Benedetta Parodi/ “Molestie? Siamo oggetto d’attenzioni, a volte mi chiedono foto…”

Benedetta Parodi intervistata da “I Lunatici”: “Le molestie? Ci sono, ma occhio a non confonderle con le avance”

benedetta parodi 2018 instagram
Benedetta Parodi, foto da Instagram

Benedetta Parodi è stata intervistata nelle scorse ore dal programma radiofonico di Rai Radio 2, “I Lunatici” condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio. Visto che lo show va in onda in notturna, precisamente fra l’una e trenta e le 6 del mattino, la bella conduttrice tv ha esordito parlando proprio della notte: «E’ il momento del relax – dice – il momento in cui non devo fare più niente. Dopo cena porto fuori il mio cane con mia figlia, Eleonora. E già quello è il nostro momento di chiacchiera, siamo noi due, parliamo tranquille. Poi torno a casa, mi strucco e magari guardo un film con la famiglia». Una Parodi che è divenuta nel corso degli anni uno dei volti più amati della cucina italiana, un mondo dove tutto sommato sereno, come affermato dalla stessa Benedetta: «Non ho haters – dice la sorella di Cristina – la cucina è molto bella, nessuno mi insulta o mi tratta male, forse perché la cucina è una cosa che accomuna tutti, tutti si identificano in quello che faccio io, anche quando magari sbaglio qualcosa, perché io alla fine sono una pasticciona».

BENEDETTA PARODI A “I LUNATICI”

La conduttrice di “Bake off Italia”, noto programma culinario in onda su Real Time, parla quindi del suo rapporto con i social, trovandoli utili e un ottimo strumento di lavoro, per poi aggiungere: «Qualche maniaco sui social? No, mannaggia! Magari mi chiedono qualche foto dei piedi, ma non mi scandalizzo. Ogni tanto mi chiedono di mettere la gonna, perché dicono che ho delle belle gambe. Ma penso che sia un complimento, non mi scandalizzo». Parole che servono ai conduttori dello show radiofonico per introdurre l’argomento molestie nel mondo della tv e dello spettacolo, e la Parodi ci tiene a precisare la differenza fra molestie e avance: «Le donne sono sempre oggetto d’attenzione da parte degli uomini. Fino a un certo punto, quando l’uomo ci prova in maniera non troppo esplicita, sta all’abilità della donna di sdrammatizzare. Però quando un uomo si pone in modo violento o troppo esplicito è giusto che una donna si faccia valere in tutti i modi». Secondo Benedetta, la differenza fra molestia e corteggiamento è molto labile, ma «c’è un limite oltre al quale non va bene». La Parodi della cucina ammette comunque di essere stata molto fortunata in carriera: «Non ho mai subito niente di grave o fastidioso».



© RIPRODUZIONE RISERVATA