Ana Bettz fermata al confine con 300mila euro/ Accusata di riciclaggio: per anni…

- Dario D'Angelo

Ana Bettz fermata al confine di Ventimiglia con 300mila euro dalla Guardia di Finanza mentre tentava di scappare in Francia.

ana bettz 2019 youtube
Ana Bettz foto da YouTube

La Guardia di Finanza, secondo quanto scrive il Corriere della Sera, sarebbe andata a colpo sicuro nel fermare l‘auto sulla quale viaggiava Ana Bettz, decisa a lasciare l‘Italia. Oltre ai 300mila euro nascosti in Rolls Royce, in un altro luogo è stato sequestrato un ulteriore milione e 700 mila euro. La procura di Imperia l‘ha così denunciata per riciclaggio. Ana Bettz, per anni, è stata la protagonista della vita mondana di Roma, organizzando feste in stile “Grande Bellezza”. Feste organizzate anche nella sua villa romana sull’Appio-Pignatelli e in quella di Porto Rotondo dove si vedeva anche Silvio Berlusconi. Su Ana Bettz, oggi, è piovuta una grave accusa. La Procura ora sta cercando di capire la provenienza e la destinazione del denaro sequestrato alla donna. Sulle indagini, però, la Procura mantiene il più stretto riserbo (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

ANA BETTZ VOLEVA SCAPPARE IN FRANCIA

Francia con addosso 300mila euro in contanti. E’ questa la notizia di cui dà conto “La Stampa” riguardante la 59enne cantante e imprenditrice sarda, all’anagrafe Anna Bettozzi, vedova dallo scorso agosto del petroliere Sergio Di Cesare. La donna era a bordo della sua Rolls Royce quando gli uomini delle fiamme gialle, che da tempo indagano su di lei per fare luce su alcuni movimenti in denaro, compreso che l’intento della Bettz era quello di espatriare sono intervenuti bloccandola. I finanzieri, che da tempo tenevano sotto controllo le sue mosse, sono andati a colpo sicuro fermando la vettura con autista a bordo sulla quale viaggiava la signora. Oltre alla prima perquisizione, che ha permesso di trovarle addosso 300mila euro, un’altra ha portato alla luce altri 1,7 milioni, anch’essi in contanti.

ANA BETTZ FERMATA AL CONFINE

Ana Bettz è accusata di riciclaggio dalla Procura di Imperia e il denaro è stato sequestrato. Sull’inchiesta vige il massimo riserbo, coi pm liguri che stanno adesso tentando di risalire alla provenienza e alla destinazione dei due milioni di euro del “tesoro” della Bettozzi. Ma chi è Ana Bettz? Nata a Porto Rotondo, vicina di casa di Silvio Berlusconi, inizialmente la donna si è impegnata nel settore immobiliare realizzando grandi successi. Negli anni Novanta la svolta verso musica dance e spettacolo le dona notorietà e diverse presenze in tv. Sposata con il petroliere Sergio Di Cesare fino alla sua morte, insieme a lui ha vissuto una terribile esperienza nel 1999, quando i due vennero sequestrati da malviventi per una notte nella loro villa di Roma: una storia che all’epoca fece molto scalpore, con i ladri che portarono via un bottino da 100 milioni di lire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA