, il modo numero uno per prevenire gravidanze indesiderate. #sexstrike».



© RIPRODUZIONE RISERVATA