ARISTOTELE ONASSIS E MARIA CALLAS/ Una storia tormentata (Grande Amore)

- Emanuele Ambrosio

Il grande amore di Aristotele Onassis e Maria Callas al centro della nuova puntata del programma condotto da Carla Signoris su Rai3

Aristotele Onassis e Maria Callas

Aristotele Onassis e Maria Callas sono i protagonisti della nuova puntata di “Grande Amore“, il programma condotto da Carla Signoris su Rai3. Dopo aver raccontato le storie impossibile di John Lennon e Yoko Ono, di Ray Milland e Grace Kelly, di Luigi Tenco e Dalida e di Elizabeth Taylor e Richard Burton, questa volta la moglie di Maurizio Crozza è pronta a condividere con i telespettatori un’altra travolgente e passionale storia d’amore. Si tratta di quella nata tra Aristotele Onassis e Maria Callas. Lui era un armatore e finanziere ricchissimo, grande amante della bella vita e delle belle donne, lei una delle voci più belle della storia della musica d’opera. Nel 1957 il primo incontro in occasione di un ricevimento presso l’Hotel Danieli di Venezia. Un anno dopo si rincontrano nel camerino della Callas dove Onassis si reca per complimentarsi per il debutto presso la Grande Notte dell’Opera di Parigi. L’anno dopo è Onassis ad organizzare un evento in occasione della prima della Medea presso il Dorchester Hotel di Londra.

Maria Callas e Aristotele Onassis: un amore travolgente

Cominciano così quella destinata a diventare una delle storie più tormentate dello show business. Maria Callas e Aristotele Onassis trascorrono le vacanze estive sullo yacht Christina con Winston Churchill e la moglie. Rientrati da Monte Carlo, Maria Callas è perdutamente innamorata dell’armatore e finanziere al punto da lasciare il marito Battista Meneghini. La storia d’amore tra Callas e Onassis è stata una delle più tormentate di sempre: entrambi erano sposati, ma anche per la differenza d’eta (lei 36 anni, lui 35). Un amore importante durato 10 anni, una relazione travagliata fatta di gelosie, tradimenti e tantissimi litigi. Onassis non solo priva Maria Callas del suo pubblico tenendola lontana dalle scene, ma le promette un matrimonio che non arriverà mai. Dalla loro relazione nasce anche un bambino di nome Omero, che muore poche ore dopo la nascita per insufficienza respiratoria. Nel 1966 Maria Callas rifiuta sia la nazionalità americana che quella italiana per diventare cittadina greca sperando di sposare l’uomo della sua vita. Onassis dal canto suo non solo non la sposerà mai, ma due anni dopo decide di lasciarla sposando Jacqueline Kennedy, vedova di John Fitzgerald Kennedy.

Aristotele Onassis e il declino di Maria Callas

La fine della storia d’amore tra Maria Callas e Aristotele Onassis segna il declino di una diva senza tempo. Il soprano decide di ritirarsi trascorrendo le sue giornate nella casa parigina lontano da tutto e tutti. Nel 1974 la decisone di lasciare la scena musicale in seguito tournée con il tenore Giuseppe Di Stefano. La botta finale avviene un anno dopo quando, nel 1975, Aristotele Onassis muore. Due anni dopo è Maria Callas a morire a causa di un arresto cardiaco e non per suicidio come si pensava all’epoca. Una diva segnata nel profondo da un amore che le ha consumato non solo il cuore, ma l’intera esistenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA